La leggenda di Tarzan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La leggenda di Tarzan
serie TV cartone
Titolo orig. The Legend of Tarzan
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Regia Dave Polsky
Studio
Rete Disney Channel
1ª TV 1º settembre 2001 – 5 febbraio 2003
Episodi 39 (completa)
Durata ep. 22 min
Rete it. Raidue
Genere avventura

La leggenda di Tarzan (The Legend of Tarzan) è una serie animata americana prodotta dalla Jambalaya Studio e dalla Walt Disney Television. La prima messa in onda della serie fu negli Stati Uniti nel settembre 2001. In Italia è arrivata due anni dopo attraverso Disney Channel e Rai 2 e dal 2004 anche su Toon Disney.

Il cartone mostra un Tarzan maturo e pronto ad assumersi la responsabilità di proteggere i componenti della comunità. Non mancano divertenti litigi tra Tarzan e Jane, uniti da un profondo amore ma anche divisi da piccole divergenze che saranno superate soltanto dal loro affetto e dal reciproco rispetto.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Tarzan: il protagonista della storia.
  • Jane Porter: la sposa di Tarzan.
  • Prof. Porter: il padre di Jane. In questa serie, sarà molto più comico di come era nel film originale.
  • Kala: la gorilla che ha cresciuto Tarzan come un figlio.
  • Terk: la migliore amica gorilla di Tarzan. È un gran maschiaccio e si caccia spesso nei guai insieme all'elefante Tantor.
  • Tantor: il fifone e schizzinoso elefante comparso già nel film. È molto legato a Terk e chiama Jane "Signora Tarzan".
  • Flynt e Mungo: due gorilla, membri della famiglia di Tarzan. Giocherelloni, a volte si mettono nei guai.
  • Booto: Capobranco dei rinoceronti. Poiché il suo branco viene scacciato dal suo territorio, per far spazio allo spaccio Dumont, decide di invadere il territorio dei gorilla. Alla fine Tarzan gli crea una nuova casa.
  • Manu: piccolo babbuino, briccone e combina guai. Non restiste alla tentazione di toccare oggetti umani, creando comiche situazioni.
  • Hugo e Hooft: due comici e simpatici imbroglioni. Inizialmente, erano nella legione straniera, sotto il comando di Staquait, ma disertarono in quanto, non volendo eseguire un suo ordine (bruciare un villaggio indigeno) finirono ai lavori forzati. Alla fine lavoreranno per il signor Dumont.
  • Jabari: cucciolo d'elefante, appartenente a un branco aggregatosi a quello di Tantor. E' fissato con l'igiene, cosa che lo mette in comune con Tantor, il quale, gli fa da insegnante sui pericoli della giungla.
  • Dania: Femmina di elefante di cui Tantor si invaghisce. Tuttavia, quando lei chiede a Tantor di liberarsi di Terk, questi si rifiuta e rompe la relazione.
  • Capo Keewazi: Capo della tribù indigena dei Waziri. Alcuni uomini hanno avvelenato il fiume del suo villaggio che soffre per questo. Quando conosce Tarzan e constata che è vissuto come ceatura della giungla accetta il suo aiuto.
  • Basuli: Figlio di Keewazi e futuro capo della tribù. Non si fida di Tarzan, perché è simile agli uomini che hanno avvelenato il fiume del suo villaggio, ma alla fine lo riconoscerà come amico.
  • Mojo: un gorilla della famiglia di Tarzan. Ritenendolo più attaccato alla sua compagna, che alla famiglia, lo sfida per diventare capo. Quando capisce il suo sbaglio si riappacifica e gli restituisce il comando.
  • Renard Dumont: ricco magnate francese, scaltro e opportunista, ma non cattivo. Viene in Africa in cerca di affari stabilendo il suo spaccio sulla spiaggia.
  • Hazel, Greenly e Eleanor: amiche d'infanzia di Jane.
  • Mamma leopardo:
  • Il cucciolo di leopardo:

Personaggi minori e secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Bob Markham
  • Abigail "Abby" Markham
  • Gubo: un gorilla di un'altra famiglia. Fa subito amicizia con Tarzan e si infatua di Terk, ricambiato. Invita Tarzan a conoscere la sua famiglia, ma è una trappola. Tublat, infatti, si è appropriato della famiglia di Gubo e servendosi di lui, ha attirato Tarzan per catturarlo. Alla fine Tublat viene cacciato e Gubo diventa il nuovo capo.
  • Zutho
  • Gozan
  • Edgar Rice Burroughs
  • Theodore Roosevelt: ex presidente degli Stati Uniti. Viene in Africa per completare il suo safari, facendo quindi conoscenza con Tarzan.

Cattivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tublat: un enorme gorilla. Un tempo era parte della famiglia di Kerchak, ma venne cacciato, perché di indole aggressiva verso tutti e perché sfidò Kerchak stesso per diventarne il capo. Dopo molto tempo, ritorna per impadronirsi della famiglia, ora protetta da Tarzan. Viene spesso sconfitto da Tarzan.
  • Regina La: sovrana di Opar, città da lei stessa creata. Tanto bella quanto infida, trae il suo potere da un bastone magico. Ha come servi dei leopardi antropomorfi, chiamati Uomini-Leopardo, i quali la odiano, ma sono costretti a servirla. Viene sconfitta da Jane Porter che distrugge il bastone magico.
  • Samuel T. Philander: scienziato rivale del Professor Porter. In realtà non fa altro che rubargli le invenzioni e le scoperte, attribuendosi il merito, ma viene sconfitto e umiliato.
  • Conte Nikolas Rokoff: nobile aristocratico che ha perduto il suo titolo e le sue proprietà. E' astuto, tattico e calcolatore. Giunge in Africa alla ricerca di un tesoro, ma poiché questo si trova nel territorio dei leopardi, si serve di Tarzan sequestrando i suoi amici, ma viene sconfitto e scacciato da Tarzan e i suoi amici.
  • Luogo-tenente Colonnello Staquait: un'ufficiale superiore, al comando di un reggimento della Legione straniera fancese. Uomo marziale, astuto e spietato, dà la caccia a Hugo e Hooft, in quanto suoi subordinati e disertori. Rinuncia ad inseguirli, poiché Jane lo denuncia di fonte al magistrato, in realtà Dumont travestitosi.
  • Thaddeus Hunt: capo di un'organizzazione criminale con l'obiettivo di rapire Roosevelt e ricattare il governo americano. Viene sconfitto da Tarzan che ha liberato Roosevelt.
  • Nuru e Sheeta: Due leopardi neri che cacciano in coppia e vengono sempre sconfitti.
  • Mabaya: Un elefante costantemente in preda alla rabbia chiamato anche "solitario". Lo si riconosce dagli occhi rossi e da una zanna spezzata. Attacca chiunque senza alcun motivo e le sue origini sono ignote anche se viene sconfitto da Tarzan e Tantor.
  • Johannes Niels e Merkus: due loschi cacciatori di tesori. Il primo è calmo e diplomatico, il secondo irascibile e pronto a mettere mano al fucile. Giungono in Africa alla ricerca di diamanti. Vengono sconfitti e catturati da Tarzan.
  • Hista: un enorme serpente che minaccia i gorilla di Tarzan, ma finisce tra le fangose sabbie mobili.
  • Ian McTeague: Un corrotto uomo d'affari senza scrupoli. Stabilisce una miniera nei pressi del fiume non lontano dal villaggio dei Waziri. Per separare l'oro dalla roccia fa largo uso di sostanze chimiche, per poi gettarle nel fiume, incurante del danno ecologico e del malessere che causa ai Waziri. Viene sconfitto da Tarzan e catturato dai Waziri.
  • Lady Waltham: Sorella di Clayton. Ritiene Tarzan responsabile della sua morte, quindi si reca in Africa per vendicarsi, ma fallisce.
  • Hobson: Maggiordomo e guardia del corpo di Lady Waltham. Esegue fedelmente i suoi ordini prima di ribellarsi.
  • Muviro: guerriero Waziri. Odia Basuli, in quanto destinato ad essere il capo dei Waziri e sposo di Na'o, la donna più bella del villaggio. Perciò cerca di ucciderlo, così da prenderne il suo posto. Viene sconfitto da Tarzan e poi esiliato da Basuli.
  • Robert Canier: amico d'infanzia di Jane. Uomo prestante, sorridente, simpatico e pieno di risorse, si conquista la simpatia di tutti, eccetto di Tarzan. In realtà Robert è una spia mercenaria, giunto in Africa poiché regalò a Jane un decodificatore inglese, camuffato da carillon. Viene sconfitto da Tarzan e fatto arrestare.
  • Sabor il leopardo: il primo antagonista del film, viene solo citato.
  • John Clayton: secondo antagonista del film, viene solo citato.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

  1. Corsa contro il tempo
  2. Lo spaccio
  3. Il cucciolo smarrito
  4. La città persa di Opar
  5. I fuggitivi
  6. L'elefante solitario
  7. Il fiume avvelenato (prima parte)
  8. Il fiume avvelenato (seconda parte)
  9. L'infiltrato
  10. La fonte
  11. Il mondo perduto
  12. Amici per la pelle
  13. Gli scarabei giganti
  14. Giungla impazzita
  15. Iperprotetto
  16. La ribellione degli uomini leopardo
  17. Il presidente
  18. Il rampicante della discordia
  19. La grande scimmia d'argento
  20. La sfida
  21. La famiglia prima di tutto
  22. Realtà e finzione
  23. Il mostro
  24. L'elefante onniveggente
  25. L'eclettico Henry
  26. Partita a scacchi
  27. Il ritorno di La
  28. Un pugno Mullargan
  29. L'anello mancante
  30. L'evasione
  31. La piuma dell'aquila
  32. Un favore da ricambiare
  33. Nemici leali
  34. Una vendetta da cancellare
  35. L'ispirazione
  36. La vendetta di Tublat
  37. Un'indimenticabile picnic
  38. Un diamante per Jane
  39. L'amico d'infanzia

Gli episodi 37, 38 e 39 assieme costituiscono il film Tarzan & Jane (idem, 2002), uscito direttamente per l'home video, è quindi un direct-to-video, costituisce un midquel tra Tarzan e Tarzan II.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]