Oratorio di San Lorenzo (Parma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oratorio di San Lorenzo
Oratorio di San Lorenzo (San Donato, Parma) - facciata 2019-06-22.jpg
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneEmilia-Romagna Emilia-Romagna
LocalitàCoat of arms of Parma.svg San Donato, frazione di Parma
Religionecristiana cattolica di rito romano
Titolaresan Lorenzo
Diocesi Parma
Stile architettonicogotico e neoclassico
Inizio costruzioneentro il 1145

Coordinate: 44°47′23″N 10°22′58″E / 44.789722°N 10.382778°E44.789722; 10.382778

L'oratorio di San Lorenzo, noto anche come oratorio del Casello, è un luogo di culto cattolico dalle forme gotiche e neoclassiche, situato in strada San Donato a San Donato, frazione di Parma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il luogo di culto fu costruito in epoca medievale; la più antica testimonianza della sua esistenza risale al 1145,[1] quando l'ecclesia S. Laurentii de Casella cum curte fu menzionata in un privilegio del papa Eugenio III all'abbazia di San Giovanni Evangelista di Parma.[2]

La cappella fu citata anche nel 1230 nel Capitulum seu Rotulus Decimarum della diocesi di Parma, ancora tra le dipendenze del monastero.[1]

Agli inizi del XVIII secolo il luogo di culto passò sotto la diretta giurisdizione del vescovo di Parma.[1]

Nel 2010 la cappella fu affidata in gestione ai cavalieri templari.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Facciata e lato sud
Oratorio e canonica

L'oratorio si sviluppa su un impianto a navata unica affiancata da una grande nicchia su ogni lato, con ingresso a ovest e presbiterio absidato a est.[1]

La simmetrica facciata a capanna, interamente intonacata come il resto dell'edificio, è scandita verticalmente in tre parti da quattro lesene; al centro è collocato l'ampio portale d'ingresso, sormontato da una finestra ad arco mistilineo; in sommità si sviluppa lungo gli spioventi del tetto il cornicione modanato.[1]

Dai fianchi, illuminati da piccole finestrelle in sommità, aggettano i volumi dei due nicchioni; al termine del lato sinistro si eleva l'esile campanile in laterizio; la cella campanaria si affaccia sulle quattro fronti attraverso monofore ad arco a tutto sesto.[1]

All'interno la navata, coperta da un soffitto a capanna con travetti lignei, è affiancata dalle ampie arcate a tutto sesto delle nicchie laterali, coronate da volte a botte.[1]

Il presbiterio, lievemente sopraelevato, è preceduto da una balaustra in marmo; al centro è collocato l'altare maggiore postconciliare a mensa in legno. Sul fondo l'abside poligonale, chiusa superiormente dal catino con spicchi a vela lunettati, si affaccia attraverso un arco trionfale a sesto acuto; la parete centrale è decorata con un affresco quattrocentesco raffigurante la Madonna in trono con Gesù Bambino, san Lorenzo e san Giovanni Evangelista.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Oratorio di San Lorenzo "San Donato, Parma", su www.chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 20 giugno 2018.
  2. ^ Affò, pp. 361-362.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ireneo Affò, Storia della città di Parma, Tomo secondo, Parma, Stamperia Carmignani, 1793.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]