Palazzo Nazionale (Haiti)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Palazzo Nazionale nel 2006
Il Palazzo Nazionale dopo il terremoto del 12 gennaio 2010

Il Palazzo Nazionale era un edificio situato nella capitale di Haiti, Port-au-Prince, ed era la residenza ufficiale del presidente della Repubblica. È stato gravemente danneggiato dal terremoto del 2010, e demolito successivamente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'immediato predecessore dell'attuale edificio venne distrutto da una violenta esplosione nel 1912, che uccise l'allora presidente Cincinnatus Leconte ed alcune centinaia di suoi soldati[1][2] Un altro, precedente, edificio venne distrutto da una rivolta nel 1869[3]. L'attuale venne edificato nel 1918 su progetto di Georges Baussan, importante architetto haitiano del periodo[3][4].

Come gli altri edifici pubblici della capitale, il Palazzo segue le linee dell'architettura neorinascimentale francese. Alto due piani, al centro mostra quattro colonne ioniche che reggono un timpano.[3] Il palazzo ha tre cupole, una con lanterna, alcuni oculi, ed è interamente bianco.[2][3]

Il 12 gennaio 2010 è stato duramente colpito da un sisma di magnitudo 7 che ha colpito l'isola: almeno una cupola è collassata sui due piani sottostanti, e quella centrale è franata in avanti, distruggendo le colonne ed il portico d'entrata. Il governo haitiano ha declinato un'offerta della Francia di ricostruire il palazzo, affidando invece alla J/P Haitian Relief Organization, una organizzazione no profit fondata dall'attore Sean Penn, il compito di demolirlo completamente, operazione effettuata negli ultimi mesi del 2012[5][6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Brenda Gayle Plummer, Race, Nationality, and Trade in the Caribbean: The Syrians in Haiti, 1903-1934 in The International History Review, vol. 3, nº 4, 1981-10.
  2. ^ a b Mark Danner, To Haiti, With Love and Squalor in The New York Times, 11 agosto 1991. URL consultato il 13 gennaio 2010.
  3. ^ a b c d Crain Edward, Historic architecture in the Caribbean Islands, University Press of Florida, 1994, p. 174, ISBN 978-0-8130-1293-3.
  4. ^ B. Seabrook, The Magic Island, New York, New York, Harcourt, Brace, 1929, p. 134, ISBN.
  5. ^ (EN) Jacqueline Charles, Decision to demolish Haiti National Palace draws strong criticism, Miami Herald, 22 agosto 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  6. ^ (EN) Randal C. Archibold, Palace in Haiti, Damaged by Quake, Is Being Razed, The New York Times, 13 settembre 2013. URL consultato il 14 ottobre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

architettura Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura