Misteri eleusini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Placca votiva in terracotta ritrovata al santuario di Eleusi (IV secolo a.C.).

I misteri eleusini erano riti religiosi misterici che si celebravano ogni anno nel santuario di Demetra nell’antica città greca di Eleusi.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

I riti eleusini erano antichissimi, si svolgevano già prima dell’invasione ellenica (periodo miceneo, circa 1600-1100 a.C.). Secondo alcuni studiosi il culto di Demetra fu fondato nel 1550 a.C.[1] Quando, nel VII secolo a.C. Eleusi diventò parte dello Stato ateniese, i riti si estesero a tutta la Grecia antica e alle sue colonie. Ebbero larga diffusione anche a Roma e perfino Cicerone, gli imperatori Adriano, Marco Aurelio (che ebbe come mistagogo Erode Attico) e Gallieno vi presero parte.

I misteri rappresentavano il mito del ratto di Persefone, strappata alla madre Demetra dal re degli Inferi, Ade, in un ciclo di tre fasi, la "discesa" (la perdita), la "ricerca" e l'ascesa, dove il tema principale era la "ricerca" di Persefone e il suo ricongiungimento con la madre.

Il rito era diviso in due parti: la prima, piccoli misteri, era una specie di purificazione che si svolgeva in primavera nel mese di Antesterione, la seconda, grandi misteri, era un momento consacratorio e si svolgeva in autunno nel mese di Boedromione (settembre-ottobre). [2] La cerimonia voleva rappresentare il riposo e il risveglio perenne della vita delle campagne.

I riti erano in parte dedicati anche alla figlia di Demetra, Persefone, poiché l’alternarsi delle stagioni ricordava l’alternarsi dei periodi che Persefone trascorreva sulla terra e nell’Ade.

I riti, le cerimonie e le credenze erano tenute segrete. Gli iniziati credevano che avrebbero ricevuto la giusta ricompensa dopo la morte.[3] I vari aspetti dei Misteri sono rappresentati su molti dipinti e ceramiche. Poiché i Misteri comprendevano visioni e invocazioni a una vita oltre la morte, alcuni studiosi ritengono che il potere e la longevità dei Misteri Eleusini derivasse da agenti psichedelici, collegati all'utilizzo di pane a base di segala cornuta, cioè segala contaminata dal fungo claviceps purpurea.[4][5][6]

Mircea Eliade scrive [7]:"Il primo giorno la festa si svolgeva nell'Eleusinion di Atene, ove il giorno prima erano stati solennemente trasportati da Eleusi gli oggetti sacri (hiera) . Il secondo giorno la processione si dirigeva verso il mare. Ogni aspirante all'iniziazione, accompagnato da un tutore, portava con sé un porcellino che lavava nelle onde e sacrificava al ritorno ad Atene. Il giorno successivo, alla presenza dei rappresentanti del popolo ateniese e delle altre città, l'Arconte Basileus e la sua sposa eseguivano il grande sacrificio. Il quinto giorno segnava il momento culminante delle cerimonie pubbliche. Un'enorme processione partiva all'alba da Atene. I neofiti, i loro tutori e numerosi Ateniesi accompagnavano le sacerdotesse che riportavano ad Eleusi gli hiera. Verso la fine del pomeriggio la processione attraversava un ponte sul Kephisios, e là uomini mascherati lanciavano insulti contro i cittadini più importanti. Al calare della sera, con torce accese, i pellegrini entravano nel cortile esterno del santuario. Una parte della notte era dedicata alle danze e ai canti in onore delle dee. Il giorno successivo gli aspiranti all'iniziazione digiunavano ed offrivano sacrifici; circa i riti segreti (le teletes) possiamo, però, soltanto avanzare alcune ipotesi. Le cerimonie che si svolgevano all'esterno e all'interno del telesterion si riferivano probabilmente al mito delle due dee. Si sa che gli iniziandi, con le torce in mano, imitavano Demetra vagante con fiaccole alla ricerca di Persefone. [8]

