Associazione Sportiva Dilettantistica Celano Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
A.S.D. Celano Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco con banda Blu.png Bianco, azzurro
Dati societari
Città Celano (AQ)
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione Abruzzo
Fondazione 1974
Presidente Italia Mario Moscarella
Allenatore Italia Dario Celli
Stadio Stadio Fabio Piccone
(3.200 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Celano Calcio, comunemente nota come Celano Calcio, è una società calcistica del comune di Celano (AQ). Fino al 2011 si chiamava Celano F.C. Olimpia e fino al 2018 Celano Football Club Marsica[1]. Milita nel campionato abruzzese di Promozione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Cliternum Celano nel 1973-1974
Stemma del Celano Marsica adottato fino al 2018

Il Celano Olimpia venne fondato nel 1974 come società semi-amatoriale e nel 1978, partendo dalla Terza Categoria, divenne la prima squadra cittadina dopo la radiazione della precedente Cliternum (fondata nel 1918) da ogni campionato (primo caso in Italia), a seguito di una partita spareggio del campionato di Promozione per le intemperanze della tifoseria celanese.

Il club partì subito bene e, dopo soli 9 anni dal debutto in Terza Categoria, passando per Seconda e Prima Categoria, Campionato di Promozione e Campionato Interregionale, raggiunse la Serie C2 nel 1987.

Qui però il club incontrò le prime serie difficoltà e, dopo 4 anni dal debutto in C2, a fine campionato 1990-91 retrocedette tornando nell'Interregionale. Dopo altri 3 anni, a fine campionato 1993-94, retrocedette di nuovo, nel campionato di Eccellenza abruzzese.

Dopo la retrocessione il Celano continuò ad avere il suo ruolo nel calcio dilettantistico, ingaggiando sfide con altre compagini abruzzesi, quali Pro Vasto, Rosetana, Notaresco, Francavilla, Angizia Luco, e ancora i derby con l'Avezzano.

Per 9 anni il Celano militò stabilmente in Eccellenza, concludendo sempre ogni campionato nelle prime 5 posizioni e vincendo 3 volte la Coppa Italia di Eccellenza abruzzese: nel 1995-96, nel 1999-2000 e nel 2002-2003, in quest'ultima stagione vinse anche il campionato, ottenendo la promozione in Serie D.

Dopo 3 anni di Serie D, a fine campionato 2005-06, si qualificò ai play-off dopo essere arrivato 2º nel girone F. Ai play-off di girone elimina il Penne per 2-0 ed il Tolentino per 1-0. Approda così alla fase finale. Viene inserita nel girone 1 con la Tritium (vincente play-off girone B) e Monterotondo (vincente play-off girone G). La prima partita viene giocata a Trezzo sull'Adda, ed il Celano vince per 2-1, mentre la seconda in casa con il Monterotondo finisce 1-1. Si qualifica così alle semifinali dei play-off dove incontra la Fortis Juventus, vincendo in casa per 1-0, e pareggiando fuori per 0-0. Approda così alla finale contro il Monopoli persa per 5-2. La sconfitta passa comunque in secondo piano: il Celano viene ammesso alla Serie C2 tramite ripescaggio, a causa dei fallimenti di squadre di livello maggiore.

Nella stagione 2006-07 il Celano è inserito nel girone C conclude la fase regolare in zona play-out. Nonostante la rimonta nel girone di ritorno, i biancoazzurri per un solo punto mancano la salvezza diretta e sono costretti allo spareggio nel derby con la Pro Vasto, risoltosi in favore del Celano con un gol di Morgante allo scadere dell'incontro di ritorno.

Nella stagione 2007-08 il Celano cambia filosofia di gioco: saluta il mister del ritorno in C2 Pino Petrelli e si affida a Giacomo Modica, allievo di Zdeněk Zeman. È un Celano che gioca un buon calcio, squadra giovane e tutta votata all'attacco. Nella fase regolare il Celano riesce a conquistare l'ultimo posto che vale i playoff. Al primo turno il Celano affronta il derby con la Valle del Giovenco, vince l'andata in casa 2-1 e pareggia 1-1 il ritorno nello stadio dei Marsi di Avezzano. Nella finale per la promozione in serie C1 avversari dei biancoazzurri sono i campani del Real Marcianise: andata 0-0 e ritorno 3-1 per il Real Marcianise che sale di categoria. Il club del presidente Ermanno Piccone in questa stagione ha sfiorato la serie C1 con una squadra composta da giocatori come Federico Dionisi e Daniel Ciofani, Francesco Marfia, Sebastian De Maio e Damiano Zanon[2].

Nella stagione 2008-09 la compagine castellana ottiene un piazzamento nella parte medio-bassa della classifica, sfiorando gli spareggi retrocessione, a causa di un pessimo girone di ritorno. Nel 2010-2011 il Celano disputa un campionato privo di mordente, salvandosi con 25 punti. Senza le penalizzazioni che hanno colpito Fano, Sangiovannese e Villacidrese, il Celano avrebbe dovuto giocarsi la salvezza con i play-out.

Per la stagione 2011-2012 cambia nome in Celano F.C. Marsica e viene inserito nel girone B di Lega Pro Seconda Divisione, si affida in panchina a mister Michele Facciolo che per quattro anni è stato il vice allenatore di Giacomo Modica. L'obiettivo della società rimane sempre lo stesso: mantenere la categoria e valorizzare i giovani. A seguito dei risultati non favorevoli nelle prime nove giornate (1 pareggio e 8 sconfitte), Facciolo rassegna le proprie dimissioni da allenatore della prima squadra. Il Celano richiama in panchina l'esperto Pino Petrelli, tecnico che nel giugno 2006 ottenne la promozione in serie C2. Petrelli ottiene subito la prima vittoria nel suo debutto, vincendo per 1-0 il derby contro L'Aquila allo stadio Piccone di Celano, ma viene esonerato dopo la quarta giornata di ritorno, quando la società richiama sulla panchina Michele Facciolo. Al termine del campionato il Celano retrocede in Serie D. Nel massimo torneo dilettantistico milita per tre anni prima di retrocedere nel torneo di Eccellenza. Al termine del massimo torneo regionale la squadra retrocede ancora. Si apre un nuovo ciclo societario con la presentazione della nuova società guidata dall'amministratore delegato Giuseppe Contestabile[3].

Nella stagione 2018-2019 la società si fonde con la Pro Celano, altra realtà dilettantistica castellana, modificando la ragione sociale in A.S.D. Celano Calcio partecipando al torneo di Prima Categoria abruzzese[4].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Celano Calcio
  • 1974 · Fondazione del Celano Football Club Olimpia.
  • 1975-78 · La società partecipa a tornei semi-amatoriali.
  • 1978-79 · 1º nel campionato di Terza Categoria Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Seconda Categoria.
  • 1979-80 · 1º nel campionato di Seconda Categoria Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Prima Categoria.
  • 1980-81 · 1º nel campionato di Prima Categoria Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.
  • 1981-82 · 6º nel girone A della Promozione Abruzzo.
  • 1982-83 · 7º nel girone A della Promozione Abruzzo.
  • 1983-84 · 7º nel girone A della Promozione Abruzzo.
  • 1984-85 · 8º nel girone A della Promozione Abruzzo.
  • 1985-86 · 1º nel girone A della Promozione Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso nel Campionato Interregionale.
  • 1986-87 · 1º nel girone G del Campionato Interregionale. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C2.
  • 1987-88 · 10º nel girone C della Serie C2.
  • 1988-89 · 5º nel girone C della Serie C2.
  • 1989-90 · 11º nel girone C della Serie C2.
  • 1990-91 · 17º nel girone D della Serie C2. Red Arrow Down.svg Retrocesso nel Campionato Interregionale.
  • 1991-92 · 2º nel girone G del Campionato Interregionale. Ammesso nel nuovo Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1992-93 · 12º nel girone F del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-94 · 15º nel girone G del Campionato Nazionale Dilettanti. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza.
  • 1994-95 · 5º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 1995-96 · 3º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
Vince la Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Eccellenza Abruzzo (1º titolo).
  • 1996-97 · 2º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 1997-98 · 4º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 1998-99 · 2º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 1999-00 · 2º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
Vince la Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Eccellenza Abruzzo (2º titolo).
  • 2000-01 · 5º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2001-02 · 5º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo.
  • 2002-03 · 1º nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie D.
Vince la Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Eccellenza Abruzzo (3º titolo).
  • 2003-04 · 11º nel girone H della Serie D.
  • 2004-05 · 3º nel girone H della Serie D.
  • 2005-06 · 2º nel girone F della Serie D. Perde la finale play-off con il Monopoli ma viene Green Arrow Up.svg ripescato in Serie C2 a completamento organici.
  • 2006-07 · 14º nel girone C della Serie C2. Vince i play-out contro la Pro Vasto.
  • 2007-08 · 5º nel girone C della Serie C2. Perde la finale play-off contro il Real Marcianise e viene ammesso nella nuova Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2008-2009 · 11º nel girone B della Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2009-2010 · 10º nel girone B della Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2010-2011 · 13º nel girone B della Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2011 - Cambia denominazione in Celano Football Club Marsica S.p.A.
  • 2011-2012 · 21º nel girone B della Lega Pro Seconda Divisione. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie D.
  • 2012-2013 · 15° nel girone F della Serie D. Vince i play-out contro la Renato Curi Angolana.
  • 2013-2014 · 7° nel girone F della Serie D.
  • 2014 - Cambia denominazione in Celano Football Club Marsica S.r.l.
  • 2014-2015 · 18° nel girone F della Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza.
Secondo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-2016 · 18° nel girone unico dell'Eccellenza Abruzzo. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Promozione.
  • 2016-2017 · 7° nel girone A della Promozione Abruzzo.
  • 2017-2018 · 13° nel girone A della Promozione Abruzzo.
  • 2018-2019 · Cambia denominazione in A.S.D. Celano Calcio. 3° nel girone A di Prima Categoria Abruzzo. Vince i play-off. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali sono il bianco e l'azzurro.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stadio Fabio Piccone.
La tribuna principale del Piccone.

