San Miguel de Allende

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 20°55′N 100°45′W / 20.916667°N 100.75°W20.916667; -100.75

Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Città fortificata di San Miguel e Santuario di Jesús Nazareno de Atotonilco
(EN) Protective town of San Miguel and the Sanctuary of Jesús Nazareno de Atotonilco
P San Miguel de Allende.jpg
Tipo Culturali
Criterio (ii) (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2008
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

La città di San Miguel de Allende è situata nel Messico centrale, nello stato di Guanajuato, a un'altitudine di 1.910 m sul livello medio del mare, e si trova a 274 km da Città del Messico e a 97 km dalla città di Guanajuato. San Miguel de Allende fa parte delle Città Magiche che offrono una vista nostalgica e di singolare bellezza del Messico che è stato. È considerato un Monumento Nazionale del Messico, grazie a questo, unito con un'intelligente gestione San Miguel ha conservato la sua architettura e le sue strade lastricate in pietra, la sua tradizione e la sua cultura.

Nel 2008 l'UNESCO ha riconosciuto l'importanza di questo luogo nominandolo patrimonio dell'umanità, in coppia con il Santuario di Jesús Nazareno de Atotonilco.[1]

In questa città ha vissuto, morendovi nel 2009, il cantautore country statunitense John Dawson, cofondatore dei New Riders of the Purple Sage. Anche la pittrice Bridget Bate Tichenor vi ha trascorso gli ultimi anni della propria vita, fra il 1985 ed il 1990.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione della città (censimento del 2000) era di 59.691 abitanti, mentre quella dell'intero comune arrivava a 134.880 abitanti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città fu fondata nel 1542 da un frate francescano chiamato Fra Juan de San Miguel, che battezzò il primitivo villaggio con il nome di San Miguel el Grande. Era un punto cruciale dell'antico Cammino Reale, infatti era sulla strada che portava a Zacatecas. La città si distinse durante la Guerra d'Indipendenza del Messico. Il generale Ignacio Allende, nativo di San Miguel, fu uno dei leader principali della prima fase della guerra contro il dominio spagnolo. Allende venne catturato in battaglia e decapitato, oggi è considerato un eroe nazionale. La cittadina di San Miguel el Grande l'8 marzo 1826 venne elevata al rango di città, e cambiò il nome in San Miguel de Allende, in onore del grande generale.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

San Miguel de Allende è gemellata con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda UNESCO

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]