Baganzolino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baganzolino
frazione
Baganzolino – Veduta
Chiesa della Natività di Maria Vergine
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Parma-Stemma.svg Parma
ComuneCoat of arms of Parma.svg Parma
Territorio
Coordinate44°50′53.2″N 10°19′29.4″E / 44.848111°N 10.324833°E44.848111; 10.324833 (Baganzolino)Coordinate: 44°50′53.2″N 10°19′29.4″E / 44.848111°N 10.324833°E44.848111; 10.324833 (Baganzolino)
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale43122
Prefisso0521
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Baganzolino
Baganzolino

Baganzolino è una piccola frazione del comune di Parma, appartenente al quartiere Cortile San Martino.

La località è situata 5,89 km a nord del centro della città.[1]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La frazione sorge in posizione pianeggiante tra le campagne a nord di Parma, sulla sponda destra del torrente Parma, di fronte a Baganzola.[2]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo di Baganzolino e della vicina Baganzola ha origine dal torrente Baganza; infatti, secondo alcune ipotesi su cui non tutti sono concordi, il corso d'acqua in epoca altomedievale scorreva a partire dalla città nell'attuale letto del torrente Parma, che invece a monte di Parma, all'incirca all'altezza di Mamiano, deviava verso est fino a intercettare l'odierno alveo dell'Enza.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 962, secondo un atto di dubbia autenticità, l'imperatore del Sacro Romano Impero Ottone I di Sassonia riconobbe al vescovo di Parma Oberto l'autorità, oltre che sulla città, anche su 3 miglia di contado intorno a essa, comprendenti tra le altre la zona di Baganzolino, compresa tra Baganzola e Casale.[4]

La cappella del piccolo borgo medievale fu edificata entro il 1230 a poca distanza dal torrente Parma.[5]

In epoca napoleonica, per effetto del decreto Nardon del 1806, Baganzolino divenne frazione del nuovo comune (o mairie) di Cortile San Martino,[6] che nel 1943 fu sciolto e inglobato in quello di Parma.[7]

L'estrema vicinanza col torrente Parma, che esondò numerose volte, segnò la sorte di vari edifici del borgo; la chiesa medievale fu distrutta e ricostruita in posizione più sicura tra il 1923 e il 1925,[5] mentre per motivi di sicurezza tutte le abitazioni in area golenale furono abbandonate nel 2011 dai proprietari, in cambio di un indennizzo da parte della Regione Emilia-Romagna;[8] nel 2015 fu avviata la demolizione dei fabbricati,[9] l'ultimo dei quali fu raso al suolo l'anno seguente.[10]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa della Natività di Maria Vergine[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa della Natività di Maria Vergine
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa della Natività di Maria Vergine (Parma).

Edificata originariamente entro il 1230 in prossimità del torrente Parma, l'antica chiesa, più volte danneggiata dalle esondazioni del corso d'acqua, fu completamente ricostruita in posizione più sicura tra il 1923 e il 1925, su progetto dell'architetto Ennio Mora; preceduta da un protiro, la struttura neoromanica è rivestita in laterizio parzialmente intonacato; gli interni sono decorati a tempera con motivi geometrici e fitomorfi.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Frazione di Baganzolino, su italia.indettaglio.it. URL consultato il 13 maggio 2018.
  2. ^ Molossi, p. 9.
  3. ^ Archeologia Medievale, p. 550.
  4. ^ Affò, pp. 240-241.
  5. ^ a b c Chiesa della Natività di Maria Vergine "Baganzolino, Parma", su www.chieseitaliane.chiesacattolica.it. URL consultato il 13 maggio 2018.
  6. ^ Guido Leoni, Centri minori protagonisti della nuova qualità urbana (PDF), su servizioqualitaurbana.comune.parma.it. URL consultato il 13 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2018).
  7. ^ Storia dei Comuni, su www.elesh.it. URL consultato il 13 maggio 2018.
  8. ^ Quartieri e Frazioni: Baganzola - Scuola sovraffollata dopo il boom edilizio, in www.gazzettadiparma.it, 12 agosto 2012. URL consultato il 13 maggio 2018.
  9. ^ Baganzolino: è iniziata la demolizione delle case in golena, in www.parmatoday.it, 22 maggio 2015. URL consultato il 13 maggio 2018.
  10. ^ Baganzolino, demolita l'ultima casa in golena, in www.gazzettadiparma.it, 12 luglio 2016. URL consultato il 13 maggio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Archeologia Medievale, V, Borgo San Lorenzo, All'Insegna del Giglio, 1978.
  • Ireneo Affò, Storia della città di Parma, Tomo primo, Parma, Stamperia Carmignani, 1792.
  • Lorenzo Molossi, Vocabolario topografico dei Ducati di Parma, Piacenza e Guastalla, Parma, Tipografia Ducale, 1832-1834.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Parma Portale Parma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parma