Lusignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati per Lusignano, vedi Lusignano (disambigua).
Blasone dei Lusignano.

La nobile casata dei Lusignano ebbe origine in Francia nel Poitou, traendo nome dal castello omonimo, situato nei pressi della città di Poitiers; esso era uno dei più importanti castelli medievali di Francia (secondo la leggenda fondato dalla fata Melusina) di cui la famiglia ebbe la signoria almeno dal secolo X.

Nei secoli XII ed XIII i Lusignano crebbero in potenza, ottenendo, grazie a successioni matrimoniali, le contee di La Marche e di Angoulême, come vassalli dei duchi di Aquitania, finché le loro ambizioni non vennero stroncate nei conflitti che opposero i re di Francia ai sovrani Plantageneti.

I Lusignano però ebbero molta più fortuna negli stati sorti nel Mediterraneo orientale al seguito delle crociate. Ottennero infatti il Regno di Gerusalemme e quello di Cipro tra i secoli XI e XV ed un ramo della casata, nel corso del secolo XIV, anche quello della Piccola Armenia in Cilicia.

I Lusignano ebbero così il titolo di Re di Cipro, Armenia e Gerusalemme. La casata mediante matrimoni si imparentò con nobili famiglie italiane di Genova e Venezia oltre che con le dinastie dei Visconti e dei Savoia.

Dopo l'estinzione dei discendenti maschi della famiglia, il potere passò con i relativi titoli alle donne della nobile casata: Carlotta e Caterina Cornaro. In particolare Carlotta, ultima erede legittima, non avendo avuti figli dal matrimonio contratto nel 1459 con Luigi I di Savoia, lasciò il titolo di Re di Cipro, Armenia e Gerusalemme al nipote del marito, Carlo I di Savoia, che da quel momento poté fregiarsi del titolo regale per sé e per i propri discendenti.

Signori di Lusignano[modifica | modifica wikitesto]

Re di Cipro della casata dei Lusignano[modifica | modifica wikitesto]

Ramo principale[modifica | modifica wikitesto]

Re di Cipro Lusignano

Casato dei Poitiers-Lusignano[modifica | modifica wikitesto]

Re di Cipro e Gerusalemme
Re di Cipro, Gerusalemme e Armenia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]