Peana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il peàna è un canto corale in onore di Apollo, intonato con funzione di:

  • propiziazione in occasione di sacrifici;
  • invocazione del dio per ottenerne la protezione o di ringraziamento per la vittoria conseguita.

Veniva intonato dagli spartani quando muovevano all'attacco del nemico: il ritmo del canto aveva lo scopo di mantenere l'ordine della formazione e di infondere terrore nell'avversario, che sentiva il loro avvicinarsi dal canto che si faceva via via più forte. Con il tempo si estese ad altre divinità, tra cui Artemide.

Il termine è oggi usato per indicare un discorso o uno scritto di vittoria o di esaltazione. Viene spesso usato inoltre per indicare un discorso in cui non sono presenti critiche, ma solo lodi.

Il termine deriva dal latino paeāna, che a sua volta viene dal greco paián–anôs, che significa "colui che guarisce", epiteto di Apollo.