Futbola Klubs Ventspils

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da FK Ventspils)
Jump to navigation Jump to search
FK Ventspils
Calcio Football pictogram.svg
Dzeltens-zils (Gialloblu)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Giallo e Blu.svg Giallo, blu
Simboli Àncora
Dati societari
Città Ventspils
Nazione Lettonia Lettonia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Latvia.svg LFF
Fondazione 1997
Presidente Lettonia Guntis Blumbergs
Allenatore Lettonia Igors Kļosovs
Stadio Stadio Olimpico di Ventspils
(3 200 posti)
Sito web www.fkventspils.lv
Palmarès
Titoli nazionali 6 Campionati lettoni
Trofei nazionali 7 Coppe di Lettonia
Trofei internazionali 1 Coppa della Livonia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbola Klubs Ventspils, più comunemente noto come FK Ventspils oppure Ventspils, è una società calcistica lettone con sede nella città di Ventspils. Fondata nel 1997, milita in Virslīga, la prima divisione del campionato lettone di calcio, e disputa le partite casalinghe nello Stadio Olimpico di Ventspils (3.200 posti).

Nella sua bacheca figurano sei campionati lettoni e sei Coppe di Lettonia. È uno dei club più titolati di Lettonia, secondo solo allo Skonto per numero di trofei.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Ventspils è stato fondato nel 1997 attraverso la fusione di due club di Ventspils, il Venta e il Nafta. Entrambi i club avevano preso parte alla 1. Līga (la seconda serie), ma per colmare un posto vacante in Virslīga la nuova squadra iniziò subito dalla prima serie.

Nel 2003 il Ventspils vinse la coppa lettone per la prima volta nella sua storia, battendo in finale lo Skonto. Conquistò il trofeo anche nei due anni successivi e si avvicinò molte volte anche alla vittoria del campionato, che centrò nel 2006, ripetendosi poi nel 2007 e nel 2008.

Nelle coppe europee, il Ventspils è la squadra lettone con la migliore storia: nel 1999 debuttò in Coppa Intertoto contro i norvegesi del Vålerenga riuscendo a passare il turno. Più avanti il club partecipò alla Coppa UEFA, permettendo così ai propri tifosi di vedere partite contro grandi club europei come Stoccarda, Rosenborg, Brøndby e Newcastle. Il pareggio 0-0 nella trasferta contro il Newcastle può essere definito il più grande successo del Ventspils fino al 2009. Tuttavia, sono ancora più memorabili le partite contro il Brøndby nel 2004, quando il Ventspils riuscì ad eliminare il club danese dalla Coppa UEFA.

Il 17 luglio 2007 il Ventspils ha fatto il suo debutto nei preliminari della UEFA Champions League. I giallo-blu hanno iniziato il loro storico viaggio nel torneo più importante d'Europa in Galles, dove hanno giocato contro i The New Saints. L'autore del primo gol del Ventspils in Champions League è stato Vīts Rimkus. Una settimana dopo, il 25 luglio, il Ventspils ha vinto la sua prima partita in Champions League, battendo i TNS 2-1 nella partita in casa. I gol sono stati segnati dai difensori Jean-Paul Ndeki e Deniss Kačanovs. Nel secondo turno di qualificazione la squadra di Romano Hryhorchuk ha giocato contro il Salisburgo, guidato dal leggendario allenatore italiano Giovanni Trapattoni perdendo 3-0 all'andata e 4-0 al ritorno.

Nel 2008 il Ventspils ha partecipato alla UEFA Champions League per la seconda volta consecutiva. E i primi avversari furono di nuovo i campioni del Galles, questa volta il Llanelli, che in casa batterono per 4-0, al ritorno persero 1-0, e passarono al secondo turno dove affrontarono i norvegesi del Brann che li eliminò vincendo 1-0 al ritorno ribaltando così il 2-1 dell'andata.

Nella stagione 2009-2010, il Ventspils è diventato il primo club lettone a partecipare alla fase a gironi di una competizione della UEFA dopo aver battuto i bielorussi del Bate Borisov. Il Ventspils ha giocato nella fase a gironi della UEFA Europa League 2009-2010 contro lo Sporting Lisbona, l'Hertha Berlino e l'Heerenveen ma non riuscì a qualificarsi per la fase successiva del torneo, chiudendo con tre pareggi e tre sconfitte.

Torna a vincere la Virslīga nelle stagioni 2011, 2013 e 2014, portando a 6 il numero di successi totali. In quegli stessi anni vince per due volte la coppa nazionale, nel 2010-2011 e 2012-2013, oltre a una finale persa due anni dopo contro lo Jelgava.

Nel 2017 vince la sua 7ª Latvijas kauss prevalendo ai rigori sul Riga FC. In Virslīga si classifica al quarto posto, rientrando nei piazzamenti validi per le coppe europee grazie alla miglior differenza reti rispetto al RFS Riga, giunto a pari punti.

Prende parte alle qualificazioni per la fase a gironi di UEFA Europa League 2018-2019. Al primo turno elimina gli albanesi del Luftëtari battendoli 5-0 in casa e pareggiando 3-3 ad Argirocastro; dopodiché affronta il Bordeaux con cui rimedia due sconfitte in entrambi i match (1-0 in Lettonia e 2-1 in Francia). In campionato si classifica secondo, a 4 punti dal Riga FC vincitore.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Ventspils

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2006, 2007, 2008, 2011, 2013, 2014
2003, 2004, 2005, 2007, 2010-2011, 2012-2013, 2016-2017

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

2008
2009-2010

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 2000, 2001, 2002, 2009, 2010, 2018
Terzo posto: 1998, 1999, 2003, 2004, 2005, 2012, 2015, 2016
Finalista: 2008, 2014-2015, 2018
Semifinalista: 1998, 1999, 2000, 2001, 2002, 2006, 2015-2016
Finalista: 2013, 2016
Terzo posto: 2017
Finalista: 2007
Finalista: 2007, 2010-2011
Semifinalista: 2008

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Virslīga 23 1997 2019 23

Partecipazioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Competizione Turno Paese Squadra Casa Trasferta Aggregato
1999 Coppa Intertoto 1 Norvegia Norvegia Vålerenga 2–0 0–1 2-1
2 Turchia Turchia Kocaelispor 1–1 0–2 1-3
2001-02 Coppa UEFA QR Finlandia Finlandia HJK 0–1 1–2 1-3
2002-03 Coppa UEFA QR Svizzera Svizzera Lugano 3–0 0–1 3-1
1 Germania Germania Stoccarda 1–4 1–4 2-8
2003-04 Coppa UEFA QR Polonia Polonia Wisła Płock 1–1 2–2 3–3 (gfc)
1 Norvegia Norvegia Rosenborg 1–4 0–6 1-10
2004-05 Coppa UEFA 1QR Fær Øer Fær Øer B68 8–0 3–0 11–0
2QR Danimarca Danimarca Brøndby 0–0 1–1 1–1 (gfc)
1 Polonia Polonia Lech Poznań 1–1 0–1 1–2
2005-06 Coppa UEFA 1QR Irlanda del Nord Irlanda del Nord Linfield 1–2 1–0 2–2 (gfc)
2006-07 Coppa UEFA 1QR Islanda Islanda Víkingur 2–1 2–0 4–1
2QR Inghilterra Inghilterra Newcastle 0–1 0–0 0–1
2007-08 Champions League 1 Galles Galles The New Saints 2–1 2–3 4–4 (gfc)
2 Austria Austria Salisburgo 0–3 0–4 0–7
2008-09 Champions League 1 Galles Galles Llanelli 4–0 0–1 4–1
2 Norvegia Norvegia Brann 2–1 0–1 2–2 (gfc)
2009-10 Champions League 2 Lussemburgo Lussemburgo F91 3–0 3–1 6–1
3 Bielorussia Bielorussia BATE 1–0 1–2 2–2 (gfc)
4 (PO) Svizzera Svizzera Zurigo 0–3 1–2 1–5
Europa League 1R Germania Germania Hertha Berlino 0–1 1–1
2R Paesi Bassi Paesi Bassi Heerenveen 0–0 0–5
3R Portogallo Portogallo Sporting Lisbona 1–2 1–1
2010-11 Europa League 2QR Macedonia del Nord Macedonia del Nord Teteks 0–0 1–3 1–3
2011-12 Europa League 2QR Bielorussia Bielorussia Šachcër Salihorsk 3–2 1–0 4–2
3QR Serbia Serbia Stella Rossa Belgrado 1–2 0–7 1–9
2012-13 Champions League 2QR Norvegia Norvegia Molde 1–1 0–3 1–4
2013-14 Europa League 1QR Galles Galles Airbus UK Broughton 0–0 1–1 1–1 (gfc)
2QR Lussemburgo Lussemburgo Jeunesse Esch 1–0 4–1 5–1
3QR Israele Israele Maccabi Haifa 0–0 0–3 0–3
2014-15 Champions League 2QR Svezia Svezia Malmö FF 0–1 0–0 0–1
2015-16 Champions League 2QR Finlandia Finlandia HJK Helsinki 1–3 0–1 1–4
2016-17 Europa League 1QR Fær Øer Fær Øer Víkingur Gøta 2–0 2–0 4–0
2QR Scozia Scozia Aberdeen 0–1 0–3 0–4
2017-18 Europa League 1QR Islanda Islanda Valur 0–0 0–1 0–1
2018-19 Europa League 1QR Albania Albania Luftëtari 5-0 3-3 8-3
2QR Francia Francia Bordeaux 0-1 1-2 1-3

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2019[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata all'8 ottobre 2019.

N. Ruolo Giocatore
1 Lettonia P Ivans Baturins
2 Haiti D Jean Sony Alcénat
3 Lettonia D Arturs Lotcikovs
4 Ghana D Rashid Obuobi
6 Russia C Pavel Osipov
7 Brasile C Lucas Villela
8 Lettonia C Jevgenijs Kazacoks
10 Lettonia C Eduards Tidenbergs
11 Nigeria C Abdullahi Alfa
12 Lettonia P Vjaceslavs Kudrjavcevs
14 Lettonia C Raens Talbergs
16 Lettonia P Frenks Orols
17 Lettonia A Anastasijs Mordatenko
18 Lettonia D Dmitrijs Litvinskis
N. Ruolo Giocatore
20 Togo C Dové Wome
20 Georgia D Giorgi Mchedlishvili
23 Lettonia A Kaspars Svārups
24 Togo D Abdoul-Gafar Mamah
27 Lettonia C Romans Mickevics
29 Lettonia C Ingars Stuglis
33 Brasile D Hélio
37 Ucraina P Kostjantyn Machnovs'kyj
38 Lettonia D Dmitrijs Klimaševičs
44 Ucraina A Mychajlo Serhijčuk
77 Russia A Bekkhan Aliev
88 Georgia C Guga Palavandishvili
99 Lettonia C Danills Ulimbasevs
Brasile A Fabricio

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori del Ventspils

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio