Calakmul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 18°07′21″N 89°47′00″W / 18.1225°N 89.783333°W18.1225; -89.783333

Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Gnome-globe.svg Riserva della biosfera
Antica città Maya e foreste tropicali protette di Calakmul
(EN) Ancient Maya City and Protected Tropical Forests of Calakmul, Campeche
Calakmul - Structure I.jpg
Tipo Misto
Criterio (ii) (iii) (iv) (vi)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2002 (come patrimonio)
1993 (come riserva)
Scheda UNESCO (EN) Patrimonio
(FR) Patrimonio
(EN) Riserva

Calakmul è un sito archeologico maya situato nello Stato messicano del Campeche, vicino al confine con il Guatemala e circa 150 km ad ovest di Chetumal. Gli scavi condotti negli ultimi anni dall'archeologo Ramón Carrasco hanno portato questa gigante metropoli maya all'attenzione del mondo accademico. Il glifo emblema di Calakmul era già conosciuto da anni agli studiosi, ma non si sapeva a quale sito associarlo.

Le origini di Calakmul[modifica | modifica wikitesto]

Fino a pochi anni fa tutto sembrava chiaro riguardo alla storia di Calakmul ed alla sua dinastia. Finalmente si era confermata l'associazione al sito del Glifo Emblema dalla testa di serpente letto "kan" in maya ch'olti classico. La scoperta a Dzinbanché di una scalinata con prigionieri scolpiti in rilievo ed iscrizioni celebrative di vittorie militari hanno però messo in dubbio molte certezze. Sembra ora chiaro che Calakmul non fu sempre governata dalla dinastia del glifo emblema testa di serpente, ma che essa fu la sede dinastica solo nel periodo che va dal 636 d.C. al 736 d.C.

L'epoca d'oro di Calakmul[modifica | modifica wikitesto]

Fu il più potente sovrano che le terre maya videro, Yuhknoom Ch'een II, a portare la sua corte a Calakmul. Questo re è l'individuo più citato nelle iscrizioni maya di città straniere. Molti erano i re che gli dovevano pagare tributo e pochi erano quelli che sfuggivano al suo controllo. L'unica città che si tentava di mantenere indipendente era Tikal, nell'odierno Guatemala. Ma alla fine persino Tikal fu sconfitta in una guerra condotta dal re di Dos Pilas B'ahlaj Chan K'awiil. Quest'ultimo era in realtà null'altro che la longa manus del sovrano di Calakmul. Per un paio di anni Calakmul controllò un fragile impero maya, che finì al più tardi nel 695 d.C. quando un nuovo re di Tikal vinse una battaglia importantissima contro Calakmul. A quell'epoca a Calakmul regnava già Yuhknoom Yich'aak K'ah'k, l'erede di Yuhknoom Ch'een II.

Lista dei regnanti[modifica | modifica wikitesto]

La lista dei regnanti di Calakmul è da separare dalla lista dei re del Glifo Emblema della testa di serpente. Qui sono elencati solo i sovrani che hanno effettivamente regnato a Calakmul.

  • Yuhknoom Ch'een II (636 d.C. - 686 d.C.)
  • Yuhknoom Yich'aak K'ahk' (686 d.C. - circa 695 d.C.)
  • "Terra Spaccata" (ca.695 d.C.)
  • Yuhknoom Took' K'awiil (ca.702 d.C. - circa 731 d.C.)
  • Wamaaw K'awiil (ca.736 d.C.)
  • Ruler Y (ca.741 d.C.)
  • Ruler Z (ca.751 d.C.)
  • 9 B'olon K'awiil (ca.771 d.C. - circa 78 d.C.)
  • Chan Pet (ca.849 d.C.)
  • Aj Took' (ca.909 d.C.)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]