The Circle (Bon Jovi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
The Circle

Artista Bon Jovi
Tipo album Studio
Pubblicazione 6 novembre 2009
Durata 52 min : 40 sec
Dischi 1 (Standard Edition)
2 (Deluxe Edition)
Tracce 12
Genere Pop rock
Hard rock
Rock
Etichetta Island Records
Produttore John Shanks
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[2]
(Vendite: 70.000)

Germania Germania[3]
(Vendite: 100.000)
Regno Unito Regno Unito[4]
(Vendite: 100.000)
Svizzera Svizzera[5]
(Vendite: 15.000)
Stati Uniti Stati Uniti[6]
(Vendite: 500.000)

Giappone Giappone[7]
(Vendite: 100.000)
Dischi di platino Canada Canada[1]
(Vendite: 80.000)
Bon Jovi - cronologia
Album precedente
(2007)
Album successivo
(2010)

The Circle è l'undicesimo album in studio della band rock Bon Jovi, pubblicato in Italia il 6 novembre 2009. Il primo singolo estratto We Weren't Born to Follow ha debuttato nelle radio il 17 agosto 2009, per poi essere ufficialmente rilasciato il 31 agosto. Il secondo singolo estratto è la power ballad Superman Tonight, in rotazione radiofonica da dicembre. Il terzo singolo è When We Were Beautiful.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

L'album segna un ritorno della band alle sue origini rock, dopo la parentesi country rappresentata dalla pubblicazione di Lost Highway.[8][9]

Per quanto riguarda i contenuti del disco, a prevalere sono le tematiche sociali, affrontate da un punto di vista pieno di carica e speranza verso il futuro, con forti riferimenti agli eventi che hanno caratterizzato i mesi immediatamente precedenti alla pubblicazione dell'album stesso, come la crisi economica e i fatti politici avvenuti negli Stati Uniti d'America tra il 2008 e il 2009.[10] Il singolo di lancio del disco, We Weren't Born to Follow, è invece un brano che parla di cambiamento,[11] un'apologia dell'indipendenza, e un'incitazione a non seguire le masse.[8] Riguardo al brano, Jon Bon Jovi ha anche dichiarato che rappresenta il punto centrale dell'intero disco e che è dedicato ai lavoratori e a tutte le persone che hanno sofferto insulti e soprusi, ma che riescono a rialzarsi e a riscrivere la storia.[10][12] Proprio per i suoi contenuti, We Weren't Born to Follow è stata una delle canzoni eseguita dai Bon Jovi durante la cerimonia di commemorazione della caduta del muro di Berlino, tenutasi in occasione del ventenntale dell'evento.[8][11] Ad accompagnare la pubblicazione del brano è stato un videoclip nel quale vengono citati personaggi ed eventi come la principessa Diana, Richard Branson della Virgin, Barack Obama, Martin Luther King e la protesta di piazza Tienanmen.[11] We Weren't Born to Follow ha inoltre ricevuto una nomination ai Grammy Awards nella categoria Best Pop Performance By A Duo Or Group With Vocals.[13]

Restando sulle tematiche sociali, il brano Work for the Working Man trae la propria ispirazione da quanto accaduto nella città di Wilmington, in Ohio, dopo la chiusura di una nota compagnia di spedizioni che rivestiva sulla località una forte importanza economica. Jon Bon Jovi ha dichiarato che David Axelrod, consigliere di Barack Obama, ha appeso una copia del testo di questo brano al muro del proprio ufficio, dicendo di averne bisogno per trarne ispirazione.[14]

Nel disco non mancano le ballate, come ad esempio il secondo singolo estratto dall'album, Superman Tonight, pubblicato il 31 dicembre 2009.[15] A proposito del brano, Jon Bon Jovi ha dichiarato di rivestire il ruolo di un osservatore esterno, che guarda una ragazza bella ed intelligente la quale, come molti altri giovani, pensa che ricevendo maggiore fiducia potrebbe essere più felice.[16]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

La versione standard del disco contiene 12 tracce.[17][18] Nell'edizione scaricabile da iTunes, a queste si aggiunge una versione remix del brano We Weren't Born to Follow.

  1. We Weren't Born to Follow – 4:03 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora)
  2. When We Were Beautiful – 5:18 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Billy Falcon)
  3. Work for the Working Man – 4:04 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Darrell Brown)
  4. Superman Tonight – 5:12 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Billy Falcon)
  5. Bullet – 3:50 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora)
  6. Thorn in My Side – 4:05 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora)
  7. Live Before You Die – 4:17 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora)
  8. Brokenpromiseland – 4:57 (Bon Jovi, Richie Sambora, John Shanks, Desmond Child)
  9. Love's the Only Rule – 4:38 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Billy Falcon)
  10. Fast Cars – 3:16 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Desmond Child)
  11. Happy Now – 4:21 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Desmond Child)
  12. Learn to Love – 4:39 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Desmond Child)
iTunes Bonus Track
  1. We Weren't Born to Follow – 4:03 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora)Jason Nevins Remix

Deluxe Limited Edition[modifica | modifica sorgente]

L'album è stato pubblicato in due differenti edizioni: la versione tradizionale e quella deluxe, contenente il DVD del documentario When We Were Beautiful.

Cronologia della pubblicazione[modifica | modifica sorgente]

Paese Data
Germania Germania 30 ottobre 2009
Regno Unito Regno Unito 2 novembre 2009
Giappone Giappone 4 novembre 2009
Europa Europa
Australia Australia
6 novembre 2009
Francia Francia 9 novembre 2009
Stati Uniti Stati Uniti 10 novembre 2009

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

The Circle ha esordito direttamente in prima posizione nella classifica degli album più venduti negli Stati Uniti d'America, con circa 163.000 copie vendute nel corso della prima settimana.[19] L'album ha raggiunto il primo posto anche in Germania, Giappone, Svizzera e Canada. In particolare, in Canada le copie vendute nei primi 7 giorni sono state circa 30.000.[20] In totale, le copie vendute a livello mondiale sono circa 3 milioni.[21]

Posizioni massime[modifica | modifica sorgente]

Paese Posizione
Argentina[22] 8
Australia[23] 4
Austria[24] 2
Belgio (Fiandre)[25] 31
Belgio (Vallonia)[26] 39
Canada[20] 1
Danimarca[27] 18
Europa[28] 2
Finlandia[29] 6
Francia[30] 39
Germania[31] 1
Irlanda[32] 7
Italia[33] 13
Giappone[34] 1
Messico[35] 38
Norvegia[36] 14
Nuova Zelanda[37] 20
Paesi Bassi[38] 4
Polonia[39] 41
Portogallo[40] 5
Regno Unito[41] 2
Repubblica Ceca[42] 11
Spagna[43] 3
Svezia[44] 9
Svizzera[45] 1
Stati Uniti d'America[46] 1
Ungheria[47] 11

Classifiche di fine anno[modifica | modifica sorgente]

Anno Paese Posizione
2009 Australia[48] 86
Austria[49] 35
Germania[50] 75
Regno Unito[51] 79
Stati Uniti d'America[52] 189
Svizzera[53] 49
2010 Canada[54] 35
Europa[55] 73
Stati Uniti d'America[56] 88

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Bon Jovi[modifica | modifica sorgente]

Altro personale[modifica | modifica sorgente]

Tour promozionale[modifica | modifica sorgente]

Per promuovere l'album, il gruppo intraprese il Circle Tour, partito l'11 febbraio 2010 dal Neal S. Blaisdell Center di Honolulu, e conclusosi il 19 dicembre dello stesso anno al Sydney Football Stadium di Sydney.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Disco di Platino in Canada, CRIA. URL consultato il 4 luglio 2010.
  2. ^ (EN) Accreditations - 2009 Albums, ARIA, 31 dicembre 2009. URL consultato il 04/09/2010.
  3. ^ (DE) Gold-Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 04/09/2010.
  4. ^ Archivio delle certificazioni dei dischi d'oro e di Platino - Regno Unito, BPI. URL consultato il 22/08/2010.
  5. ^ Certificazioni dei dischi d'oro e di platino in Svizzera - anno 2009, hitparade.ch. URL consultato il 22/08/2010.
  6. ^ (EN) Gold & Platinum - searchable database. URL consultato il 4/09/2010.
  7. ^ (JA) ゴールド等認定作品一覧 2009年11月, RIAJ. URL consultato il 22 gennaio 2011.
  8. ^ a b c Rossella Rambaldi, Recensione di "The Circle", Musica e dischi, dicembre 2009. URL consultato l'08/09/2010.
  9. ^ Bon Jovi: esce a inizio novembre il nuovo album, www.rockol.it, 19 ottobre 2009. URL consultato l'08/09/2010.
  10. ^ a b Bon Jovi 'The Circle'. La rock band americana pubblica un nuovo disco e parte in tour, MTV, 9 novembre 2009.
  11. ^ a b c Franco Bacoccoli, Recensione di "The Circle", www.rockol.it, 9 novembre 2009. URL consultato l'08/09/2010.
  12. ^ (EN) www.songfacts.com. http://www.songfacts.com/detail.php?id=16532. URL consultato l'08/09/2010.
  13. ^ Ecco le nomination dei Grammy's 2010, Universal Music, 3 dicembre 2009. URL consultato l'08/09/2010.
  14. ^ (EN) Songfacts - Work For The Working Man by Bon Jovi, www.songfacts.com. URL consultato l'08/09/2010.
  15. ^ Giancarlo Passarella, Superman Tonight (il nuovo singolo dei Bon Jovi) estratto dal loro nuovo album The Circle, pubblicato da Universal Music, www.musicalnews.it, 23 dicembre 2009. URL consultato l'08 settembre 2010.
  16. ^ (EN) Songfacts - Superman Tonight by Bon Jovi, www.songfacts.com. URL consultato l'08/09/2010.
  17. ^ Scheda di "The Circle", www.mondadorishop.it. URL consultato l'08/09/2010.
  18. ^ Scheda di "The Circle", Universal Music. URL consultato l'08/09/2010.
  19. ^ Classifiche USA: per i Bon Jovi il 'cerchio' si chiude, è numero 1, www.rockol.it, 19 novembre 2010. URL consultato l'08/09/2010.
  20. ^ a b (EN) John Williams, Bon Jovi nails 3rd straight No. 1, jam.canoe.ca. URL consultato il 23/08/2010.
  21. ^ MTV EMA 2010 - Bon Jovi, MTV. URL consultato il 13 ottobre 2010.
  22. ^ (ES) Top 20 Álbumes - Domingo 06 hasta Sábado 12 de Diciembre de 2009, argentinatop100.com.ar. URL consultato il 05/09/2010.
  23. ^ Andamento di "The Circle" nella classifica australiana, australian-charts.com. URL consultato il 22/08/2010.
  24. ^ Andamento di "The Circle" nella classifica austriaca, austriancharts.at. URL consultato il 22/08/2010.
  25. ^ Andamento di "The Circle" nella classifica del Belgio (Fiandre), www.ultratop.be. URL consultato il 05/09/2010.
  26. ^ Andamento di "The Circle" nella classifica del Belgio (Vallonia), www.ultratop.be. URL consultato il 05/09/2010.
  27. ^ Andamenti di "The Circle" nelle classifiche danesi. URL consultato il 05/09/2010.
  28. ^ Billboard European Albums Chart del 21 novembre 2009, Billboard. URL consultato il 23/08/2010.
  29. ^ Andamento di "The Circle" nella classifica finlandese, australian-charts.com. URL consultato il 22/08/2010.
  30. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche francesi, lescharts.com. URL consultato il 22/08/2010.
  31. ^ Classifica di vendita degli album - Germania (dal 07/11/2009 al 13/11/2009), germancharts.com. URL consultato il 22/08/2010.
  32. ^ Classifica degli album più venduti in Irlanda - settimana del 5 novembre 2009, www.chart-track.co.uk. URL consultato il 23/08/2010.
  33. ^ Andamento di "The Circle" nella Top20 italiana, italianchats.com. URL consultato il 22/08/2010.
  34. ^ (EN) Live in Tokyo on the Circle Tour 2010, www.bonjovi.com, 4 luglio 2010. URL consultato il 12/09/2010.
  35. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche del Messico, mexicancharts.com. URL consultato il 05/09/2010.
  36. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche della Norvegia, norwegiancharts.com. URL consultato il 05/09/2010.
  37. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche della Nuova Zelanda, charts.org.nz. URL consultato il 22/08/2010.
  38. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche dei Paesi Bassi, dutchcharts.nl. URL consultato il 22/08/2010.
  39. ^ (EN) Classifica degli album più venduti in Polonia tra il 16 novembre 2009 e il 22 novembre 2009, OLIS, 30 novembre 2009. URL consultato il 05/09/2010.
  40. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche del Portogallo, portuguesecharts.com. URL consultato il 05/09/2010.
  41. ^ Andmanto di "The Circle" nelle classifiche del Regno Unito, www.chartstats.com. URL consultato il 22/08/2010.
  42. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche della Repubblica Ceca, IFPI. URL consultato il 22/08/2010.
  43. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche spagnole, spanishcharts.com. URL consultato il 22/08/2010.
  44. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche svedesi, swedishcharts.com. URL consultato il 04/09/2010.
  45. ^ Andamento di "The Circle" nelle classifiche in Svizzera, hitparade.ch. URL consultato il 22/08/2010.
  46. ^ (EN) "The Circle" nelle classifiche di Billboard, Billboard. URL consultato il 23/08/2010.
  47. ^ Archivio delle classifiche ungheresi: consultare la Top 40 Albums della settimana 46 del 2009, Mahasz. URL consultato il 22/08/2010.
  48. ^ (EN) ARIA Charts - End Of Year Charts - Top 100 Albums 2009, www.aria.com.au. URL consultato il 19/11/2010.
  49. ^ JAHRESHITPARADE 2009, austriancharts.at. URL consultato il 19/11/2010.
  50. ^ (DE) VIVA Album Jahrescharts - 2009, www.viva.tv. URL consultato il 13 gennaio 2011.
  51. ^ (EN) The Official UK Year-End Top 200 Charts for 2009, www.ukchartsplus.co.uk. URL consultato il 20 gennaio 2011.
  52. ^ The Billboard 200 - Issue Date: 2009, Billboard. URL consultato il 19/11/2010.
  53. ^ SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2009, www.hitparade.ch. URL consultato il 19/11/2010.
  54. ^ (EN) YEAR END CHARTS - Top Canadian Albums, Billboard. URL consultato il 9 gennaio 2011.
  55. ^ (EN) Year-End Charts - European Top 100 Albums, Billboard. URL consultato il 30 dicembre 2010.
  56. ^ (EN) Best of 2010 - Top Billboard 200 - Year-End top-selling albums across all genres, ranked by sales data as compiled by Nielsen SoundScan., Billboard. URL consultato il 7 febbraio 2011.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock