Amenofi II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Amenofi II
Frammento di iscrizione recante, nel cartiglio, il nome Aakheperura preceduto dal titolo nb tawy - Signore delle Due Terre
Frammento di iscrizione recante, nel cartiglio, il nome Aakheperura preceduto dal titolo nb tawy - Signore delle Due Terre
Colui che regna sul giunco e sull'ape
In carica Nuovo Regno
Incoronazione 1424 a.C.(± 30 anni)
Predecessore Thutmose III
Successore Thutmose IV
Morte 1398 a.C. (± 30 anni)
Luogo di sepoltura Valle dei Re tomba KV35
Dinastia XVIII dinastia egizia
Padre Thutmose III
Madre Merira Hatshepsut
Consorte Tiaa
Figli Thutmose (IV)

Amenofi II (o Amenhotep II) (... – ...) è stato un sovrano egizio faraone della XVIII dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Thutmose III e della Grande Sposa Reale Merira Hatshepsut (da non confondere con la matrigna dello stesso Thutmose III), nacque a Menfi dove risiedette a lungo ricoprendo l'incarico di sovraintendente all'importazione del legname per i cantieri navali di Peru-Nefer.
Secondo alcuni storici avrebbe regnato, per alcuni anni, in coreggenza con il padre anche se non esistono prove certe di tale fatto.
La politica di Amenhotep II fu la prosecuzione di quella del padre. Rispetto all'estero accentuò la spinta imperialistica come si può rilevare dal nome Horo d'oro: "Che sottomette con la forza tutti i paesi".
Notizie sulle imprese di questo sovrano possono essere ricavate della Stele della Sfinge e da altre provenienti da Amada, da Karnak e da Menfi. I primi anni di regno riportano alcune campagne militari nel nord della Siria volte a consolidare le conquiste paterne. La circostanza che non vi siano più cenni a queste regioni dopo il 7º anno di regno ha condotto alcuni storici a ritenere che malgrado le affermazioni propagandistiche l'influenza egiziana si fosse ridotta e che le guarnigioni ed i funzionari installati da Thutmosi III nelle regioni più esterne di Naharina fossero state ritirate.
Le nostre fonti non riportano azioni nella regione nubiana dove la penetrazione egizia giunse forse fino a Kurgus, tra la 4a e la 5a cateratta, e neppure nelle zone delle oasi occidentali (deserto libico).
Tracce dell'attività edilizia di Amenhotep II sono rintracciabili in molte regioni dell'Egitto.
Durante il regno di questo sovrano si nota un'evoluzione della statuaria regale che perde i rigidi canoni della tradizione per divenire più umana.
Amenhotep II morì dopo circa 26 anni di regno intorno all'età di 44 anni. La sua tomba (KV35) si trova nella Valle dei Re e quando fu scoperta nel 1898 conteneva ancora la mummia del sovrano. Questa tomba venne usata in seguito, durante il regno di Pinedjem I, come nascondiglio di svariate salme regali che vennero scoperte insieme a quella del proprietario
Non conosciamo alcun nome di Grande Sposa Reale ed il suo successore (Thutmose IV) nacque da Tiaa, una sposa secondaria.

Liste Reali[modifica | modifica sorgente]

Nome Horo Lista di Abydos Lista di Saqqara Giuseppe Flavio anni di regno Sesto Africano anni di regno Eusebio di Cesarea anni di regno Altri nomi
Ka-nekhet user pehet (nº71)
Hiero Ca1.svg
N5
O29
L1
Z2
Hiero Ca2.svg

ˁ3 ḫpr rˁ - Aakheperura
(nº52)
Hiero Ca1.svg
N5
O29
L1
Z2
Hiero Ca2.svg

ˁ3 ḫpr rˁ - Aakheperura
Mephramuthosis 25 Misphragmuthosis 26 Misphragmuthosis 26 Amenhotep II

Titolatura[modifica | modifica sorgente]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
E1
D44
G36 r
F9 F9
Srxtail.jpg
k3 nḫt wr pht Kha nekhet user pehet Toro possente dalla grande forza
G16
nbty (nebti) Le due Signore
wsr s f
F40
G43 s N28
D36
m R19 t
O49
wsr f3w sḫ՚h m w3st Ricco e potente che siede sul trono di Tebe
G8
ḥr nbw Horo d'oro
V15 t
D44
m S42 Z1
f
m N17
N17
N17
V30
Z2
iti sḫm =fm t3w nb Che sottomette con la forza tutti i paesi
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 O29 L1
Z2
Hiero Ca2.svg
՚3 ḫprw r՚ Aakheperura Grande è l'immagine di Ra
G39 N5
 
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
i mn
n
R4
t p
Hiero Ca2.svg
i mn htp Amenhotep Amon è contento

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Alan - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - Egitto: la politica interna da Thutmosis I alla morte di Amenophis III - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I -Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Thutmose III 14281397 a.C. Thutmose IV