McDonnell Douglas MD-11

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
McDonnell Douglas MD-11
Un MD-11 della FedEx Express
Un MD-11 della FedEx Express
Descrizione
Tipo aereo di linea
Equipaggio 2 piloti +
gli assistenti di volo
Progettista Stati Uniti McDonnell Douglas
Costruttore Stati Uniti McDonnell Douglas
Data primo volo 10 gennaio 1990
Data entrata in servizio 20 dicembre 1990
Utilizzatore principale Stati Uniti FedEx
Altri utilizzatori Stati Uniti UPS
Germania Lufthansa Cargo
Paesi Bassi KLM
Svizzera Swissair
Esemplari 200[1]
Sviluppato dal McDonnell Douglas DC-10
Dimensioni e pesi
Lunghezza 61,21 m con turbofan P&W
61,62 m con turbofan GE
Apertura alare 51,66 m
Superficie alare 338,9
Peso a vuoto 130 165 kg
Peso max al decollo 273 314 kg tipico
285 990 kg opzionale
Passeggeri 298 in 3 classi
323 in 2 classi
410 classe unica
Propulsione
Motore 3 Pratt & Whitney PW4460
3 Pratt & Whitney PW4462
3 General Electric CF6-80C2D1F
Spinta 270~280 kN
Prestazioni
Velocità max 0,95 Mach (ca. 1 003 km/h)
Velocità di crociera 0,89 Mach (ca. 945 km/h)
economica 0,82 Mach (ca. 876 km/h)
Autonomia 12 633 km con 298 passeggeri
Quota di servizio ca. 11 000 m
Tangenza ca. 13 000 m
Specifiche le dimensioni, le capacità di carico e i motori potrebbero variare a seconda delle versioni.

boeing.com

voci di aerei civili presenti su Wikipedia
Un MD-11 Finnair.
Un MD-11CF Martinair.
Un MD-11F Alitalia Cargo.

Il McDonnell Douglas MD-11 è un aereo di linea trimotore a getto ad ala bassa prodotto dall'azienda statunitense McDonnell Douglas ed utilizzato su rotte di lungo raggio. Attualmente (Novembre 2014) non risultano più in servizio di linea MD-11 per il trasporto di passeggeri dopo l'abbandono anche da parte di KLM in vista del suo programma di rinnovo della flotta, mentre si tratta di un aermobile tutt'oggi largamente impiegato nei servizi cargo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La McDonnell Douglas, oggi confluita nella Boeing, sviluppò l'MD-11 per sostituire il suo aereo di linea per le rotte medio-lunghe DC-10, oramai giunto a fine carriera; rispetto al DC-10, l'MD-11 ha una fusoliera più lunga, una cabina di pilotaggio digitale, dei motori più potenti e le winglet. L'MD-11 fu presentato nel giugno del 1985 durante il Salone internazionale dell'aeronautica e dello spazio di Parigi-Le Bourget; venne lanciato ufficialmente il 30 dicembre 1986.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto dagli anni novanta è caratterizzato da una struttura a fusoliera larga (wide-body), dall'adozione di alette d'estremità (winglet) e dal caratteristico impennaggio nel quale l'elemento verticale integra la gondola del motore numero due.

Il prototipo dell'MD-11 effettuò il suo primo volo il 10 gennaio 1990 e la sua entrata in servizio avvenne con la compagnia Finnair il 20 dicembre 1990. Sono stati consegnati 200 esemplari di MD-11 in diverse varianti; la produzione è oramai cessata e l'ultima consegna fatta è stato un MD-11F per la compagnia Lufthansa cargo il 22 febbraio 2001.

La versione passeggeri dell'MD-11 poteva trasportare fino a 410 passeggeri in una sola classe, 323 in due classi e 293 in tre classi di viaggio.
Molti MD-11 nella versione passeggeri sono stati convertiti in aerei cargo, la maggior parte di questi presso gli stabilimenti Alenia Aeronavali di Venezia e di Napoli, tra i pochi al mondo a fare questo tipo di conversioni.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

