Campeche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campeche
stato federato
Estado Libre y Soberano de Campeche
Campeche – Stemma Campeche – Bandiera
Localizzazione
Stato Messico Messico
Amministrazione
Capoluogo San Francisco de Campeche
Governatore Fernando Ortega (PRI)
Data di istituzione 1863
Territorio
Coordinate
del capoluogo
19°51′00″N 90°31′50″W / 19.85°N 90.530556°W19.85; -90.530556 (Campeche)Coordinate: 19°51′00″N 90°31′50″W / 19.85°N 90.530556°W19.85; -90.530556 (Campeche)
Superficie 57 924 km²
Abitanti 822 441 (2010)
Densità 14,2 ab./km²
Comuni 11
Altre informazioni
Cod. postale 24
Prefisso 913, 938, 981, 982, 983, 996
Fuso orario UTC-6
ISO 3166-2 MX-CAM
Nome abitanti Campechano
Cartografia

Campeche – Localizzazione

Sito istituzionale

Campeche è uno stato del Messico che è bagnato a nord dalla baia di Campeche e confina a nord-est con lo stato messicano dello Yucatán, a est con lo stato messicano di Quintana Roo e il Belize, a sud con il Guatemala e lo stato messicano del Tabasco a ovest con il Tabasco e il Golfo del Messico. Per estensione è il diciottesimo stato del Messico.

Il nome Campeche deriva dalla città Maya di Kan Pech, che è diventata oggi San Francisco de Campeche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Campeche è stata la sede dell'antica cultura Maya. Il loro avanzato sviluppo culturale e scientifico ha fatto dei Maya una delle più importanti culture pre-ispaniche dell'America Latina. Ancora oggi molte rovine Maya possono esser viste in Campeche, come a Calakmul, Chicanná, Becan, Edzna, Xpujil, Hormiguero, Balamku, El Tigre e altri luoghi. Il nome di Campeche è di origine Maya, tuttavia il suo significato ha avuto diverse interpretazioni, delle quali la più accettata è che Can significhi serpente e Peck significhi zecche, per cui "Luogo delle zecche e dei serpenti", il che coincide con la scultura di un grande serpente con una zecca sulla sua testa trovata all'interno di uno dei suoi templi.

Quando gli spagnoli sbarcarono la prima volta sulle coste di Campeche, nel 1517, furono sconfitti a più riprese dal capo locale Moch Couoh. Dopo la sua morte e grazie a conflitti territoriali tra i gruppi indigeni, gli spagnoli riuscirono ad assumere il controllo e nel 1540 diedero al luogo il nome ufficiale di Villa de San Francisco de Campeche per onorare Francisco de Montejo, "El Mozo" .[1] La religione politeista della civiltà Maya, che controllava ogni aspetto della loro vita, rese il processo di evangelizzazione degli spagnoli molto difficile da realizzare nel territorio Maya.

Il nuovo governo trasse rapidamente profitto dalla posizione geografica del porto e questo si trasformò presto in un boom commerciale. Vennero esportati verso altri paesi Sale, legname e Palo de Tinte, legno tratto dall'albero omonimo. Questo boom non solo attrasse i conquistadores, ma anche i pirati, dai quali Campeche venne ripetutamente attaccata nel corso del XVII secolo fino al 1704.

Nel 1821, alla fine della guerra per l'indipendenza, il nuovo paese sovrano fu testimone di conflitti politici tra liberali, conservatori, federalisti e centralisti. In una rivolta federalista, 1841-1848, Campeche, assieme agli Stati dello Yucatán e di Quintana Roo, si staccò dal Messico, diventando l'indipendente Repubblica dello Yucatán. Nel 1847 iniziò una ribellione indigena conosciuta come "Guerra di Caste" (Guerra de Castas), con i Maya in rivolta contro il "governo bianco" per riprendere il controllo delle loro terre. L'insurrezione venne domata per lo più con l'aiuto dell'esercito messicano e la Penisola dello Yucatán tornò a far parte del Messico nel 1848 (anche se i Maya continuarono a resistere fino all'inizio del XX secolo).

La penisola è stata anche una delle regioni del paese che ha rifiutato l'imposizione di un governo federale. E inoltre, Campeche e Yucatán hanno avuto nello stesso tempo dei conflitti economici tra di loro. Fu solo il 3 maggio 1858 che Campeche venne formalmente separata dalla Yucatán, ed è stata riconosciuta come regione sovrana solo nel 1863 dal presidente Benito Juárez.

L'economia è stata basata sull'esportazione di legname e sale fin dai tempi del governo di Porfirio Díaz. Mais e canna da zucchero sono i principali prodotti agricoli. Nel 1975, vi è stata una forte spinta all'economia dello Stato per la scoperta di un giacimento di petrolio al largo delle sue coste nel Golfo del Messico.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La temperatura media è di 23,6 °C.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Abitanti: 805.182
  • Età media: 24 anni.
  • Crescita annuale della popolazione: 1,46%
  • Popolazione della capitale: 216.900.
  • Popolazione che parla una lingua nativa: 89.000.
  • Popolazione che non parla spagnolo: 3.140

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Municipios de Campeche.png

Lo Stato di Campeche è suddiviso in 11 comuni.

Cod. Comune Capoluogo Popolazione (2005)
001 Calkiní Calkiní
49.850
002 Campeche San Francisco de Campeche
238.850
003 Carmen Ciudad del Carmen
199.988
004 Champotón Champotón
76.116
005 Hecelchakán Hecelchakán
26.973
006 Hopelchén Hopelchén
34.687
007 Palizada Palizada
8.290
008 Tenabo Tenabo
9.050
009 Escárcega Escárcega
50.106
010 Calakmul Xpujil
23.814
011 Candelaria Candelaria
37.006

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Holmes, Albiel The annals of America: from the discovery by Columbus in the year 1492, to the year 1826 Hilliard and Brown, 1829

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]