Penisola del Sinai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 29°30′N 33°50′E / 29.5°N 33.833333°E29.5; 33.833333

Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
La penisola del Sinai, Il golfo di Suez (ovest), il golfo di Aqaba (est) dallo Space Shuttle STS-40
Mappa della penisola del Sinai
Il confine Egitto-Israele nei pressi di Eilat

La penisola del Sinai (in arabo: شبه جزيرة سيناء, Shibh Jazīrat Sīnā; ebraico: סיני) è una penisola di forma triangolare del Vicino Oriente che fa parte dell'Egitto nord-orientale ed è zona di congiunzione tra i continenti africano e asiatico. È delimitata a est dal deserto israeliano del Negev e dal golfo di Aqaba, a nord dal mare Mediterraneo, a ovest dal golfo e dal canale di Suez e a sud dal mar Rosso.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La penisola ha una lunghezza da nord a sud di circa 380 km ed una larghezza da ovest a est di circa 210 km, per una superficie complessiva di circa 61.000 km². Le coste hanno una lunghezza totale di circa 600 km. Il mare nel golfo di Suez ha una profondità di circa 80 metri, mentre nel golfo di Aqaba, si raggiunge una profondità di circa 1.830 metri.

Il confine tra Africa ed Asia è stato fissato nel Canale di Suez: pertanto la penisola del Sinai, pur essendo territorio egiziano, si trova in Asia, ed è l'unico territorio asiatico dell'Egitto. Dal 1967 al 1979 è stata sotto il controllo di Israele.

Il Sinai è un territorio quasi interamente desertico, ma è abitato lungo la costa di Sabah e di Taba (vicino alla città israeliana di Eilat), dove si trovano un hotel ed un casinò. Muovendosi verso sud lungo la costa, si trovano Nuweiba, Dahab e Sharm el-Sheikh. Il Sinai è anche abitato sulla costa a nord, vicino alla Striscia di Gaza a al-Arish.

Nella parte sud della penisola si trovano i rilievi maggiori, il monte Caterina che con i suoi 2 637 metri è la montagna più alta dell'Egitto, ed il monte Sinai.

Sul monte Sinai (che in arabo viene chiamato Jabal Mūsā) secondo l'Antico Testamento Mosè ricevette da Dio le Tavole della legge, ovvero i Dieci comandamenti. È però opinione diffusa, oggigiorno, che il monte di cui parla la Bibbia sia da collocare in altra zona (vedi la voce monte Sinai biblico).

La zona orientale della penisola è conosciuta come la Great Rift Valley, e si tratta di una fossa geologica che si estende dalla valle del fiume Giordano verso sud, attraverso, il mar Rosso fin dentro l'Africa nel Kenya.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La penisola del Sinai è stata territorio conteso tra Israele e l'Egitto durante la Guerra dei Sei Giorni. Conquistata dal governo di Gerusalemme nel 1967, ritornò all'Egitto undici anni dopo, con gli Accordi di Camp David.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Geografia