Iacco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Iacco è un personaggio della mitologia greca, sovente associato ai misteri eleusini.

Processione dei Misteri Eleusini

Secondo certi miti Iacco era uno degli epiteti del dio Dioniso ed era descritto come figlio di Demetra o Persefone e di Zeus. Nei riti eleusini, Iacco veniva descritto come colui che conduceva le processioni verso Eleusi, danzando e portando una torcia. In questa funzione a volte egli veniva considerato l'araldo che annunciava l'avvento del "fanciullo divino" della Dea, nato nell'aldilà; altre volte identificato egli stesso con il fanciullo.

La più celebre menzione di Iacco si ha nella commedia Le rane di Aristofane dove i Mystae lo invocano come danzatore riottoso, accompagnato dalle Cariti, che lancia torce e viene paragonato ad una stella che porta luce all'oscurità dei rituali.

L'identificazione di Iacco con Dioniso è possibile grazie ad una serie di fonti: in un peana a Dioniso, scoperto a Delfi, il dio viene descritto come nominato Iacco ad Eleusi, dove porta la salvezza. Sofocle nella sua Antigone, nomina invaribilmente il dio dei Misteri Eleusini sia come Bacco che come Iacco. Infine il poeta Nonno del IV-V secolo descrive le celebrazioni tenute dagli ateniesi per il dio, che viene detto Zagreo, figlio di Persefone, come il primo Dioniso; Bromio, figlio di Semele come secondo Dioniso ed il terzo Dioniso come Iacco.


mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca