Curzola (isola)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curzola
Korčula
Korcula.jpg
Geografia fisica
Localizzazione Mare Adriatico
Coordinate 42°56′41.77″N 17°03′13.64″E / 42.944936°N 17.053789°E42.944936; 17.053789Coordinate: 42°56′41.77″N 17°03′13.64″E / 42.944936°N 17.053789°E42.944936; 17.053789
Arcipelago Isole curzolane
Superficie 279 km²
Altitudine massima 568 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Croazia Croazia
Regione Regione raguseo-narentana
Centro principale Curzola
Demografia
Abitanti 16.182 (2001)
Densità 60 ab./km²
Cartografia
Croatia - Korcula.PNG
Mappa di localizzazione: Croazia
Curzola

[senza fonte]

voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Curzola[1][2], in croato Korčula ascolta[?·info], è un'isola della Dalmazia, in Croazia.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Situata nel basso Adriatico a breve distanza dalla costa dalmata (penisola di Sabbioncello), l'isola occupa una superficie di 279 km² ed ha una popolazione di 17.038 abitanti, che ne fanno rispettivamente la sesta e seconda isola della Croazia per importanza. Capoluogo storico e maggior centro dell'isola è la città di Curzola, affacciata sulla costa orientale; gli altri centri abitati includono Lombarda, Blatta e Vallegrande.

Al pari di molte isole vicine, Curzola presenta una forma allungata in direzione E-O, e misura 46,8 km di lunghezza per 7,8 km di larghezza. L'isola è bagnata a nord dal canale di Curzola, che la separa dall'isola di Lesina, ad est dal canale di Sabbioncello, che la scinde dalla terraferma, a sud dal canale di Lagosta, che dà sull'omonima isola, e ad est dal Mare Adriatico. L'isola dà il nome all'arcipelago delle cosiddette Curzolane, vale a dire il gruppo di isole dalmate centro-meridionali formato dalla stessa Curzola, Lesina, Lissa e Lagosta.

Il clima di Curzola è tipicamente mediterraneo, con temperature miti anche in inverno.

Tra i palazzi di Curzola sono degni di menzione la cattedrale, di stile romanico-gotico e dedicata a San Marco, e la Porta Meridionale che dà accesso al centro storico, con a fianco la torre Veliki Revelin (Rivellin Grando).

I primi abitanti furono i Greci che la chiamarono “Kerkyra Melaina” (Corcira la Nera) per via dei fitti boschi e in relazione con la più celebre e meridionale Kerkyra (Corcira, oggi Corfù).

Presso l'isola si svolse la nota battaglia di Curzola tra genovesi e veneziani l'8 settembre 1298 in cui Marco Polo rimase prigioniero dei genovesi. Basandosi su questo antefatto, nonché sulla presenza di un ramo della famiglia Depolo in Dalmazia, i Croati attualmente sostengono che Marco Polo fosse nativo curzolano e ne rivendicano la nazionalità, ma tale versione è stata smentita con delle prove attendibili dallo storico veneziano Alvise Zorzi il quale sostiene oltretutto che se anche per assurdo i natali del grande esploratore fossero avvenuti nel capoluogo dell'isola ciò non avrebbe per niente significato un'origine croata in quanto in quel periodo vi abitavano esclusivamente genti veneto-dalmate, così come rimarrà fino al 1920 anche se solamente nel centro cittadino.[3]

L'isola è divisa tra i comuni di Blatta, Curzola, Lombarda, Smoquizza e Vallegrande.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Curzola und Lagosta (1901) - K.u.K. Militärgeographisches Institut - 1:75 000 - ZONE 34 – KOL XVI
  2. ^ Curzola in: Blatt 35-43 der Generalkarte von Mitteleuropa 1:200.000 der Franzisco-Josephinischen Landesaufnahme, Österreich-Ungarn, ab 1887
  3. ^ Il Corriere della Sera, Ecco Marko Polo, esploratore croato. URL consultato il 28 aprile 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dario Alberi, Dalmazia, storia, arte, cultura - Lint Editoriale Trieste
  • Luigi Tomaz, In Adriatico nell'antichità e nell'Alto Medioevo, Presentazione di Arnaldo Mauri, Think, Conselve 2003.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]