Clemente Alessandrino (Protrettico II, 21, 2) ci ha tramandato la formula sacra dei misteri:"Ho digiunato; ho bevuto il ciceone; ho preso nel cesto e, dopo averlo maneggiato, ho deposto nel cesto, poi, riprendendo dal cesto, ho riposto nel cesto". Probabilmente il paniere rituale simboleggiava il mondo infero e l'iniziando, scoprendolo, scendeva agli Inferi. A seguito di questa misteriosa manipolazione degli oggetti sacri, l'iniziato era nato di nuovo e si considerava da ora in avanti come adottato dalla dea. [9] I misteri eleusini, come l'orfismo e i misteri dionisiaci, hanno le loro remote radici nella protostoria, da tradizioni cretesi, asiatiche, traci, arricchite ed integrate in un nuovo orizzonte religioso. [10]

La distruzione del tempio di Demetra nel 396 d.C., ad opera dei Visigoti, seguaci dell'Arianesimo e condotti da Alarico, sancì la definitiva interruzione delle celebrazioni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cf. Mylonas, 1961, p. 24. "Again, from legends we learn of the arrival of the Cult of Demeter at Eleusis in the fifteenth century [BC] --- an event that must of course have had a profound influence on the life and activities of the site"
  2. ^ Mircea Eliade, Storia delle credenze e delle idee religiose, volume primo, ed. BUR, 2008, pag. 321.
  3. ^ Tripolitis, Antonia. Religions of the Hellenistic-Roman Age. Wm. B. Eerdmans Publishing Company, November 2001. pp. 16-21.
  4. ^ Wasson, R. Gordon, Ruck, Carl, Hofmann, A., The Road to Eleusis: Unveiling the Secret of the Mysteries. Harcourt, Brace, Jovanovich, 1978.
  5. ^ McKenna, Terence. Food of the Gods: Search for the Original Tree of Knowledge. Bantam, January 1993. ISBN 0-553-37130-4.
  6. ^ "Emanuele Trevi", Qualcosa di scritto. Ponte alle Grazie, 2013.
  7. ^ Mircea Eliade, op. cit. pag. 321-322
  8. ^ Seneca, Herc.fur., 364-366; Hippol., 105-107; cfr. anche Minucio Felice, Octavius, 22, 2, ecc.
  9. ^ Mircea Eliade, Iniziazioni, riti, società segrete, ed. Gallimard, folio essais, pag. 240.
  10. ^ Mircea Eliade, op. cit., pag. 241-242.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti secondarie
  • R. Gordon Wasson, Albert Hofmann, Carl A. P. Ruck, Alla scoperta dei misteri eleusini. Milano, Urrà - Apogeo Edizioni, 1996.
  • Fritz Graf, I culti misterici in (a cura di) Salvatore Settis, I Greci: storia, cultura, arte, società, Einaudi, Torino, 1997 (vol. II, tomo 2); ripubblicata anche come AA.VV. Storia Einaudi dei Greci e dei Romani, Ediz. de "Il Sole 24 Ore", Milano, 2008 (vedi il vol. 5°)
  • (a cura di) Paolo Scarpi, Le religioni dei misteri (vol. I: Eleusi, dionisismo, orfismo). Mondadori, 2002.
  • Victor Magnien, I Misteri di Eleusi. Edizioni di Ar, 1996.
  • Samorini G., L'uso di sostanze psicoattive nei Misteri Eleusini in F. D'Andria et al. (Eds.), Uomini, piante e animali nella dimensione del sacro, pp. 217-233, Bari, Edipuglia, 2008.
  • Apollodorus. Apollodorus: The Library, Sir James George Frazer (translator). Two volumes. Loeb Classical Library. Cambridge MA: Harvard University Press and London: William Heinemann Ltd. 1921. Vol. 1: ISBN 0-674-99135-4. Vol. 2: ISBN 0-674-99136-2.
  • Boardman, Griffin, and Murray. The Oxford History of the Classical World (Oxford University Press 1986). ISBN 978-0-19-872112-3.
