Greatest Hits (Bon Jovi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greatest Hits
Artista Bon Jovi
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 29 ottobre 2010
(vedi cronologia)
Durata 2 h : 22 m : 16 s (Greatest Hits - The Ultimate Collection - Versione internazionale)
Dischi 1 (Greatest Hits)
2 (Greatest Hits - The Ultimate Collection)
Tracce 16 (Greatest Hits)
30 (Greatest Hits - The Ultimate Collection)
Genere Heavy metal
Hair metal
Hard rock
Etichetta Island Records
Produttore Howard Benson, Tony Bongiovi, Jon Bon Jovi, Peter Collins, Luke Ebbin, Bruce Fairbairn, Danny Korchmar, Lance Quinn, Bob Rock, Richie Sambora, John Shanks
Certificazioni
Dischi d'oro Belgio Belgio[8]
(Vendite: 15.000)

Brasile Brasile[9]
(Vendite: 20.000)
Finlandia Finlandia[10]
(Vendite: 10.000)
Giappone Giappone[11]
(Vendite: 100.000)
Italia Italia[12]
(Vendite: 30.000)
Polonia Polonia[13]
(Vendite: 10.000)
Spagna Spagna[14]
(Vendite: 30.000)
Stati Uniti Stati Uniti[15]
(Vendite: 250.000)
Svezia Svezia[16]
(Vendite: 20.000)
Svizzera Svizzera[17]
(Vendite: 15.000)

Ungheria Ungheria[18]
(Vendite: 3.000)
Dischi di platino Australia Australia (5)[1]
(Vendite: 350.000)

Europa Europa[2]
(Vendite: 1.000.000)
Germania Germania[3]
(Vendite: 200.000)
Irlanda Irlanda (2)[4]
(Vendite: 30.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[5]
(Vendite: 15.000)
Portogallo Portogallo[6]
(Vendite: 20.000)

Regno Unito Regno Unito (2)[7]
(Vendite: 600.000)
Bon Jovi - cronologia
Album precedente
(2009)
Album successivo
(2013)

Greatest Hits è la seconda raccolta ufficiale della rock band statunitense Bon Jovi, pubblicata nel 2010.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album è stato rilasciato in due differenti versioni: la versione tradizionale, intitolata semplicemente Greatest Hits, contiene 16 tracce di cui 2 inediti: No Apologies ed il singolo di lancio What Do You Got?, in rotazione radiofonica a partire dal mese di agosto 2010 e in vendita a partire dal 21 settembre presso gli store digitali. L'edizione Greatest Hits - The Ultimate Collection è invece un doppio cd contenente un totale di 30 brani, tra i quali figurano altri due inediti in aggiunta a quelli precedentemente menzionati: The More Things Change e This is Love, This is Life. Inoltre, per coloro che hanno preordinato l'album tramite il sito ufficiale della band, è stata resa disponibile in formato MP3 una quinta canzone inedita, intitolata This Our House.[19]

La pubblicazione del secondo best of della band era stata inizialmente prevista per l'autunno 2009, ma fu posticipata perché Jon Bon Jovi e Richie Sambora si resero conto di avere una quantità di materiale sufficiente per un disco di inediti, The Circle.[19][20] Il greatest hits è così arrivato nel mezzo del The Circle Tour. La lavorazione dei brani What Do You Got?, This Is Love, This Is Life e This Is Our House ha avuto inizio durante le sessioni di registrazione del precedente lavoro di inediti del gruppo, ma è stata portata a termine solo in un secondo momento. I due restanti inediti sono invece stati concepiti proprio per la realizzazione della raccolta.[19]

Il lancio della raccolta è avvenuto anche tramite Facebook: la band ha infatti reso disponibile l'acquisto dell'album all'interno di alcuni videogiochi del noto social network. Inoltre i brani del disco sono stati inseriti nel repertorio di canzoni del gioco Rock Band 3.[21]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto alla versione pubblicata in Europa e in Australia, l'edizione giapponese ha un diverso ordine e contiene come bonus track Tokyo Road nel CD 1.[22][23]

CD 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Livin' on a Prayer – 4:10 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Desmond Child) – tratto da Slippery When Wet
  2. You Give Love a Bad Name – 3:43 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Slippery When Wet
  3. It's My Life – 3:44 (Bon Jovi, Sambora, Max Martin) – tratto da Crush
  4. Have a Nice Day – 3:48 (Bon Jovi, Sambora, John Shanks) – tratto da Have a Nice Day
  5. Wanted Dead or Alive – 5:08 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da Slippery When Wet
  6. Bad Medicine – 5:16 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da New Jersey
  7. We Weren't Born to Follow – 4:03 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da The Circle
  8. I'll Be There for You – 5:46 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da New Jersey
  9. Born to Be My Baby – 4:40 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da New Jersey
  10. Bed of Roses – 6:35 (Bon Jovi) – tratto da Keep the Faith
  11. Who Says You Can't Go Home – 4:40 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da Have a Nice Day
  12. Lay Your Hands on Me – 3:49 (Bon Jovi, Sambora) – Radio edit, tratto da New Jersey
  13. Always – 5:53 (Bon Jovi) – tratto da Cross Road
  14. In These Arms – 5:19 (Bon Jovi, Sambora, David Bryan) – tratto da Keep The Faith
  15. What Do You Got? – 3:47 (Bon Jovi, Sambora, Brett James) – Inedito
  16. No Apologies – 3:44 (Bon Jovi, Sambora) – Inedito

Durata totale: 74:05

Bonus track per la versione giapponese
  1. Tokyo Road – 5:42 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da 7800° Fahrenheit

CD 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. Runaway – 3:51 (Bon Jovi, George Karak) – tratto da Bon Jovi
  2. Someday I'll Be Saturday Night – 4:38 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Cross Road
  3. Lost Highway – 4:13 (Bon Jovi, Sambora, Shanks) – tratto da Lost Highway
  4. I'll Sleep When I'm Dead – 4:41 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Keep the Faith
  5. In and Out of Love – 4:26 (Bon Jovi)7800° Fahrenheit
  6. Keep the Faith – 5:43 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Keep the Faith
  7. When We Were Beautiful – 5:17 (Bon Jovi, Sambora, Billy Falcon) – tratto da The Circle
  8. Blaze of Glory – 5:39 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Blaze of Glory
  9. This Ain't a Love Song – 5:05 – tratto da These Days
  10. These Days – 6:27 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da These Days
  11. (You Want To) Make a Memory – 4:37 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Lost Highway
  12. Blood on Blood – 6:16 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da New Jersey
  13. This Is Love, This Is Life – 3:25 (Bon Jovi, Sambora, Shanks) – Inedito
  14. The More Things Change – 3:53 (Bon Jovi, Sambora) – Inedito

Durata totale: 68:11

Versione Stati Uniti e Canada[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto all'edizione internazionale, la versione pubblicata nel mercato nordamericano contiene Blaze of Glory e Runaway nel CD 1, al posto di Bed of Roses e In These Arms. Inoltre il CD 2 contiene solo 12 brani anziché 14.

CD 1[modifica | modifica wikitesto]

  1. Livin' on a Prayer – 4:13 (Jon Bon Jovi, Richie Sambora, Desmond Child) – tratto da Slippery When Wet
  2. You Give Love a Bad Name – 3:46 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Slippery When Wet
  3. It's My Life – 3:46 (Bon Jovi, Sambora, Max Martin) – tratto da Crush
  4. Have a Nice Day – 3:48 (Bon Jovi, Sambora, John Shanks) – tratto da Have a Nice Day
  5. Wanted Dead or Alive – 5:11 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da Slippery When Wet
  6. Bad Medicine – 5:16 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da New Jersey
  7. We Weren't Born to Follow – 4:03 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da The Circle
  8. I'll Be There for You – 5:46 (Bon Jovi, Sambora) – tratto da New Jersey
  9. Born to Be My Baby – 4:40 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da New Jersey
  10. Bed of Roses – 6:38 (Bon Jovi) – tratto da Keep the Faith
  11. Who Says You Can't Go Home – 3:50 (Bon Jovi, Sambora) – versione country con Jennifer Nettles - tratto da Have a Nice Day
  12. Lay Your Hands on Me – 3:49 (Bon Jovi, Sambora) – Radio edit, tratto da New Jersey
  13. Always – 5:56 (Bon Jovi) – tratto da Cross Road
  14. Runaway – 3:53 (Bon Jovi, George Karak) – tratto da Bon Jovi
  15. What Do You Got? – 3:47 (Bon Jovi, Sambora, Brett James) – Inedito
  16. No Apologies – 3:44 (Bon Jovi, Sambora) – Inedito

