Tausert

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Tausert è stato un faraone della XIX dinastia egizia.

Nome Horo Giuseppe Flavio anni di regno Sesto Africano anni di regno Eusebio di Cesarea anni di regno
Kha nekhet Merimaat non citata Thuoris 7 Thuoris 7

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

camera funeraria in KV14. Valle dei Re.
Corridoio discendente F nella KV14. Valle dei Re

Grande Sposa Reale di Seti II, Tausert giunse al potere dopo aver tenuto, probabilmente, la reggenza in nome di Siptah. Alla morte di questi si attribuì prerogative e protocollo reali contando i propri anni di regno dalla morte di Seti II.

Il regno di Tausert viene associato da Manetone alla guerra di Troia, infatti così riportano gli epitomatori: ... che in Omero è chiamato Polibo, marito di Alcandra e nel cui tempo Troia fu presa, 7 anni.

È probabile che il regno autonomo di Tausert sia durato un paio di anni.

La sua tomba, KV14, nella Valle dei Re, fu usurpata da Sethnakht, fondatore della XX dinastia che, probabilmente ne distrusse la mummia.

Il Papiro Harris lascia supporre che vi sia stato, al termine della dinastia, un "periodo vuoto", ossia un periodo in cui nessuno ricoprì il rango di sovrano, tale affermazione non è però supportata da altre prove storiche pur restando indiscusso il fatto che si trattò di un periodo di disgregazione e di grande debolezza del potere centrale. Tausert ricoprì anche la carica di Sposa del Dio, in riferimento ad Amon di Tebe, carica di notevole prestigio e con una grande valenza politica.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
E1
D43
C10 mr i i
Srxtail.jpg
k3 nḫt mr m3՚t Kha-nekhet Merimaat Toro possente, amata da Maat
G16
nbty (nebti) Le due Signore
U17
Y1
I6
Aa13
t O49 w D43
f
N25
t Z2
grg kmt w՚f ḫ3st
G8
ḥr nbw Horo d'oro
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
H8
Z1
C2 C12 mr i i
Hiero Ca2.svg
s3.t r՚ mry imn Satra Meriamon Figlia di Ra, amata da Amon
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
t G1 wsr s r
D43
U21
r
 
 
Hiero Ca2.svg
t3 wsr.t stp.t.n (mwt) Tausert Seteptenmut La potente, scelta da Mut

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Federico Arborio Mella, L'Egitto dei faraoni, Milano, Mursia, 1976 ISBN 88-425-3328-9
  • Franco Cimmino, Dizionario delle dinastie faraoniche, Bologna, Bompiani, 2003 ISBN 88-452-5531-X
  • Alan Gardiner, La civiltà egizia, Torino, Einaudi, 1997 ISBN 88-06-13913-4
  • Alfred Heuss et al., I Propilei. I, Verona, Mondadori, 1980
  • Università di Cambridge, Storia Antica. II, 3. Il Medio Oriente e l'area Egea 1380-1000 a.C., Milano, Il Saggiatore, 1975

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Siptah 11931185 a.C. Sethnakht