Arcagato di Libia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

'Arcagato'di Libia (in greco antico Άρχάγαθος, traslitterato in Archàgathos; 301/298 a.C. – prima metà del III secolo a.C.) è stato un principe greco siracusano, nonché un ufficiale tolemaico[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Genealogia[modifica | modifica sorgente]

Arcagato fu un uomo di origini siciliane ed il suo nome era a quel tempo un nome comune in Sicilia.[2] Era figlio di Agatocle e della moglie Teossena,[3][4] ed aveva una sorella anch'essa di nome Teossena.[5][4]

Il padre Agatocle era un tiranno greco di Siracusa, e in seguito divenne re di Sicilia.[3][5] Arcagato ebbe due fratellastri paterni postumi, Arcagato e Agatocle[6], una sorellastra paterna di nome Lanassa che fu la seconda moglie di re Pirro dell'Epiro, ed un nipotastro paterno postumo di nome Arcagato (nipote di Agatocle di Siracusa).[6] Fu quindi omonimo di un fratello, del nipote, e forse anche del nonno paterno.

La madre Teossena era una nobildonna greco-macedone. Era la seconda figlia femmina (la terzogenita) di Berenice I e del suo primo ed oscuro marito, Filippo.[7] Il nonno materno di Arcagato, Filippo, fu un ufficiale militare al servizio del re greco Alessandro Magno, noto per aver comandato una divisione di una falange nelle guerre di Alessandro.[8] La nonna materna, Berenice I, era la pronipote del potente reggente Antipatro,[7] e lontana parente della dinastia argeade.[9] Lo zio materno era Magas di Cirene, e la zia materna Antigone.[7]

Il nonno materno, Filippo, morì attorno al 318 a.C. Dopo la sua morte Berenice I si spostò con i figli in Egitto, dove sposò Tolomeo I, il primo grande faraone e fondatore della dinastia tolemaica. Grazie a questo matrimonio con Tolomeo I, Berenice I divenne la Regina Madre della dinastia tolemaica[10], per cui la madre di Arcagato divenne figliastra di Tolomeo I e quindi principessa egizia. La nonna materna ebbe tre figli con Tolomeo I: due femmine, Arsinoe II e Filotera, ed il futuro faraone Tolomeo II.[7] Arsinoe II e Filotera erano le sue ziastre materne, mentre Tolomeo II fu il suo ziastro materno.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Berenice Pancrisia.

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

Arcagato nacque tra il 301 ed il 298 a.C.[11] Come la sorella, nacque e crebbe in Sicilia. Quando Agatocle stava per morire, mandò moglie e figli in Egitto.[3] Il padre di Arcagato morì nel 289 a.C., trasformando il suo regno in una democrazia sul letto di morte.[3][5] Arcagato, la sorella e la madre passarono il resto della gioventù in Egitto, forse a corte vivendo con Tolomeo I e Berenice I ad Alessandria d'Egitto.

Resto della vita[modifica | modifica sorgente]

Arcagato lavorò per l'amministrazione tolemaica come ufficiale epistate in Libia.[3] La vorò durante il regno di Tolomeo I (305-283 a.C.) e Tolomeo II (283-246 a.C.),[12] e forse anche per Magas quando divenne governatore tolemaico, ed in seguito re di Cirene (276-250 a.C.).[3]

Fu epistate in Cirenaica.[2] Governò una città in Cirenaica[13], ma la città è sconosciuta, così come il periodo in cui ciò avvenne.

Secondo le prove a disposizione, Arcagato era una persona alta[2], che sembrava essere una persona molto riservata[14], leale alla propria famiglia ed in particolare allo zio Magas.[14] Sappiamo anche che Arcagato ebbe una moglie, una nobildonna di alto rango chiamata Stratonice.[3][15] Non esistono registrazioni di eventuali figli.

Arcagato e Stratonice scolpirono su un pezzo di marmo una dedica a Iside e Serapide ad Alessandria, per conto dello zio Tolomeo II e della nonna Berenice I. L'incisione risale circa al 283-278 a.C., ed è ora esposta presso il Museo Greco-Romano di Alessandria.[1] L'iscrizione, tradotta in greco ed italiano, recita:

(GRC)
« ὑπὲρ βασιλέως Πτολεμαίου

τοῦ Πτολεμαίου καὶ Βερενίκης
Σωτήρων Άρχάγαθος Άγαθοκλέους
ὁ ἐπιστάτης τῆς Λιβύης
καὶ ἡ γυνὴ Στρατονίκη
Σαράπιδι Ἴσιδι τὸ τέμενος. »

(IT)
« Re Tolomeo

figlio di Tolomeo e Berenice
i Saggi Arcagato figlio di Agatocle
epistate di Libia
e sua moglie Stratonice
Serapide, Iside del temenos»

(Iscrizione)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya, p.195
  2. ^ a b c Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya, p.198
  3. ^ a b c d e f g Ptolemaic Genealogy: Theoxena, nota 5
  4. ^ a b Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya – Simplified Stemma of Major Royal Families, 320-270, p.208
  5. ^ a b c Ptolemaic Dynasty - Affiliated Lines: Agathocles
  6. ^ a b Ancient Library article: Archagathus
  7. ^ a b c d Ptolemaic Genealogy: Berenice I
  8. ^ Ancient Library article: Magas no.1
  9. ^ Ptolemaic Dynasty - Affiliated Lines: The Antipatrids
  10. ^ Berenice I article at Livius.org
  11. ^ Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya, p.203
  12. ^ Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya, p.196
  13. ^ Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya, p.199
  14. ^ a b Bagnall, Archagathos son of Agathocles, Epistates of Libya, p.209
  15. ^ Ptolemaic Genealogy: Stratonice

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]