The Gallant Men

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Gallant Men
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1962-1963
Formato serie TV
Genere guerra
Stagioni 1
Episodi 26
Durata 60 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 1,33 : 1
Colore bianco e nero
Audio mono
Crediti
Interpreti e personaggi
Musiche Howard Jackson
Produttore Richard M. Bluel
Produttore esecutivo William T. Orr
Casa di produzione Warner Bros. Television
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 5 ottobre 1962
Al 1º giugno 1963
Rete televisiva ABC

The Gallant Men è una serie televisiva statunitense in 26 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione dal 1962 al 1963.

È una serie di guerra ambientata in Italia durante la seconda guerra mondiale.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Le gesta di una compagnia di fanteria statunitense impegnata nella campagna in Italia (1943-1945) diretta dal capitano Jim Benedett sono narrate dal cronista Conley Wright, che accompagna il gruppo nelle varie missioni.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

  • Conley Wright (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Robert McQueeney.
  • Capitano Jim Benedict (26 episodi, 1962-1963), interpretato da William Reynolds.
  • Tenente Frank Kimbro (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Robert Ridgely.
  • Sergente John McKenna (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Richard X. Slattery.
  • Soldato Pete D'Angelo (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Eddie Fontaine.
  • Soldato Ernie Lucavich (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Roland La Starza.
  • Sam Hanson (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Robert Gothie.
  • Roger Gibson (26 episodi, 1962-1963), interpretato da Roger Davis.
  • Annunciatore (25 episodi, 1962-1963), interpretato da Dick Tufeld.
  • Soldato Saunders (11 episodi, 1962-1963), interpretato da Sandy McPeak.
  • maggiore Jergens (7 episodi, 1962), interpretato da Robert Fortier.
  • Soldato tedesco (4 episodi, 1962-1963), interpretato da Louie Elias.
  • Sorella Catherine (2 episodi, 1962-1963), interpretata da Victoria Vetri.
  • Caporale Marsh (2 episodi, 1962-1963), interpretato da John A. Alonzo.
  • Capitano Barlow (2 episodi, 1962-1963), interpretato da Don Kelly.
  • Emil Buckner (2 episodi, 1963), interpretato da Anthony Becket.
  • Pfc. Ben Cagel (2 episodi, 1963), interpretato da George Murdock.
  • Soldato Harvey Loomis (2 episodi, 1962-1963), interpretato da Douglas Lambert.
  • Soldato Barlow (2 episodi, 1962), interpretato da Tom Gilson.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

La serie fu prodotta da Warner Bros. Television[1] e girata negli studios della Warner Brothers a Burbank in California.[2] Le musiche furono composte da Howard Jackson.[3]

Registi[modifica | modifica sorgente]

Tra i registi sono accreditati:[3]

Sceneggiatori[modifica | modifica sorgente]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[3]

  • Ken Pettus in 5 episodi (1962-1963)
  • Herman Groves in 3 episodi (1962-1963)
  • Richard H. Landau in 3 episodi (1962-1963)
  • David Lang in 2 episodi (1962-1963)
  • George O'Hanlon in 2 episodi (1962-1963)
  • James O'Hanlon in 2 episodi (1962-1963)
  • Don Tait in 2 episodi (1962-1963)

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 5 ottobre 1962 al 1º giugno 1963[4][5] sulla rete televisiva ABC.[1]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 26 1962-1963

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b The Gallant Men - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 19 giugno 2012.
  2. ^ The Gallant Men - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 19 giugno 2012.
  3. ^ a b c The Gallant Men - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 19 giugno 2012.
  4. ^ The Gallant Men - IMDb - Elenco degli episodi. URL consultato il 19 giugno 2012.
  5. ^ The Gallant Men - tv.com - Elenco degli episodi. URL consultato il 19 giugno 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione