Amalrico II di Lusignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Amalrico di Lusignano
Re di Gerusalemme
Stemma
In carica 1198 - 1205
Predecessore Isabella di Gerusalemme ed Enrico II di Champagne
Successore Maria di Monferrato
Re di Cipro
In carica 1194 - 1205
Predecessore Guido di Lusignano
Successore Ugo di Lusignano
Nascita Poitou, 1144 circa
Morte San Giovanni d'Acri, 1º aprile 1205
Sepoltura Nicosia, chiesa di Santa Sofia
Dinastia Lusignano
Padre Ugo VIII
Coniugi Eschiva d'Ibelin
Isabella di Gerusalemme
Figli Ugo di Lusignano (1)
Sibilla di Lusignano (2)
Melisenda di Lusignano (2)
Regno di Cipro
Lusignano
Armoiries Lusignan Chypre.svg

Guido (1192 - 1194)
Amalrico I (1194 - 1205)
Ugo I (1204 - 1218)
Enrico I (1218 - 1253)
Ugo II (1253 - 1267)
Ugo III (1267 - 1284)
Giovanni I (1284 - 1285)
Enrico II (1285 - 1306)
Amalrico II (1306 - 1310)
Enrico II (1310 - 1324)
Ugo IV (1324 - 1359)
Pietro I (1359 - 1369)
Pietro II (1369 - 1382)
Giacomo I (1382 - 1389)
Giano I (1389 - 1432)
Giovanni II (1432 - 1458)
Carlotta I (1458 - 1464)
Giacomo II (1464 - 1473)
Giacomo III (1473 - 1474)
Caterina (1474 - 1489)
Modifica

Amalrico di Lusignano, anche Amalrico I di Cipro e Amalrico II di Gerusalemme (Poitou, 1144 circa – Acri, 1 aprile 1205), fu re di Cipro (1194-1205) e re di Gerusalemme (1197-1205).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Amalrico era nato nel Poitou attorno al 1144, figlio di Ugo VIII il Bruno, che si recò in Terrasanta già dal 1163. Dopo essere stato espulso dal Poitou dal re Riccardo Cuor di Leone, suo signore feudale, per l'omicidio di Patrizio conte di Salisbury, Amalrico giunse in Palestina verso il 1174. Qui sposò Eschiva, figlia di Baldovino di Ibelin.

Prese poi servizio presso Agnese di Courtenay, moglie di Reginaldo di Sidone e madre di Baldovino IV di Gerusalemme. La Cronaca di Ernoul sospetta che i due fossero amanti, ma è probabile che lei e Baldovino IV stavano tentando di allonatnare da lui l'influenza politica della famiglia di sua moglie. Amalrico fu nominato Conestabile del regno latino di Gerusalemme subito dopo il 22 aprile 1179: procurò al fratello Guido, signore di Cipro, la mano di Sibilla, figlia di Amalrico I e sorella ed erede di Baldovino IV.

Amalrico e suo fratello Guido furono tra i cavalieri catturati dopo la disastrosa battaglia di Hattin nel 1187. Nel 1194, alla morte di Guido, divenne re di Cipro (Amalrico I di Cipro) e fu incoronato a Nicosia il 22 settembre 1197.

Dopo la morte di Eschiva nell'ottobre 1197 sposò Isabella, figlia di Amalrico I di Gerusalemme, già vedova di Corrado di Monferrato e di Enrico II di Champagne, sorella minore di Sibilla e sua erede: divenne re di Gerusalemme jure uxoris e incoronato a Acri nel mese di gennaio 1198.

Nel 1198 riuscì a procurarsi una tregua di cinque anni con i musulmani, a causa della lotta tra i fratelli di Saladino e i suoi figli per l'eredità dei suoi territori. La tregua venne disturbata da ripetuti attacchi da entrambi i lati, e Amalrico riuscì a riprendere agli arabi le città di Beirut e Jubayl; ma, quando la IV crociata si diresse a Costantinopoli anziché in Siria, preferì mantenere un atteggiamento prudente con i musulmani, rinnovando per altri sei anni la tregua col Sultano ayyubide d'Egitto al-Malik al-ʿĀdil Sayf al-Dīn (Safedino), fratello e successore del Saladino.

Amalrico morì di dissenteria, presumibilmente provocata da muggine avariato (o forse avvelenato), a San Giovanni d'Acri il 1º aprile 1205, subito dopo il suo figlio Amalrico e quattro giorni prima di sua moglie. Venne sepolto nella chiesa di Santa Sofia a Nicosia. Il regno di Cipro passò a suo figlio Ugo, nato dal suo primo matrimonio con Eschiva d'Ibelin, mentre il regno di Gerusalemme passò a Maria di Monferrato, figlia di primo letto di Isabella I dal suo precedente matrimonio con Corrado di Monferrato.

Matrimoni e figli[modifica | modifica sorgente]

La sua prima moglie, sposata nel 1174, fu Eschiva di Ibelin (c. 1160 - Cipro 1197), figlia di Baldovino di Ibelin e la sua prima moglie Richilde de Bethsan o Bessan. Ebbero sei figli:

  1. Borgogna di Lusignano (1178 c. - 1210 c.), sposata, come sua terza moglie, a Raimondo VI di Tolosa 1193; ripudiata, sposò Gualtiero de Montfaucon (ucciso nella battaglia di Satalia, 20 giugno 1212);
  2. Guido di Lusignano, morto giovane
  3. Giovanni di Lusignano, morto giovane
  4. Eloisa di Lusignano (1190 c.- 1217 c.), sposata (1205) a Eudes de Dampierre-sur-Salon, signore di Chargey-le-Grey; divorziata nel 1210, sposò nel 1210 Raimondo Rupeno di Antiochia
  5. Ugo di Lusignano (c. 1194 - 1218)
  6. Alice di Lusignano, morto giovane

La sua seconda moglie fu la regina Isabella di Gerusalemme, sposata nel gennaio 1198 ad Acri. Hanno avuto tre figli:

  1. Sibilla di Lusignano (ottobre-novembre 1198 - 1230 o 1252), che sposò il re Leone II d'Armenia
  2. Melisenda di Lusignano (1200 c.- 1250 c.), sposò nel 1218 Boemondo IV di Antiochia
  3. Amalrico di Lusignano (1201 - Acri 1205)
Predecessore Re di Cipro Successore Armoiries Lusignan Chypre.svg
Guido di Lusignano 11941205 Ugo I
Predecessore Re di Gerusalemme Successore Armoiries de Jérusalem.svg
Isabella e Enrico II 11981205
(con Isabella di Gerusalemme)
Maria