Durata totale: 72:06

CD 2[modifica | modifica wikitesto]

  1. In These Arms – 5:19 (Bon Jovi, Sambora, David Bryan) – tratto da Keep the Faith
  2. Someday I'll Be Saturday Night – 4:39 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Cross Road
  3. Lost Highway – 4:05 (Bon Jovi, Sambora, Shanks) – tratto da Lost Highway
  4. Keep the Faith – 5:46 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da Keep the Faith
  5. When We Were Beautiful – 4:10 (Bon Jovi, Sambora, Billy Falcon)The Circle
  6. Bed of Roses – 6:38 (Bon Jovi) – tratto da Keep the Faith
  7. This Ain't a Love Song – 5:06 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da These Days
  8. These Days – 6:27 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da These Days
  9. (You Want To) Make a Memory – 4:36 – tratto da Lost Highway
  10. Blood on Blood – 6:16 (Bon Jovi, Sambora, Child) – tratto da New Jersey
  11. This Is Love, This Is Life – 3:25 (Bon Jovi, Sambora, Shanks) – Inedito
  12. The More Things Change – 3:53 (Bon Jovi, Sambora) – Inedito

Durata totale: 60:20

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America l'album ha esordito al quinto posto della classifica Billboard 200, con circa 88 000 copie vendute.[24] Il disco ha ottenuto dati di vendita simili anche in Regno Unito, dove nella prima settimana ha raggiunto le 87.000 copie, arrivando alla seconda posizione.[25]

In Canada l'album ha invece esordito in prima posizione, con 28.000 copie vendute nei primi 7 giorni. Greatest Hits è così diventato il quarto album consecutivo della band a raggiungere la vetta delle classifiche canadesi.[26] L'album è arrivato subtio al n. 1 anche in Australia, dove gli esemplari smerciati nella prima settimana sono stati 14.475.[27]

Secondo le rilevazioni di Mediatraffic.de, la raccolta ha venduto 1.700.000 copie nel corso del 2010, classificandosi così al 18º posto nella classifica annuale degli album più venduti al mondo.[28]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Posizioni massime[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2010) Posizione
massima
Argentina[29] 12
Australia[30] 1
Austria[31] 2
Belgio (Fiandre)[32] 4
Belgio (Vallonia)[33] 17
Canada[26] 1
Croazia[34] 3
Danimarca[35] 5
Europa[36] 1
Finlandia[37] 6
Francia (Top Compilations)[38] 10
Germania[39] 2
Giappone[40] 2
Grecia[41] 2
Irlanda[42] 1
Italia[43] 8
Messico[44] 2
Norvegia[45] 2
Nuova Zelanda[46] 2
Paesi Bassi[47] 3
Polonia[45] 34
Portogallo[48] 1
Regno Unito[45] 2
Repubblica Ceca[49] 13
Slovenia[50] 2
Spagna[51] 2
Stati Uniti[24] 5
Svezia[52] 1
Svizzera[53] 3
Ungheria[54] 8

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Paese (2010) Posizione
Australia[55] 4
Austria[56] 38
Belgio (Fiandre)[57] 59
Danimarca[58] 27
Finlandia (album stranieri)[10] 11
Germania[59] 35
Giappone[60] 52
Messico[61] 69
Nuova Zelanda[62] 13
Regno Unito[63] 16
Spagna[64] 32
Svezia[65] 34
Svizzera[66] 57
Ungheria[67] 33
Mondo[28] 18
Paese (2011) Posizione
Australia[68] 20
Belgio (Fiandre)[69] 41
Belgio (Vallonia)[70] 79
Canada[71] 8
Danimarca[72] 80
Stati Uniti[73] 48
Svizzera[74] 82

