Aglaonice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aglaonice o Aganice, o Aglaonice di Tessaglia (Ἀγλαονίκη / Aglaoníkê; ... – ...) è stata un'astronoma greca antica, citata per essere la prima donna astronomo nell'antica Grecia.

Negli scritti di Plutarco ed Apollonio di Rodi viene citata come figlia di Egetore di Tessaglia.[1] Era considerata una fattucchiera per la sua abilità di far scomparire la luna dal cielo, che si ritiene significhi che fosse capace di predire il momento e l'area in cui si sarebbe potuta osservare un'eclissi di Luna.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Plutarco, de Off. Conjug. p. 145, de Defect. Orac. p. 417.
  2. ^ Ogilvie, M. B. 1986. Women in Science. The MIT Press. ISBN 0-262-15031-X

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti secondarie