Strade statali dell'Africa Orientale Italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il ponte sul Barca appena ultimato dall'AASS sul tracciato della strada statale italiana dell'AOI n. 5 (Asmara-Sabderat)

Le strade statali dell'Africa Orientale Italiana sono le infrastrutture viarie di grande comunicazione, inquadrate nel piano dei trasporti dell'Azienda Autonoma Strade Statali (AASS), che dal 1936 al 1941 furono realizzate dall'Italia fascista nei territori dell'Africa Orientale Italiana (AOI).[1][2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo totale complessivo era di quasi 5000 km, di cui 400 già costruiti in Eritrea nella fase della preparazione alla guerra d'Etiopia.[2]

Alle strade principali, tutte asfaltate e servite da importanti opere infrastrutturali, fu nel contempo affiancata una capillare rete di collegamento secondaria (fino a 4000 km di sviluppo) che garantiva il collegamento dei centri minori alla viabilità primaria.[3]

La costruzione del sistema viario dell'AOI fu attuato con carattere d'urgenza su ordini dello stesso Mussolini, ma vi furono notevoli incrementi nel costo delle opere.

Agli inizi del 1940, erano state realizzate tutte le strade fondamentali del "Piano Stradale dell'AOI", tranne alcuni tratti sulla Addis Abeba-Gondar (strada inserita anche nel successivo piano pluriennale) e sulla Gondar-Dessiè.

Per quanto riguarda il secondo progetto viario del 1937 fu ultimata solo la Addis Abeba-Harar. Si lavorava inoltre su due delle tre strade transoceaniche che dovevano collegare Mogadiscio al centro dell'Impero.

Inoltre all'inizio del conflitto mondiale si lavorava tra Gimma e Sirè, tra Lechemti e Ghimbi, ed infine tra Gimma e Scioa Ghimira.

Le strade[modifica | modifica wikitesto]

Nella tabella sono indicate le strade statali secondo la numerazione loro assegnata con evidenziati i centri urbani da esse collegati.[1][2]

Numero Denominazione Lunghezza Capisaldi ufficiali di itinerario Note
1 Strada di Dogali km 116 Massaua – Nefasit – Asmara Asfaltata
2 Strada della Vittoria km 1.077 AsmaraDessièAddis Abeba
3 Strada per Decamerè km 40 NefasitDecamerè
4 Strada della Dancalia km 485 AssabSardòDessiè
5 Eritrea Occidentale km 379 AsmaraAgordatTesseneiSabderat
6 Strada del Lago Tana km 1.262 AsmaraAduaDebarecGondarDanghilaDebra MarcosFiccèAddis Abeba
7 Strada del Gimma km 340 Addis AbebaGimmaGoreGambèla
8 Strada di Lechemti km 330 Addis AbebaLechemtiGhimbi – Confine di Stato presso Kurmuk
9 Strada di Debra Tabor km 360 GondarDebra TaborDessiè
10 Addis Abeba-Deuallè km 600 Addis AbebaDire DauaDeuallè – Confine di Stato presso Ali Sabiet
11 Addis Abeba-Méga km Addis AbebaWondoMéga
12 Addis Abeba-Mogadiscio km Addis AbebaSciasciamannaGhimirImiFerferMogadiscio
13 Wondo-Mogadiscio km 1350 WondoNeghelliDoloMogadiscio
14 Dire Daua-Garbaillè km Dire DauaHararGiggigaGarbaillè – Confine di Stato presso Aubarre
15 Giggiga-Mogadiscio km 900 GiggigaFerfèrMogadiscio
16 Giggiga-Buràmo km 50 GiggigaBuràmo – Confine di Stato presso Zeila
17 Mega-Neghelli km 300 MegaNeghelli
18 Sciasciamanna-Gimma km 200 SciasciamannaSoddoGimma

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Guida dell'Africa Orientale Italiana, Consociazione Turistica Italiana, Milano 1938.
  2. ^ a b c Stefano Cecini, La realizzazione della rete stradale in Africa orientale italiana (1936-41) Archiviato il 20 maggio 2011 in Internet Archive., Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea – Università di Roma La Sapienza, 2007
  3. ^ La rete stradale dell'Eritrea, I collegamenti del Corno d'Africa, Asmara.it (DOC)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]