Xlapak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Sito archeologico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Un palazzo a Xlapak.
Le maschere del dio della pioggia Chaac.

Xlapak (o Xlapac) è un piccolo sito archeologico costruito dalla civiltà Maya situato nella penisola dello Yucatan in Messico. Si trova nel cuore della regione Puuc, a circa 4 km da Labná e Sayil.[1] È formato da tre gruppi principali in una valle delle colline Puuc.[2] La città più vicina è Oxkutzcab, a circa 30 km di distanza verso nord est. Il sito è datato al Terminale Classico.[3]

Gli scavi a Xlapak e altri siti vicini sono stati organizzati nella prima metà del XX secolo dall'Istituto di Antropologia e Storia del Messico.[4] Altre esplorazioni sono state fatte nel 1965 con la direzione di César A. Sáenz.[5]

Il sito[modifica | modifica wikitesto]

Il nucleo del sito si trova in fondo a una valle.

La caratteristica più interessante del gruppo 1 è il Palazzo, con nove stanze e mura pitturate. Un altro palazzo si trova nel gruppo 2, con delle colonne.[6] L'architettura è un esempio dello stile Puuc, in comune con i siti vicini di Sayil, Labna, Kabah, e Uxmal.[7] Le pitture di Xlapak sono ben conservate e alcune rappresentano maschere del dio Yucateco Chaac.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Toscano Hernández e Huchim Herrera 2004, p. 84. Lorenzo Vidal & Muñoz Cosme 1997, p.360. Carmean & Sabloff 1996, p.319.
  2. ^ Toscano Hernández & Huchim Herrera 2004, p.84.
  3. ^ Toscano Hernández & Huchim Herrera 2004, p.81.
  4. ^ Rhyne, p.21.
  5. ^ Rhyne, p.36.
  6. ^ Toscano Hernández & Huchim Herrera 2004, p.84.
  7. ^ Lorenzo Vidal & Muñoz Cosme 1997, p.364.
Conquista spagnola delle Americhe Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Conquista spagnola delle Americhe