Il primo campo da gioco del Celano fu lo Stadio Bonaldi.[5]

Nel 1987 fu inaugurato il nuovo impianto comunale, dotato di circa 3 200 posti a sedere suddivisi in due tribune: una, coperta, principale e l'altra adibita a settore ospiti.[6] Nel 2008 l'impianto venne intitolato a Fabio Piccone, dirigente del sodalizio e figlio dell'allora presidente del club deceduto prematuramente in un incidente stradale.[7]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

1986-1987 (girone G)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1985-1986
2002-2003
1980-1981
1979-1980
  • Coppa Eccellenza Abruzzo: 3
1995-1996, 1999-2000, 2002-2003

Competizioni provinciali[modifica | modifica wikitesto]

1978-1979

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Finalista play-off: 2007-2008 (girone C)
Terzo posto: 2004-2005 (girone H), 2005-2006 (girone F)
Secondo posto: 1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 1999-2000

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C2 6 1987-1988 2007-2008 11
Lega Pro Seconda Divisione 4 2008-2009 2011-2012
Serie D 1 2014-2015
Serie D 5 2003-2004 2013-2014 9
Campionato Interregionale 2 1986-1987 1991-1992
Campionato Nazionale Dilettanti 2 1992-1993 1993-1994

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo ultras al seguito della squadra sono i Mads.[8]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

La tifoseria celanese ha uno storico gemellaggio con la tifoseria del Francavilla ed è rivale con quella dell'Avezzano.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A.S.D. Celano, Figc Abruzzo. URL consultato il 21 maggio 2019.
  2. ^ Roberto Raschiatore, Celano: addio a Ermanno Piccone imprenditore e presidente del calcio, Il Centro, 13 agosto 2018. URL consultato il 13 agosto 2018.
  3. ^ Il Celano Calcio riparte: nuova società e speranza rinnovata, Marsica Sportiva, 24 luglio 2016. URL consultato il 3 agosto 2016.
  4. ^ Dante Cardamone, Celano, la nuova società piace, Il Centro, 10 giugno 2018. URL consultato il 28 giugno 2018.
  5. ^ Dante Cardamone, Addio stadio Bonaldi. Ecco la nuova scuola, Il Centro, 26 maggio 2016. URL consultato il 1º novembre 2016.
  6. ^ Impinati sportivi, Comune di Celano. URL consultato il 1º novembre 2016.
  7. ^ Cade dalla moto, muore Fabio Piccone, Il Centro, 20 gennaio 2008. URL consultato il 1º novembre 2016.
  8. ^ a b Simone Meloni, Tifocronache…, sportpeople.net, 1º ottobre 2013. URL consultato il 1º novembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito Figc Abruzzo, su figcabruzzo.it, F.I.G.C. Comitato regionale Abruzzo. URL consultato il 27 luglio 2016.