Campofilone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campofilone
comune
Campofilone – Stemma
Campofilone – Veduta
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Marche.svg Marche
Provincia Provincia di Fermo-Stemma.png Fermo
Sindaco Ercole D'Ercoli (lista civica) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate 43°04′45.01″N 13°48′52.31″E / 43.079169°N 13.814531°E43.079169; 13.814531 (Campofilone)Coordinate: 43°04′45.01″N 13°48′52.31″E / 43.079169°N 13.814531°E43.079169; 13.814531 (Campofilone)
Altitudine 202 m s.l.m.
Superficie 12,11 km²
Abitanti 1 931[1] (30-6-2011)
Densità 159,45 ab./km²
Comuni confinanti Altidona, Lapedona, Massignano (AP), Montefiore dell'Aso (AP), Pedaso
Altre informazioni
Cod. postale 63828
Prefisso 0734
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 109004
Cod. catastale B534
Targa FM
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti campofilonesi
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Campofilone
Posizione del comune di Campofilone nella provincia di Fermo
Posizione del comune di Campofilone nella provincia di Fermo
Sito istituzionale

Campofilone (Camfillù o Campfillù in dialetto fermano; più modernamente Campufiló[2]) è un comune italiano di 1 931[1] abitanti della provincia di Fermo, nelle Marche.

Dal primo gennaio 2010, il comune fa parte integrante - per decisione deliberata dalla Giunta regionale delle Marche e ratificata dal Consiglio regionale, rispettivamente nel novembre e dicembre 2009 - dell'Area Vasta n. 4 di Fermo, dell'Azienda Sanitaria Unica Regionale delle Marche (A.S.U.R. Marche).

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Centro dipendente dal vescovo di Fermo nel Medioevo era conosciuto come Campus fullonum (campo dei tintori?), nome d'incerta etimologia.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Cultura[modifica | modifica sorgente]

La piazza principale del paese è piazza Umberto I oltre a piazza Roma. In quest'ultima si trova la chiesa primaria di San Bartolomeo dove si svolgono le funzioni religiose, le altre chiese sono quella di San Patrizio situata poco fuori le mura paesane, la chiesa sita nella frazione di Ponte Nina e quella di Santa Maria che è stata restaurata recentemente e si trova in un colle alle porte di Campofilone. Nello spazio retrostante la chiesa di San Bartolomeo si estende l'"Orto Abbaziale", un giardino racchiuso tra mura medievali dove si può ammirare il panorama circostante delle colline marchigiane. All'interno della chiesa di San Bartolomeo, grazie al lavoro del parroco don Vincenzo Galiè, sono stati allestiti un museo di oggetti sacri e un museo di insetti e reliquie marine.

Eventi[modifica | modifica sorgente]

  • Il primo fine settimana di agosto si svolge la famosa "sagra nazionale dei maccheroncini" dove si può assaggiare negli stand che si snodano all'interno del paese, questo piatto tipico;
  • il 14-15-16 agosto, nella frazione marittima di Ponte Nina di Campofilone, si svolge la "Festa del Mare" dove si possono assaggiare: Maccheroncini ai frutti di mare, pesce fritto, chele di granchio, olive all'ascolana e patatine fritte;
  • il 17-18 agosto l'"Orto Party" è la festa della birra che anima il paese e si svolge all'interno dell'Orto Abbaziale;

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Oltre al centro storico Campofilone si snoda anche in alcune frazioni all'interno del paese, quali:

  • Santa Maria: la prima che si incrocia arrivando dal vicino comune di Montefiore dell'Aso;
  • Valdaso: comprendono i territori a ridosso del fiume Aso. Questa frazione è caratterizzata da grandi attività agricole;
  • Ponte Nina: la zona balneare del paese, unico sbocco sul mare.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia di Campofilone è principalmente legata alla produzione dei "Maccheroncini" (pasta originaria di questo paese), difatti vi sono vari pastifici di piccola e media grandezza.

Nella Valdaso invece vi è maggiore vocazione all'agricoltura specie nella produzione di: pesche, Uva da vino, prugne, susine, insalata e oliva. Inoltre sono praticate attività florovivaistiche e vitivinicole in questa zona.

Nella parte periferica a Ovest del paese sorge la zona industriale "Lu Foru" sede di alcune piccole attività.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Calcio[modifica | modifica sorgente]

La polisportiva Campofilone (colori sociali giallo-blu) milita attualmente nel campionato di Terza Categoria marchigiano. Nella stagione 2005-2006 ha centrato per la prima volta una storica promozione in prima categoria dopo aver superato: alla semifinale play-off l'Acquaviva (2-1 in trasferta e 3-1 nel ritorno giocato in casa), in finale play-off il Castignano (3-1 sul neutro di Cupra Marittima) e grazie alla vittoria di un girone a tre con (vinto contro Monte San Pietrangeli 3-1 in casa e perso 1-0 in trasferta a Spinetoli sul campo dell'AS Ama aquilone). L'avventura in Prima Categoria (stagione 2006-2007) è durata appena un anno e ha visto la Polisportiva Campofilone piazzarsi al penultimo posto, ciò l'ha costretta a giocarsi i play-out per la salvezza contro la quintultima, ovvero la Sangiorgese. I due scontri conclusi entrambi sullo 0-0 hanno condannato la polisportiva Campofilone alla retrocessione in virtù della peggior posizione in classifica. A Campofilone c'è anche una squadra di calcio amatoriale che disputa i campionati UISP.

Calcio a 5[modifica | modifica sorgente]

Il paese ha una squadra di calcio a 5 che è tornata ad iscriversi in Serie D dopo la stagione 2011-2012.

Basket[modifica | modifica sorgente]

In passato per 2 (?) stagioni Campofilone ha avuto una squadra (perlopìù composta da ragazzi del paese) che militava nel campionato di promozione, attualmente l'attività è stata cessata.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 126.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche