Tessaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tessaglia
Periferia
(EL) Περιφέρεια Θεσσαλίας
Tessaglia – Bandiera
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Amministrazione
Capoluogo Larissa
Amministratore locale Constantinos Agorastos (ND)
Territorio
Coordinate
del capoluogo
39°38′N 22°25′E / 39.633333°N 22.416667°E39.633333; 22.416667 (Tessaglia)Coordinate: 39°38′N 22°25′E / 39.633333°N 22.416667°E39.633333; 22.416667 (Tessaglia)
Superficie 14 037 km²
Abitanti 760 714 (cens. 2005)
Densità 54,19 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
ISO 3166-2 GR-E
Cartografia

Tessaglia – Localizzazione

Sito istituzionale

La Tessaglia (in greco Θεσσαλία, pron. Thessalía) è una delle tredici periferie (in greco περιφέρειες, perifereies - regione amministrativa) della Grecia, il suo capoluogo è Larissa.

La regione è delimitata ad ovest dalla catena montuosa del Pindo, a nord dal massiccio dell'Olimpo, e ad est dal Mare Egeo ove si prolunga nella penisola del Pelio. (14.037 km², 731.000 ab.) Vi scorre il fiume Peneo con numerosi affluenti.

L'economia si basa sull'agricoltura (cotone, tabacco, agrumi, olive) e sull'estrazione di minerali (giacimenti di cromite).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Re di Tessaglia (Tagi):

Facente parte dell'anfizionia di Delfi, intervenne nel 582 a.C. per riportare sotto il proprio controllo il santuario, nella prima delle Guerre Sacre. Il tago Euriloco a capo dei 4 tetrarchi responsabili delle unità cantonali della federazione tessale: Tessaliotide, Ftiotide, Pelasgiotide ed Estaiotide riuscì nell'impresa, grazie anche alla nuova organizzazione statale della regione.

Infatti, ogni distretto, era diviso in 150 Kleroi (lotti), tenuti a fornire 40 cavalieri e 80 opliti per un totale di 6.000 uomini a cavallo e 12.000 appiedati.

Vinti i focesi, i tessali cercarono di espandere la propria zona di influenza a sud, intervenendo nella infinita guerra in Eubea, tra Eretria e Calcide; fatto che indispettì la nascente lega beotica, la quale nel 540 a.C., con la vittoria di Tempe arrestò l'espansione tessale.

La Tessaglia fu in seguito sotto l'egemonia macedone, infatti sia Filippo II che suo figlio Alessandro ebbero il titolo di Tago. Successivamente la regione fu conquistata dai Romani ed annessa alla Provincia di Macedonia

Quando Roma cadde la Tessaglia rimase sotto l'Impero Romano d'Oriente. Come molte delle regioni vicine fu attaccata da tribù slave. Nel XIII secolo fu conquistata dai crociati, che istituirono il Ducato di Neopatria, controllato dai catalani. Nel 1348 la Tessaglia fu invasa dai Serbi. La regione tornò poi in mano greco-bizantina fino alla conquista ottomana

Intorno al 1420 il condottiero turco Turakhan Bey consolidò la regione fondando la città di Tyrnavos. Gli ottomani controllarono la Tessaglia fino al 1881, anno in cui fu unificata al neonato Regno di Grecia.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

A seguito della riforma in vigore dal 1º gennaio 2011 la Tessaglia è divisa in cinque unità periferiche che comprendono i comuni sottelencati:

Unità periferica Abitanti Seggi Comuni
Karditsa 129.541 9 Argithea, Karditsa, Limni Plastira, Mouzaki, Palamas, Sofades
Larissa 279.305 19 Agia, Elassona, Farsala, Kileler, Larissa, Tempes, Tyrnavos
Magnesia 193.439 13 Almyros, Notio Pilio, Rigas Feraios, Volos, Zagora-Mouressio
Sporadi 13.556 1 Alonissos, Skiathos, Skopelos
Trikala 138.047 9 Farkadona, Kalambaka, Pyli, Trikala

Prefetture[modifica | modifica wikitesto]

Nel vecchio sistema di suddivisioni amministrative, la periferia era divisa in 4 prefetture:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di grecia