MD-11
(131 aerei) Versione standard, per il trasporto di passeggeri.
MD-11C
(5 aerei) Versione Combi passeggeri/cargo con la porta cargo nella parte posteriore del ponte principale per portare contemporaneamente sia passeggeri che cargo.
MD-11CF
(6 aerei) Versione Convertible Freighter passeggeri/cargo con finestrini in tutta la fusoliera e la porta cargo nella parte anteriore del ponte principale per trasportare alternativamente passeggeri o cargo.
MD-11ER
(5 aerei) Versione Extended Range passeggeri caratterizzata dall'aumento dell'autonomia (13.408 km) ottenuta applicando un serbatoio supplementare smontabile nella stiva cargo posteriore.
MD-11F
(53 aerei) Versione Freighter (Cargo) riconoscibile per l'assenza dei finestrini e la porta cargo nella parte anteriore della fusoliera.
MD-11SF
(5 aerei ottenuti dalla conversione in Special Freighter di altrettanti Combi) Versione tutto merci senza finestrini con porta cargo nella parte posteriore della fusoliera.


Compagnie aeree[modifica | modifica wikitesto]

Cargo[modifica | modifica wikitesto]

Compagnie aeree che operano con MD-11 cargo[2]

Acquirenti[modifica | modifica wikitesto]

Compagnie aeree che hanno acquistato l'MD-11[1]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 3 novembre 1997 a bordo di un MD-11 Alitalia sulla rotta Bombay - Roma si verifica un eccezionale parto in volo dove viene al mondo la piccola Maya K.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

L'MD-11 è stato oggetto di 16 incidenti/inconvenienti, dei quali 8 hanno portato alla distruzione dell'aereo e 6 hanno avuto vittime umane[3]:

Incidenti[3]
data tipo reg. operatore vittime luogo cat.
07-DEC-1992 MD-11 B-150 China Airlines 0 vicino Kushimoto Giappone A2
06-APR-1993 MD-11 B-2171 China Eastern 2 vicino Shemya Stati Uniti A2
31-JUL-1997 MD-11F N611FE FedEx 0 Newark Stati Uniti A1
02-SEP-1998 MD-11 HB-IWF Swissair 229 vicino Peggys Cove Canada A1
11-SEP-1998 MD-11 B-2173 China Eastern 0 Shanghai Cina A2
15-APR-1999 MD-11 HL7373 Korean Air 3+ 5 vicino Shanghai Cina A1
22-AUG-1999 MD-11 B-150 China Airlines 3 Hong Kong Hong Kong A1
17-OCT-1999 MD-11F N581FE FedEx 0 Subic Bay Filippine A1
20-NOV-2001 MD-11 B-16101 EVA Air 0 Taipei Taiwan A2
14-JAN-2003 MD-11C I-DUPA Alitalia 0 New York Stati Uniti I2
07-JUN-2005 MD-11F N250UP UPS 0 Louisville Stati Uniti A2
23-MAR-2009 MD-11F N526FE FedEx 2 Tokyo Giappone A1
13-SEP-2009 MD-11F D-ALCO Lufthansa Cargo 0 Mexico City Messico A2
20-OCT-2009 MD-11F N701GC Centurion Air Cargo 0 Montevideo Uruguay A2
28-NOV-2009 MD-11F Z-BAV Avient Aviation 3 Shanghai Cina A1
27-JUL-2010 MD-11F D-ALCQ Lufthansa Cargo 0 Riyadh Arabia Saudita A1
LEGENDA:
A=accident/incidente; I=incident/inconveniente;
1=hull-loss/perso completamente; 2=repairable damage/danno riparabile

Velivoli comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Md-11 Model Summary Through June 2009. URL consultato l'8 luglio 2009.
  2. ^ MD-11 Operators Freighter. URL consultato il 17 aprile 2011.
  3. ^ a b ASN Aviation Safety Database McDonnell Douglas MD-11. URL consultato il 4 agosto 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) 'Flying' the MD-11 in Flight International, Sutton, Surrey - UK, Reed Business Information Ltd., 21 febbraio 1990, pp. pagg. 34-8. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  • (EN) Masterfully Digital 11 in Flight International, Sutton, Surrey - UK, Reed Business Information Ltd., 24 ottobre 1990, pp. pagg. 24-9. URL consultato il 24 febbraio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Informazioni sull'MD-11 sul sito airliners.net
  • (EN) Gallerie fotografiche sull'MD-11 su airliners.net
  • (EN) Lista di produzione dettagliata sull'MD-11 su planespotters.net
  • (EN) Lista di produzione dettagliata sull'MD-11 su airfleets.net