Chiesa di San Basilide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Basilide
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
LocalitàCoat of arms of Parma.svg Parma
Religionecristiana cattolica di rito romano
Titolaresan Basilide
Diocesi Parma
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1181
CompletamentoXVII secolo
Demolizionedopo il 1856

La chiesa di San Basilide, con l'annesso monastero cistercense, si trovava in Capo di Ponte a Parma. Scomparve dopo il 1856.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa, con l'annesso monastero, fu eretta nel 1181 dal cardinale legato Pietro Diana per i monaci vallombrosani della badia Cavana di Lesignano de' Bagni, dov'era conservato il corpo del martire cristiano Basilide, e nel 1320 il vescovo Simone Saltarelli cedette gli edifici a una comunità di monaci armeni.

Nel 1520 il monastero fu occupato dalle religiose cistercensi di Santa Maria di Martorano, all'epoca dipendenti dai monaci di San Martino de' Bocci: il 18 ottobre 1655 il vescovo Carlo Nembrini riconsacrò la chiesa.

San Basilide, insieme alle chiese di Santa Caterina e di Santa Cecilia, perse la dignità parrocchiale nel 1808, in favore di San Giuseppe. Nel 1810 la comunità monastica venne dissolta per le leggi napoleoniche e il monastero fu adibito a uso abitativo.

La struttura era ancora visibile nel 1856 nella zona tra le attuali via Imbriani e via Costituente.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Felice da Mareto, Chiese e conventi di Parma, Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi, Parma 1978. pp. 130–131.