Alessia Mancini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alessia Mancini (Marino, 25 giugno 1978) è una showgirl e attrice italiana.

Dopo aver debuttato nel mondo della televisione nel 1994 nel programma di Italia 1 Non è la RAI, è stata scelta come velina di Striscia la notizia nella stagione 1997/1998 affiancando Marina Graziani, per poi raggiungere l'apice del successo dal 1999 al 2001 con il quiz Passaparola, dove affianca Gerry Scotti.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata a Marino, ha vissuto la sua infanzia e adolescenza a Genzano di Roma. Ama viaggiare ed è un'appassionata di fotografia, di pittura e di chitarra e inoltre pratica vari sport, tra cui il nuoto, e la danza classica e moderna. Debutta in TV nel 1994 nel programma Non è la Rai[1] di Gianni Boncompagni, dove canta (doppiata) Io che non vivo e Lontano lontano. In questo programma le venne dato il soprannome "La bruttina", per scherzare sulla sua evidente bellezza.

Nell'edizione 1997/1998 è stata, insieme a Marina Graziani, velina di Striscia la notizia, dove viene confermata anche per l'edizione 1998/1999 ma a causa di alcuni problemi di salute è costretta a rinunciare[1]. In questi anni partecipa anche alla trasmissione celebrativa dei 10 anni di "Striscia la notizia" Doppio lustro[1]

Di questo periodo è anche il ritratto "Madonna degli Enigmi", per lei elaborato da Norman Zoia, poeta e artista interdisciplinare (a fare da trait d'union sono la M&D Italia e l'agente Massimo Licinio). Il ritorno in TV avviene nel gennaio 1999, anno in cui affianca Gerry Scotti nel programma di Canale 5, Passaparola, nel ruolo di spalla del conduttore, a metà strada tra ballerina e valletta.[1] Nell'estate del 2000, sempre insieme a Gerry Scotti, conduce Un disco per l'estate, mentre la stagione successiva è confermata al fianco di Scotti in Passaparola.[1]

Nell'estate del 2001 è co-conduttrice di Facce da quiz, show di Canale 5, insieme a Gigi Sabani e Ellen Hidding, sostanzialmente una nuova edizione del celebre Il Quizzone.[2][3] Nello stesso anno incide anche il suo primo ed unico singolo, Angel Bahia. Inoltre è protagonista della miniserie tv Gian Burrasca, dove interpreta Ada, sorella maggiore del pestifero protagonista,[4][5] ed entra a far parte del cast della trasmissione di Rai 2, In Famiglia. Nell'estate dello stesso anno conduce su Italia Uno la seconda edizione del programma Bande Sonore. conduce un programma tv con Adriana Volpe; screzi tra le due sono evidenti, tanto che da allora comincia un lento declino (?)

Nel 2003 fa parte del cast della miniserie tv di Rai 2, Tutti i sogni del mondo, insieme a Serena Autieri ed Eleonora Di Miele. Nel 2004 partecipa insieme alla collega ed ex-letterina Alessia Fabiani e il marito Flavio Montrucchio al varietà La sai l'ultima? VIP. Dopo un periodo passato a condurre le televendite all'interno di Verissimo, nel 2005 partecipa al reality show La talpa, dove viene eliminata dopo poche settimane, durante la terza puntata. Grazie alla popolarità riacquistata, nel 2006 e 2007 è inviata nella trasmissione di Rete 4, Stranamore; nello stesso periodo è anche testimonial, insieme al marito Flavio Montrucchio, di "Fairy Active Caps".

Nell'estate del 2006, insieme a Gaia De Laurentis, conduce alcune televendite all'interno del telefilm Everwood, ed anche, nella stagione 2006/2007, all'interno di Buona Domenica e della fascia quotidiana del Grande Fratello. Nella stagione 2007/2008 conduce alcune telepromozioni su Canale 5, all'interno della soap opera CentoVetrine, con Wilma De Angelis. Nel 2007 debutta nel cinema con il film Natale in crociera, a fianco di Christian De Sica, Michelle Hunziker e Nancy Brilli.

Nel 2008 recita in un episodio della serie tv di Rai Uno Don Matteo 6, con Terence Hill. Nell'ottobre 2003 ha sposato Flavio Montrucchio, vincitore della seconda edizione del Grande Fratello, insieme al quale ha avuto una bambina, di nome Mya, il 10 aprile 2008. Nel 2011 comunica alla stampa la sua nuova avventura lavorativa di wedding planner, un'alternativa alla televisione che negli ultimi anni l'ha messa da parte.

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Pubblicità[modifica | modifica sorgente]

  • Fairy Active Caps
  • Auricchio
  • Numerose televendite per le reti Mediaset

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Canale 5 ferma Fiorello, torna la velina scomparsa in Corriere della Sera, 3 gennaio 1999, p. 25. URL consultato il 30 novembre 2009.
  2. ^ La Barale lascia Costanzo: ho voglia di cambiare in Corriere della Sera, 2 giugno 2001, p. 35. URL consultato il 30 novembre 2009.
  3. ^ Andrea Laffranchi, Record di repliche, Rai e Mediaset sotto accusa in Corriere della Sera, 17 agosto 2001, p. 35. URL consultato il 30 novembre 2009.
  4. ^ Claudia Provvedini, Il nuovo Giamburrasca: viva le monellerie in Corriere della Sera, 13 dicembre 2001, p. 39. URL consultato il 30 novembre 2009.
  5. ^ Maria Volpe, Aldo Grasso, Gian Burrasca, un revival sotto accusa in Corriere della Sera, 6 gennaio 2002, p. 28. URL consultato il 30 novembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]