La Muerta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La Muerta
Localizzazione
Stato Guatemala Guatemala
Regione Petén
Struttura a La Muerta

La Muerta è un sito archeologico della civiltà Maya situato nella regione del bacino di Petén in Guatemala, tra le rovine di El Mirador e di El Tintal.[1]Si trova su un promontorio a 3,5 km a sud del complesso El Tigre del Mirador.[2] La era abitata durante il Periodo Classico iniziale e tardo.[3] Le rovine sono state razziate da cercatori di oggetti preziosi.[4]

Il nome originale della città è sconosciuto; l'attuale nome viene da un campo di raccoglitori di caucciù, che significa "la morta" in spagnolo.

La Muerta venne ispezionata dall'archeologo Richard D. Hansen negli anni 80.[5] Alcuni degli ornamenti alla cima della strutture sono in buone condizioni.[6] Il sito è diviso in un Gruppo Nord e un Gruppo Sud, a una distanza di circa 400 metri l'uno dall'altro.[7] Undici aree residenziali sono state identificate all'interno dei due gruppi.[8]

Strutture[modifica | modifica sorgente]

La Struttura A1 è un tempio con una scalinata.[9] la costruzione misura 11,5 metri per 8,6; ed è alta 9,4 metri. I muri sono in calcare.[10] La struttura è stata danneggiata da dei saccheggiatori.[11] Durante le ispezioni archeologiche è stata trovata una faccia scolpita nello stucco.[12]

La Struttura A2 è una piramide situata a ovest della struttura A1 ed è stata danneggiata dall'erosione naturale e dall'opera di saccheggio.[13] La struttura possiede sei stanze con archi di diverse dimensioni e pavimenti in stucco. [14] I muri mostrano tracce di pittura rossa.[15] La costruzione ha scalinate sui lati nord e sud,[16] affiancata da maschere scolpite in cattivo stato di conservazione.[17] All'interno sono stati trovati pezzi di ceramica datati al periodo Classico Iniziale e Tardo.[18]

La Struttura 2 di La Muerta possiede un labirinto sotterraneo su due piani.[19]

Monumenti[modifica | modifica sorgente]

Il Monumento 1 è una stele scolpita trovata nel Gruppo Nord.[20] Era in un cattivo stato di conservazione, essendo stata erosa e rotta in 900 frammenti.[21] La stele mostrava l'immagine di una testa di profilo con una maschera, e sotto di essa la rappresentazione di una testa di mostro con denti. [22] Era presente anche una colonna con almeno sei simboli geroglifici. Si crede che la figura principale fosse una divinità.[23]

La Stele 2 è un monumento isolato situato a circa 100 metri a nord del percorso che conduce a El Mirador.[24] È una stela in calcare alta 2,9 metri, e divisa in due parti uguali da una incavatura. [25]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Suyuc et al 2005, p.69.
  2. ^ Suyuc et al 2005, p.69. Hansen et al 1995, p.475.
  3. ^ Suyuc et al 2005, pp.69, 73.
  4. ^ Suyuc et al 2005, p.69.
  5. ^ Hansen et al 1995, p.475.
  6. ^ Hansen et al 1995, p.473.
  7. ^ Suyuc et al 2005, p.69.
  8. ^ Suyuc et al 2005, p.69.
  9. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  10. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  11. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  12. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  13. ^ Suyuc et al 2005, pp.69, 72.
  14. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  15. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  16. ^ Suyuc et al 2005, p.72.
  17. ^ Suyuc et al 2005, p.73.
  18. ^ Suyuc et al 2005, p.73.
  19. ^ Hansen et al 1995, p.475.
  20. ^ Suyuc et al 2005, p.78.
  21. ^ Suyuc et al 2005, p.78.
  22. ^ Suyuc et al 2005, p.78.
  23. ^ Suyuc et al 2005, p.78.
  24. ^ Suyuc et al 2005, p.79.
  25. ^ Suyuc et al 2005, pp.79, 81.