Iceta di Siracusa (filosofo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

'Iceta'di Siracusa (Siracusa, 400 a.C.335 a.C.) è stato un filosofo e astronomo siceliota della scuola pitagorica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu il primo ad asserire che la terra si muove secondo un circolo [1][2][3]; infatti credeva che il movimento giornaliero delle stelle "fisse" fosse causato dalla la rotazione della Terra intorno al proprio asse di rotazione. Da ciò sembra pertinente l'altra affermazione "Tutto nell'Universo è immobile, eccetto la Terra"[4].

La stessa tesi venne anche sviluppata, dopo di lui, da Ecfanto e da Eraclide Pontico. Niccolò Copernico lo considerò un precursore del suo sistema. Iceta credeva inoltre alla esistenza di una seconda Terra, l'antiterra. La concezione di Iceta era comunque geocentrica, anche se nella sua visione Venere e Mercurio giravano intorno al Sole.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Diogene, VIII, 85.
  2. ^ Galileo Galilei, Scienza e Religione: scritti copernicani, Donzelli editore, 2009, pp. 48-49 .
  3. ^ Cicerone, Academica Priora, II, 39.
  4. ^ Piero Tempesti, Storia della misura dell'unità astronomica, da Astronomia UAI nov-dic 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]