McDonnell Douglas DC-X

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Delta Clipper al decollo

Il McDonnell Douglas DC-X, conosciuto anche come Delta Clipper-Experimental (DCX), costruito dalla McDonnell Douglas negli stabilimenti di Huntington Beach tra il 1991 e il 1993, doveva essere il modello in scala 1:3 di un razzo vettore riutilizzabile a unico stadio sviluppato dalla NASA e dal Strategic Defense Initiative Organization (SDIO).

Nell'agosto del 1993 effettua il suo primo volo e ne completa tre quando la SDIO decide di interrompere il programma.

Quando furono trovati finanziamenti aggiuntivi effettua altri cinque voli prima di essere rispedito a Huntington Beach per essere trasformato nel DC-XA.

Lo scopo del progetto non era quello di creare un vero e proprio vettore per alte orbite e velocità elevate, ma quello di dimostrare la possibilità di effettuare atterraggi verticali morbidi con un razzo riutilizzabile. La differenza tra il DC-X e gli altri razzi, infatti stava proprio nella capacità di effettuare tali atterraggi.

Ora che il progetto è terminato, gli ingegneri della NASA non escludono che alcune innovazioni del Delta Clipper possano tornare attuali grazie alla necessità di un razzo simile per l'esplorazione di Marte.

Elenco dei voli di test del Delta Clipper-Experimental (DC-X)
N° volo   Data del lancio    Ora (MDT*) Durata (s) Altezza (m) Descrizione
1 18 agosto 1993 16:43 59 46 Verificato sistema di controllo di volo e capacità di atterraggio verticale.
2 11 settembre 1993 11:12 66 92 Controllo delle modalità di atterraggio e ascesa ed indagine sugli effetti di messa a terra.
3 30 settembre 1993 10:30 72 370 Rollio a 180°; dati di aerostabilità.
4 20 giugno 1994 08:42 136 870 Pieno carico di carburante; altimetro radar in ciclo di controllo.
5 27 giugno 1994 08:37 78 790 Aborto del volo dopo esplosione di idrogeno gassoso; il veicolo dimostra capacità di atterraggio automatico.
6 16 maggio 1995 09:40 124 1330 Continuata estensione del lasso di volo; angolo di attacco costante.
7 12 giugno 1995 08:38 132 1740 Primo utilizzo dei propulsori del sistema di controllo di reazione; AOA* da 0 a 70.
8 7 luglio 1995 07:02 124 2500 Volo finale; dimostrata manovra di ritorno; il rivestimento si spacca durante un atterraggio a 4.2672 m/s (14 ft/s).
  • *MDT - fuso orario degli Stati Uniti Centrali
  • *AOA - Angle of Attack (angolo d'attacco)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]

astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica