Damone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio di un racconto greco, vedi Damone e Pizia.

Damone (... – ...) è stato un teorico della musica greco antico, vissuto nel V secolo a.C..

Maestro, amico e consigliere di Pericle, diede un contributo importantissimo alla storia della teoria musicale della Grecia classica e influenzò profondamente gli studi di Platone. Credeva nel potere della musica di influenzare gli stati d'animo, e sosteneva che questo potesse venire provato solo sperimentalmente.

Damone (Δάμων) pose in rilievo gli effetti positivi della musica che influivano sull’ethos e sull’agire dell’uomo. Secondo la sua opinione, la musica esercitava la sua influenza non solo nel singolo individuo, ma anche nell’intera collettività: la musica poteva, quindi, assumere una funzione fondamentale nell’organizzazione della società tanto che, secondo Damone, a un mutamento in campo musicale sarebbe corrisposta un’analoga rivoluzione nelle strutture politico-sociali. Di lui sappiamo che fu amico di Pericle e che, a causa di ciò, si attirò contro odi e rivalità tanto da essere esiliato per ostracismo. Le sue teorie musicali erano contenute in una sua opera sotto forma di orazione, l’Areopagitico, da cui Platone trasse ampi riferimenti nella “Repubblica”.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie