Nakbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Nakbe è un sito archeologico della civiltà maya, situato nel bacino di Mirador, nella regione di Petén in Guatemala, 13 km a sud di El Mirador. Gli scavi effettuati a Nakbe hanno fornito indizi riguardo al periodo in cui la zona venne popolata (intorno al 1400 a.C.). La città continuò a prosperare fino al 100-200 a.C.

Scoperta e scavi[modifica | modifica sorgente]

Palazzo del Periodo Preclassico

Il sito venne scoperto nel 1930 con fotografie aeree della regione, ma gli scavi iniziarono solo nel 1962. L'archeologo Ian Graham fu la prima persona a iniziare gli scavi. Negli anni 80 e 90 l'Institute of Geophysics and Planetary Sciences della UCLA, e l'Institute of Anthropology and History of Guatemala effetturaono scavi, creando il RAINPEG Project, con a capo Richard D. Hansen.

Il RAINPEG Project scoprì 23 oggetti tra cui asce bipenni, piccozze, e pietre martello, tutte fatte in selce.

Oggetti trovati[modifica | modifica sorgente]

Il sito ha restituito una quantità di ceramiche risalenti al medio preclassico. Sono stati trovati molti frammenti di figurine rappresentanti forme umane e animali.

Architettura[modifica | modifica sorgente]

Nakbe possedeva una architettura monumentale sia dall'ottavo secolo prima di cristo, con delle piattaforme alte 18 metri. Le costruzioni di Nakbe sono divise in tre gruppi. Due di questi, chiamati gruppo Est e Ovest, vennero costruiti durante il periodo formativo, e il terzo gruppo, chiamato Codex, venne costruito durante la nuova occupazione della città nel tardo classico. Nel Gruppo Ovest si trovava una grande piramide triadica (struttura 1) di 45 metri d'altezza; nel Gruppo Est altra piramide triadica (struttura 59) sui 30 metri d'altezza.

Strade[modifica | modifica sorgente]

Un sistema stradale collegava Nakbe ad altre città. Venivano pavimentate con pietra bianca. Nakbe era collegata a El Mirador e a Calakmul.

Religione e iconografia a Nakbe[modifica | modifica sorgente]

La Stele 1 è formata da 45 frammenti di un antico monumento distrutto in antichità. Mostra una scena con due individui faccia a faccia, e vestiti in costumi. La scena sembra essere una rappresentazione di qualcosa dal Popol Vuh. Le due figure sarebbero i gemelli sovrannaturali Hunahpu e Ixbalanque.

Declino[modifica | modifica sorgente]

La città perse la sua importanza con la prosperità di El Mirador. Nakbe rimase abbandonata per un migliaio d'anni. Nel tardo classico alcuni Maya costruirono piccole comunità all'interno della città e attorno ad essa, lasciando oggetti in ceramica ma senza costruire monumenti nuovi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Evans, Susan Toby. "Ancient Mexico & Central America." Thames and Hudson, London. 2004.
  • Nakbe su Mayainfo.org

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]