  • Bowden, Hugh. Mystery Cults of the Ancient World (Princeton University Press; 2010) 256 pages; A study of the Mysteries of Eleusis and other cults of ancient Greece and Rome.
  • Brisson, Luc and Tihanyi, Catherine (2004). How Philosophers Saved Myths: Allegorical Interpretation and Classical Mythology. University of Chicago Press. ISBN 0-226-07535-4
  • Burkert, Walter, Ancient Mystery Cults, Harvard University Press, 1987.
  • Cicero. Laws II, xiv, 36.
  • Clinton, Kevin. "The Epidauria and the Arrival of Asclepius in Athens" in Ancient Greek Cult Practice from the Epigraphical Evidence. edited by R. Hägg, Stockholm, 1994. ISBN 91-7916-029-8.
  • Eugene Goblet d'Alviella, The mysteries of Eleusis : the secret rites and rituals of the classical Greek mystery tradition, 1903.
  • Greene, William C. "The Return of Persephone" in Classical Philology. University of Chicago Press 1946. pp. 105–106.
  • Kerényi Karl. Eleusis: Archetypal Image of Mother and Daughter, Princeton University Press, 1991. ISBN 0-691-01915-0.
  • Metzner, Ralph. "The Reunification of the Sacred and the natural", Eleusis Volume VIII, pp. 3–13 (1997).
  • McKenna, Terence. Food of the Gods: Search for the Original Tree of Knowledge. Bantam, January 1993. ISBN 0-553-37130-4.
  • Meyer, Marvin W. (1999). The Ancient Mysteries, a Sourcebook: Sacred Texts of the Mystery Religions of the Ancient Mediterranean World. University of Pennsylvania Press. ISBN 0-8122-1692-X
  • Moore, Clifford H. Religious Thought of the Greeks. (1916). Kessinger Publishing April, 2003. ISBN 0-7661-5130-1.
  • Mylonas, George Emmanuel. Eleusis and the Eleusinian Mysteries. Princeton University Press 1961.
  • Nilsson, Martin P. Greek Popular Religion 1940.
  • Rassias, Vlasis. Demolish Them. (in Greek) Athens, 2000. (2nd edition) ISBN 960-7748-20-4.
  • Riu, Xavier. Dionysism and Comedy, (1999), Rowman & Littlefield Publishers, Inc.; Reprint edition (March 2002). ISBN 0-8476-9442-9. Cf. p. 107 for a discussion of Dionysus and his role in the Eleusinian Mysteries.
  • Rohde, Erwin. Psyche: The Cult of Souls and the Belief in Immortality among the Greeks. trans. from the 8th edn. by W. B. Hillis, Routledge & Kegan Paul, 1925; reprinted by Routledge, 2000. cf. Chapter 6, "The Eleusinian Mysteries".
  • Shulgin, Alexander, Ann Shulgin. TiHKAL. Transform Press, 1997.
  • Smith, William, A New Classical Dictionary of Greek and Roman Biography, Mythology and Geography Vol. II. Kessinger Publishing, LLC 2006. ISBN 1-4286-4561-6.
  • Smith, William. A Dictionary of Greek and Roman Antiquities. London, 1875.
  • Taylor, Thomas, The Eleusinian and Bacchic Mysteries: a dissertation. Amsterdam [i.e. London] [c.1790], later editions, edited, and reprinted variously. (Fourth Edition, 1891)
  • Tripolitis, Antonia. Religions of the Hellenistic-Roman Age. Wm. B. Eerdmans Publishing Company, November 2001. ISBN 0-8028-4913-X.
  • Vaughn, Steck. Demeter and Persephone. Steck Vaughn Publishing, June 1994. ISBN 978-0-8114-3362-4.
  • Wasson, R, Ruck, C., Hofmann, A., The Road to Eleusis: Unveiling the Secret of the Mysteries. Harcourt, Brace, Jovanovich, 1978. ISBN 0-15-177872-8.
  • Willoughby, Harold R. The Greater Mysteries at Eleusis, Ch. 2 of Pagan Regeneration: A Study of Mystery Initiations in the Graeco-Roman World, 2003, Kessinger Publishing, ISBN 0-7661-8083-2. Broad excerpts can be browsed online.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]