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia della pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data Etichetta Formati
Germania 29 ottobre 2010[75] Universal Music CD, doppio CD, download digitale
Regno Unito 1º novembre 2010[76] Mercury Records
Italia 2 novembre 2010[77] Universal Music
Giappone 3 novembre 2010[78]
Australia 5 novembre 2010[79] Def Jam Recordings
Stati Uniti 9 novembre 2010[80] Island Records
Canada Universal Music

Tour promozionale[modifica | modifica wikitesto]

Per promuovere la raccolta, il gruppo intraprese il Live 2011, partito il 9 febbraio 2011 dal Bryce Jordan Center di University Park, e conclusosi il 31 luglio dello stesso anno al Parque de Bela Vista di Lisbona. Per quanto riguarda l'Italia, il tour fece tappa nelle seguenti date:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ARIA Australian Top 50 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 12 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2013).
  2. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Awards - 2010, IFPI. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  3. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, www.musikindustrie.de. URL consultato il 4 aprile 2012.
  4. ^ (EN) 2010 Certification Awards - Multi Platinum, www.irishcharts.ie. URL consultato il 3 giugno 2011.
  5. ^ (EN) Latest Gold / Platinum Albums, www.radioscope.net.nz. URL consultato l'8 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  6. ^ (PT) Top Oficial AFP - Top 30 Artistas - Semana 29 de 2011, Artistas-espectaculos.com. URL consultato il 5 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2011).
  7. ^ (EN) Certified Awards Search, BPI. URL consultato il 27 novembre 2010.
  8. ^ (FR) LES DISQUES D'OR/DE PLATINE - 2010, www.ultratop.be. URL consultato il 31 dicembre 2010.
  9. ^ (PT) Certificados - Bon Jovi, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato il 24 ottobre 2012.
  10. ^ a b (FI) Myydyimmät levyt, IFPI. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  11. ^ (JA) ゴールド等認定作品一覧 2010年11月, RIAJ. URL consultato il 12 dicembre 2010.
  12. ^ GFK Certificazioni ALBUM e COMPILATION - week 02/2012 (PDF), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 24 gennaio 2012.
  13. ^ (PL) Listy bestsellerów, wyróżnienia, ZPAV. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  14. ^ (ES) TOP 100 Albumes - Semana 52: del 27.12.2010 al 02.01.2011 (PDF), PROMUSICAE. URL consultato il 17 marzo 2011.
  15. ^ (EN) GOLD & PLATINUM - Search Results, RIAA. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  16. ^ (SV) Sverigetopplistan, www.sverigetopplistan.se. URL consultato il 28 gennaio 2011. Utilizzare il campo "Sök" per ricercare l'album.
  17. ^ (EN) Awards 2011, swisscharts.com. URL consultato il 25 ottobre 2011.
  18. ^ (HU) Adatbázis - Arany- és platinalemezek, MAHASZ - Magyar Hanglemezkiadók Szövetsége. URL consultato il 31 dicembre 2010.
  19. ^ a b c (EN) Gary Graff, Bon Jovi Mulls Solo Album After 'Circle' Tour Wraps, Billboard, 29 ottobre 2010. URL consultato l'8 novembre 2010.
  20. ^ Prossima mossa dei Bon Jovi: compilation con DVD, www.rockol.it, 19 novembre 2008. URL consultato l'8 novembre 2010.
  21. ^ Luca Dello Iacovo, Bon Jovi lancia il suo album sui videogiochi di Facebook (in stile Farmville), Il Sole 24 Ore, 10 novembre 2010. URL consultato il 10 novembre 2010.
  22. ^ Bon Jovi - Greatest Hits, www.ibs.it. URL consultato l'8 novembre 2010.
  23. ^ Bon Jovi - Greatest Hits. The Ultimate Collection, www.ibs.it. URL consultato l'8 novembre 2010.
  24. ^ a b USA: MUSICA, ALBUM DI SUSAN BOYLE NUMERO 1 DELLA SETTIMANA, AGI, 18 novembre 2010. URL consultato il 18 novembre 2010.
  25. ^ (EN) Paul Sexton, Bon Jovi Bows At No. 1 On Euro Chart, Billboard. URL consultato il 18 novembre 2010.
  26. ^ a b (EN) John Williams, Bon Jovi boots Swift from No. 1, www.torontosun.com, 17 novembre 2010. URL consultato il 18 novembre 2010.
  27. ^ (EN) Andrew Tijs, Bon Jovi’s Greatest Hits Tops The ARIA Charts, 15 novembre 2010. URL consultato il 18 novembre 2010.
  28. ^ a b Album più venduti del mondo nel 2010, ecco la Top 20, Rockol, 30 dicembre 2010. URL consultato il 30 dicembre 2010.
  29. ^ http://www.capif.org.ar/Default.asp?CodOp=ESCS&CO=6
  30. ^ Andamento dell'album nella classifica in Australia, australian-charts.com. URL consultato il 14 novembre 2010.
  31. ^ Andamento dell'album nella classifica in Austria, austriancharts.at. URL consultato il 19 novembre 2010.
  32. ^ Andamento dell'album nella classifica del Belgio (Fiandre), www.ultratop.be. URL consultato il 19 novembre 2010.
  33. ^ Andamento dell'album nella classifica del Belgio (Vallonia), www.ultratop.be. URL consultato il 6 novembre 2010.
  34. ^ L'album nella classifica croata, www.hdu-toplista.com. URL consultato il 20 novembre 2010.
  35. ^ Andamento dell'album nella classifica della Danimarca, danishcharts.com. URL consultato il 23 dicembre 2010.
  36. ^ (EN) European Albums - Week of November 20, 2010, Billboard. URL consultato l'11 novembre 2010.
  37. ^ Andamento dell'album nella classifica Finlandese, finnishcharts.com. URL consultato il 16 novembre 2010.
  38. ^ (FR) Classement officiel des ventes de compilations du 08 novembre au 14 novembre 2010, www.chartsinfrance.net. URL consultato il 22 novembre 2010.
  39. ^ (DE) DEUTSCHE CHARTS - ALBEN TOP 10 - 12.11.2010, germancharts.com. URL consultato il 12 novembre 2010.
  40. ^ (JA) Greatest Hits - The Ultimate Collection, Oricon. URL consultato il 18 novembre 2010.
  41. ^ Andamento dell'album nella classifica in Grecia, greekcharts.com. URL consultato il 30 novembre 2010.
  42. ^ TOP 75 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 4 November 2010, www.chart-track.co.uk. URL consultato il 6 novembre 2010.
  43. ^ Classifica settimanale dal 01/11/2010 al 07/11/2010, FIMI. URL consultato il 12 novembre 2010.
  44. ^ Andamento dell'album nella classifica del Messico, mexicancharts.com.
  45. ^ a b c Posizioni di picco dell'album nelle classifiche internazionali, acharts.us. URL consultato il 20 novembre 2010.
  46. ^ Andamento dell'album in Nuova Zelanda, charts.org.nz.
  47. ^ Andamento dell'album nella classifica dei Paesi Bassi, dutchcharts.nl. URL consultato il 6 novembre 2010.
  48. ^ Andamento dell'album nella classifica del Portogallo, portuguesecharts.com. URL consultato il 3 novembre 2010.
  49. ^ Andamento dell'album nella classifica in Repubblica Ceca, IFPI. URL consultato il 16 novembre 2010.
  50. ^ http://www.rtvslo.si/val202/news/article/34
  51. ^ Andamento dell'album nella classifica della Spagna, spanishcharts.com. URL consultato il 13 novembre 2010.
  52. ^ Andamento dell'album nella classifica svedese, swedishcharts.com. URL consultato il 12 novembre 2010.
  53. ^ Andamento dell'album nella classifica in Svizzera, hitparade.ch. URL consultato il 10 novembre 2010.
  54. ^ Classifica degli album più venduti in Ungheria, 2010. 11. 08. - 2010. 11. 14., hitparade.ch. URL consultato il 19 novembre 2010.
  55. ^ Kathy McCabe, ARIA 2010 Top 100 list revealed, The Daily Telegraph, 7 gennaio 2011. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  56. ^ JAHRESHITPARADE 2010, austriancharts.at. URL consultato il 2 gennaio 2011.
  57. ^ (DE) JAAROVERZICHTEN 2010 - Album, www.ultratop.be. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  58. ^ (DA) Album 2010 Top-100, www.hitlisterne.dk. URL consultato il 17 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2011).
  59. ^ (DE) VIVA Album Jahrescharts 2010, www.viva.tv. URL consultato il 13 gennaio 2011.
  60. ^ Classifiche - Top100 Album 2010, www.jmusicitalia.com. URL consultato il 27 gennaio 2011.
  61. ^ (ES) Los Mas Vendidos 2010 (PDF), AMPROFON. URL consultato il 17 marzo 2011.
  62. ^ (EN) ANNUAL TOP 50 ALBUMS CHART 2010, RIANZ. URL consultato il 3 febbraio 2011.
  63. ^ (EN) Cardle at No 1 again - Eminem/Rihanna & Take That scoop 2010 crowns, www.theofficialcharts.com, 2 gennaio 2011. URL consultato il 2 gennaio 2011.
  64. ^ (ES) TOP 50 ALBUMES 2010 - LISTA ANUAL DE VENTAS 2010 (PDF), PROMUSICAE. URL consultato il 17 marzo 2011.
  65. ^ (SE) Årslista Album - År 2010, Hitlistan.se. Sverigetopplistan. URL consultato il 4 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 4 gennaio 2013).
  66. ^ (DE) SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2010, hitparade.ch. URL consultato il 2 gennaio 2011.
  67. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján 2010, mahasz.hu. URL consultato il 25 aprile 2011.
  68. ^ (EN) Adele’s 21 crowned ARIA’s highest selling album of 2011. LMFAO takes single honours with Party Rock Anthem (PDF), Australian Recording Industry Association, 1º gennaio 2012. URL consultato il 1º gennaio 2012.
  69. ^ (FR) Charts Vlaanderen - Rapports Annuels 2011 - Albums, Ultratop.be. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  70. ^ (NL) Charts Belgique Francophone - Jaaroverzichten 2011 - Albums, Ultratop.be. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  71. ^ (EN) Year-End Charts - Top Canadian Albums - 2011 in Billboard. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  72. ^ (DA) Album 2011, Hitlisten.dk. URL consultato il 24 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 gennaio 2012).
  73. ^ (EN) Year-End Charts - Top Billboard 200 Albums - 2011, Billboard. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  74. ^ (DE) SCHWEIZER JAHRESHITPARADE 2011, hitparade.ch. URL consultato il 1º gennaio 2012.
  75. ^ (DE) Greatest Hits (inkl. 2 neuer Tracks), Amazon.com. URL consultato il 17 marzo 2011.
  76. ^ (EN) Bon Jovi Greatest Hits, Amazon.com. URL consultato il 17 marzo 2011.
  77. ^ Nei negozi: il nuovo album di Zucchero, Jamiroquai, il greatest hits di Bon Jovi, Universal Music Group, 2 novembre 2010. URL consultato il 17 marzo 2011.
  78. ^ (EN) The Greatest Hits Ultimate Collection [SHM-CD] [Limited Edition], www.cdjapan.co.jp. URL consultato il 17 marzo 2011.
  79. ^ (EN) Bon Jovi's Biggest Album Ever, Triple M, 27 agosto 2010. URL consultato il 17 marzo 2011.
  80. ^ (EN) Bon Jovi Greatest Hits - The Ultimate Collection † Bon Jovi, www.islanddefjam.com. URL consultato il 17 marzo 2011.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock