Montecassino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
L'Abbazia di Montecassino, posta sulla sommità del rilievo e ricostruita dopo la distruzione a seguito dei bombardamenti alleati
L'abbazia di Montecassino distrutta a seguito dei bombardamenti alleati
La vista che si ammira da Monte Cassino

Montecassino è un rilievo di 520m di altitudine, situato nella provincia di Frosinone e posto a circa 130km a sud-est di Roma e a 2km da Cassino.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Attorno all'anno 529, San Benedetto da Norcia stabilì su questo rilievo il proprio primo monastero, dal quale derivò l'ordine benedettino.

Durante la seconda guerra mondiale, il luogo divenne celebre come teatro dell'omonima battaglia di Montecassino, svoltasi nel 1944, e che provoco' fra l'altro la distruzione del complesso a causa dei bombardamenti alleati. L'abbazia fu successivamente ricostruita dopo la fine del conflitto.

Il luogo è stato visitato da varie autorità ecclesiastiche, inclusa una visita di Papa Benedetto XVI nel maggio 2009.

Nel 2011 è stato pubblicato dal Club Alpino Italiano il libro "Sentieri per Montecassino, guida all'escursionismo culturale della montagna".[1]

Il 15 maggio 2014, nel settantesimo anniversario del bombardamento dell'abbazia, la sesta tappa del 97º Giro d'Italia, con partenza da Sassano in provincia di Salerno e arrivo in salita dopo 247 km, attraverso il territorio del Vallo di Diano, la provincia di Napoli, l'Alto casertano e la Valle dei Santi, è giunta su Montecassino.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Gazzetta di Cassino, Presentato Sentieri per Montecassino, 16 marzo 2011, pag. 6
  2. ^ Percorso tappa 06° - Giro d'Italia 2014 - Gazzetta dello Sport

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]