Bill Quinn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bill Quinn (New York, 6 maggio 1912Camarillo, 29 aprile 1994) è stato un attore statunitense.

Per il grande schermo inanellò dal 1924 al 1989 più di 30 partecipazioni mentre per la televisione diede vita a numerosi personaggi in oltre 160 produzioni dal 1949 al 1988. È stato accreditato anche con i nomi Billy Quinn, William T. Quinn e William Quinn.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bill Quinn nacque a New York il 6 maggio 1912. Debuttò al cinema da bambino negli anni venti. Fu per molti anni attore teatrale e lavorò anche in radio.[2]

Attore caratterista,[2] fu interprete di diversi personaggi per serie televisive, tra cui Frank Sweeney in 38 episodi della serie The Rifleman dal 1958 al 1963, Burke in un doppio episodio della serie Squadra speciale anticrimine nel 1967, Walter Richards in tre episodi della serie Mary Tyler Moore Show nel 1972, il capitano della polizia Paulson in quattro episodi della serie McMillan e signora dal 1976 al 1977 (più un altro episodio con un altro ruolo), Van Ranseleer in tre episodi della serie Arcibaldo nel 1978 e in 62 episodi dello spin-off Archie Bunker's Place dal 1979 al 1983 e Harlan Blackford in due episodi della serie Ralph supermaxi eroe dal 1981 al 1982. Interpretò inoltre numerosi altri personaggi secondari o ruoli da guest star in molti episodi di serie televisive dagli anni cinquanta agli anni ottanta, anche con ruoli diversi in più di un episodio, come tre episodi di Hawaiian Eye, tre episodi di I racconti del West, tre episodi di Perry Mason, sei episodi di Sotto accusa, tre episodi di Il fuggiasco, quattro episodi di Il virginiano, sette episodi di Bonanza, sette episodi di La grande vallata, sei episodi di Ironside, sei episodi di F.B.I., quattro episodi di La strana coppia, quattro episodi di The Bob Newhart Show, quattro episodi di Agenzia Rockford, quattro episodi di La casa nella prateria, quattro episodi di Insight e tre episodi di Bravo Dick.[3]

La sua carriera cinematografica può vantare diverse presenze con varie interpretazioni tra cui quelle del colonnello Magnusson in Tempesta sulla Cina del 1960, Alan Lyman in Tanoshimi, è bello amare del 1961, del senatore Paul Hendershot in Tempesta su Washington del 1962, Sam, l'uomo nel diner in Gli uccelli del 1963, il giudice Antonio Runzuli in Libertà poco vigilata del 1981, Ernie in Morti e sepolti del 1981, Mr. Leo Conroy nel secondo segmento del film Ai confini della realtà del 1983 e Emmet Kassler in Una fortuna da morire del 1988.[1]

Per gli schermi televisivi la sua ultima interpretazione risale all'episodio Whose Trash Is It Anyway? della serie televisiva Autostop per il cielo, trasmesso il 12 ottobre 1988, in cui dà vita al personaggio di Bill Steelgrave, mentre per il cinema l'ultima interpretazione risale al film Star Trek V - L'ultima frontiera del 1989 in cui interpreta il padr di McCoy.[3]

Morì a Camarillo, in California, il 29 aprile 1994 e fu seppellito al San Fernando Mission Cemetery di Mission Hills.[4]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Internet Movie Database, op. cit.
  2. ^ a b Allmovie, op. cit.
  3. ^ a b (EN) IMDb, Ruoli in serie televisive. URL consultato il 10 dicembre 2013.
  4. ^ Find a Grave, op. cit.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 21138537 LCCN: n85322447