Yaxhá

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Struttura tempio-piramide nel sito, chiamata Tempio di Yaxha 216

Yaxhá è un sito archeologico costruito dalla civiltà Maya, situato nella regione nord-orientale del bacino di Petén in Guatemala, a circa 30 km di distanza da Tikal, tra i laghi Yahxá e Sacnab. Assieme ad altre due città, Nakum e Naranjo, forma un triangolo che racchiude al suo interno altri siti minori.

Il sito possiede più di 500 strutture, tra cui 40 stele, 13 altari, 9 piramidi-tempio, due giardini per il gioco della palla centroamericano, e una rete di sacbe che uniscono le acropoli a nord e a oriente. La Piazza C è l'unico complesso con piramidi gemelle al di fuori di Tikal, che commemora un Katun.

Il tempio K è in via di restauro all'entrata del sito. La città possiede 3 gruppi principali, l'acropoli orientale costruita su una piattaforma è il punto più in alto del sito e di fronte vi sono diverse stele. Il giardino principale è stato restaurato.

Il sito di Yaxha prende il suo nome dall'epoca classica, quando la città era all'apice della prosperità. Nel 1985 David Stuart propose che il glifo-emblema del sito si dovesse leggere Yax-ha e che il nome attribuitogli fosse risalente all'antichità.

Il reality show Survivor è stato filmato nella zona del sito nel 2005.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Conquista spagnola delle Americhe Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Conquista spagnola delle Americhe