Serabit el-Khadim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

29°02′12″N 33°27′33″E / 29.036667°N 33.459167°E29.036667; 33.459167

Serabit el-Khadim (in arabo: سرابت الخادم) è una località sita nel nella parte sud-occidentale della penisola del Sinai famosa per le sue miniere di turchese attive nell'antichità e soprattutto durante il periodo egizio.

Le ricerche archeologiche, iniziate da Flinders Petrie[1], hanno riportato alla luce antichi insediamenti minerari ed un tempio dedicato ad Hathor, la divinità egizia considerata protettrice delle regioni desertiche.



Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Flinders Petrie, Researches in Sinai, Londra, 1906.
Valle del Nilo Portale Valle del Nilo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Valle del Nilo