Avanti un altro!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avanti un altro!
Logo del programma Avanti un altro!
Anno 2011 - in corso
Genere Game show, telequiz e intrattenimento
Edizioni 4
Durata 70 minuti
Ideatore Paolo Bonolis e Stefano Santucci
Produttore Endemol ed R.T.I.
Presentatore Paolo Bonolis (2011-in corso)
Gerry Scotti (2014)
con la partecipazione di Luca Laurenti (2011-in corso)
Regia Stefano Vicario
Rete Canale 5, Mediaset Extra
Sito web Avanti un altro! - Video Mediaset

Avanti un altro! è un programma televisivo a premi in onda dal 5 settembre 2011, dal lunedì alla domenica nella fascia preserale di Canale 5. È ideato da Paolo Bonolis e Stefano Santucci.

Il programma va in onda nello Studio 1 del Centro Titanus Elios di Roma, e prevede anche un'edizione domenicale, riservata a specifiche categorie di concorrenti. È stato condotto da Paolo Bonolis per le prime due edizioni e una parte della terza (16 settembre 2013 - 30 marzo 2014) mentre il 25 marzo 2014, 30 marzo - 6 giugno 2014 è stato condotto da Gerry Scotti. Presenza fissa è rimasta quella del maestro Luca Laurenti. A settembre 2014 il programma sarà nuovamente condotto da Paolo Bonolis.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Edizione Inizio Fine Presentatore Partecipazione
5 settembre 2011 11 dicembre 2011 Paolo Bonolis Luca Laurenti
10 settembre 2012 10 marzo 2013
16 settembre 2013 6 giugno 2014 Paolo Bonolis (dal 16 settembre 2013 al 30 marzo 2014),
Gerry Scotti (25 marzo 2014 e dal 30 marzo 2014 al 6 giugno)
15 settembre 2014 2015 Paolo Bonolis

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Fase iniziale[modifica | modifica sorgente]

In questa fase si possono vincere fino a 1 477 000 € che possono essere raccolti attraverso la pesca di 52 rotoli (soprannominati pidigozzi[1] da Bonolis) così ripartiti:

  • 1 rotolo da € 150 000; (da € 120 000 nella 1ª edizione)
  • 5 rotoli da € 75 000;
  • 5 rotoli da € 50 000;
  • 5 rotoli da € 40 000;
  • 5 rotoli da € 30 000;
  • 5 rotoli da € 25 000;
  • 5 rotoli da € 20 000;
  • 5 rotoli da € 15 000;
  • 5 rotoli da € 10 000;
  • 2 rotoli da € 1 000; (5 nella 1ª edizione)
  • 5 rotoli contenenti La Pariglia;
  • 3 rotoli contenenti Lo iettatore; (assenti nella 1ª edizione)
  • 1 rotolo contenente Avanti un altro!

L'insieme dei rotoli è detto pidigozzaro.

Il concorrente deve rispondere a una serie di domande di cultura generale.

  • Tripletta: classica serie di domande dove il concorrente deve rispondere esattamente almeno a 3 domande su 4 con due opzioni di risposta su un argomento a tema della manche. Il concorrente può commettere un solo errore, altrimenti viene eliminato dal gioco.

Alcune categorie sono state riproposte più frequentemente nel corso del gioco:

  • Più o meno: il concorrente deve fare tripletta indovinando tra le due opzioni di risposta se è maggiore o minore.
  • La vocale impazzita: con la canzone a e i o u ipsilon, tratto da Disco Samba dei Two Man Sound, il giocatore deve rispondere a 3 domande su 4 indovinando il titolo di una canzone in cui tutte le vocali sono state sostituite da un'unica vocale.
  • Prima e dopo: il concorrente deve fare tripletta indovinando cosa c'è prima e cosa c'è dopo, con una parola indizio al centro.
  • Ce la fa?: il concorrente deve fare la tripletta riuscendo a fare degli esercizi con il corpo, in modo tale da "esaudire" la richiesta fatta dalla domanda.
  • C'era o non c'era: il concorrente deve fare tripletta rispondendo esattamente se c'era o non c'era un determinato oggetto della domanda.
  • C'era o non c'era musicale: il concorrente deve fare tripletta rispondendo esattamente se c'era o non c'era un determinato oggetto della domanda il cui argomento principale è la musica.
  • Mister Provolone: introdotto da jane birkin, je t'aime, il concorrente, generalmente una donna, deve fare tripletta su domande nelle quali il conduttore cerca scherzosamente di sedurla. La categoria è stata comunque proposta anche a concorrenti di sesso maschile.
  • Domande stornellate: il concorrente deve rispondere almeno a 3 domande su 4 fatte cantando da parte del conduttore. 1 canzone cantata dal conduttore è osteria nr.1 di Alvaro Amici.
  • Domande puffate: con l'introduzione della canzone Noi Puffi siam così (la sigla de I Puffi cantata da Cristina D'Avena), il concorrente deve rispondere almeno a 3 domande su 4 fatte dal conduttore, che indossa un cappello da puffo, nella lingua dei puffi, ovvero sostituendo con termini come puffo, puffare, puffato e così via le parole corrette.
  • Piacere... Arsenio Lupin: introdotto dalla canzone di arsene lupin generique, categoria ricorrente nella seconda edizione, in cui Bonolis fa domande su dei furti immaginari in luoghi famosi e la domanda è relativa a in quale città o stato si trovi tale luogo.
  • Il clistere: categoria proposta più volte nella seconda edizione, in cui Bonolis fa quattro domande riguardo all'utilizzo del clistere.
  • Domande sexy: categoria di quattro domande riguardanti film o scene di film con argomento a sfondo sessuale.
  • Il cafone: con la canzone Il supercafone di Er Piotta, il concorrente deve rispondere almeno a 3 domande su 4 su comportamenti da cafoni.
  • Indovina il film: introdotto dal logo della canzone di 20th century fox, il concorrente deve indovinare il titolo di un film basandosi sulla trama raccontata dal conduttore.
  • I nostri politici: introdotto dallo stacchetto di totò chiamato moseca, il concorrente deve rispondere almeno a 3 domande su 4 sui personaggi politici italiani.
  • Qual è la domanda?: il conduttore dà al concorrente quattro risposte chiedendo poi quale sia la domanda corrispondente tra le due opzioni fornite.
  • Un giorno da...: il concorrente veste i panni di vari personaggi rispondendo alle domande fatte dal conduttore riguardo alla loro vita. In genere è richiesto al concorrente di indossare una parrucca o un particolare indumento per immedesimarsi.
  • Il sensitivo: il concorrente deve fare tripletta su domande, fatte dal conduttore, riguardanti il futuro ma dall'esito già noto, grazie anche alla partecipazione di un uomo calvo del pubblico di cui Bonolis usa la testa come se fosse una sfera di cristallo.
« Veedoo, veeedoo, veeeedoo »
(Paolo Bonolis)
  • Esercizi a corpo libero: il concorrente deve fare tripletta su materie riguardanti un esercizio fisico fatto da una persona del pubblico.
  • C'era una volta....: con la canzone A mille ce n'è di fiabe sonore, il concorrente deve fare tripletta su un argomento riguardante una favola o fiaba raccontata da Bonolis.
  • L'Italia fascista: il conduttore, imitando la parlantina tipica delle trasmissioni radiofoniche dell'epoca, fa domande inerenti all'Italia durante il ventennio fascista.
  • Pronto soccorso: (introdotto dal suono di una sirena d'ambulanza) il concorrente deve rispondere a 3 domande su 4 riguardanti le regole del pronto soccorso.
  • Kamasutra: introdotto da alcune note della canzone di Ravi Shankar, Dadra, il concorrente deve rispondere a 3 domande su 4 riguardanti il Kamasutra. Viene spesso in aiuto del conduttore Stefano Jurgens.
  • Parole crociate: il conduttore rivolge la tripletta con domande a mo' di definizione di cruciverba.
  • Il filippino: (introdotto dall'inno delle Filippine) il conduttore, imitando un filippino, e parlando spesso in maniera poco comprensibile, fa domande sui lavori domestici. Suscita particolarità indossando la parrucca che Bonolis deve indossare in questa categoria di domande e il fatto che il giudice Marco Salvati debba sempre fare da "interprete" per ciò che dice Bonolis.
  • Mexico!: il conduttore pone domande relative al Messico; la particolarità della categoria sta nella presenza di tre personaggi del cast (del Minimondo), ovvero lo iettatore, il bonus e lo scienziato pazzo, travestiti da mariachi: in caso di risposta esatta i tre cantano La cucaracha, mentre quando è sbagliata cantano Cielito lindo.
  • Brazil!: il conduttore pone domande relative al Brasile; la particolarità della categoria sta nella presenza di Luca Laurenti travestito da ballerina brasiliana, chiamata Gilberta, quando il concorrente sbaglia,Laurenti balla come un verme la canzone di astrud gilberto tristezza per favore va via.
  • I fatti nostri: introdotto dalla canzone del canti canori di ma che ce frega ma che ce 'mporta conduttore pone domande relative al personaggi della trasmissione. Il titolo di questa categoria di domande è un chiaro riferimento alla trasmissione I Fatti Vostri.
  • GGG (acronimo di Gerry Grand Gourmet)': il conduttore pone domande di cucina e gastronomia. Categoria introdotta dal brano Ma che bontà di Mina.
  • Cicciabomba!: il conduttore pone domande ai concorrenti inerenti alle persone obese.
  • English Lesson: (introdotta da alcune note dell'inno inglese) che è anche l'unica categoria ad aver seguito, in tutte e tre le edizioni, una numerazione crescente man mano che è stata proposta. usata da bonolis per far ridere il pubblico.
  • Qu'est-ce que c'est?: introdotto da "La vie en rose" di Louis Armstrong, Bonolis fa domande inerenti del francese sbagliando ogni tanto la parola Qu'est-ce que c'est?.
  • Español: introdotta da España Cañi Bonolis fa domande sulla vita spagnola e su tutte le cose che fanno ridere tranne la parola chica.
  • Tovarish Bonolis: il conduttore fa domande in russo maccheronico, ed è introdotto da alcune note dell'inno russo, e accompagnato dalla canzone "Kalinka" quando il concorrente risponde esattamente e dalla colonna sonora del "Dottor Zivago" quando sbaglia.
  • Tedesco di Germania: e stato introdotto da alcune note dell'inno della Germania con alcune domande tedesche.
  • il Padrino: introdotto dalla colonna sonora del padrino, il conduttore fa domande per metà in italiano e per metà in inglese imitando la voce de "Il Padrino".
  • Gerry dj: Gerry Scotti, indossando una parrucca e un paio di cuffie, pone domande riguardanti il mondo della musica, spesso riferita agli esordi del conduttore come dj.
  • Rossonero!: il conduttore pone domande riguardanti il Milan ed argomenti che interessano i colori rosso e nero.
  • Supereroi: Gerry indossa una maschera, dichiarandosi unico supereroe con punto g in testa, e pone domande sui supereroi dei fumetti e dei film.
  • I succhi di Luca: Luca Laurenti prepara e fa assaggiare al concorrente un intruglio e pone domande a riguardo.

Una categoria particolare, collegata al momento musicale, è proposta dalla terza edizione:

  • La canzone di Laurenti: dopo che il maestro Laurenti ha cantato una canzone, il conduttore pone una domanda attinente alla stessa; il concorrente deve scegliere un'opzione di risposta sulle quattro date. È l'unica categoria a non essere strutturata sotto forma di tripletta ma a risposta multipla.

Oltre che dal conduttore, le domande possono essere poste da una serie di personaggi, il cui insieme costituisce il Minimondo.

In caso di risposta sbagliata, il concorrente viene eliminato e deve lasciare il posto a un altro giocatore, mentre, in caso di risposta corretta, il giocatore pesca un rotolo con la cifra aggiungendo la stessa al suo montepremi, dopodiché può decidere se fermarsi o andare avanti.

Dalla seconda edizione, rispondendo esattamente alla domanda posta da un personaggio del Minimondo, il concorrente può ripescare dal pidigozzaro un secondo rotolo nel caso in cui il primo non lo soddisfi, eccetto che nel caso di pesca dei pidigozzi Avanti un altro! e Lo iettatore. Discorso a parte va fatto per i componenti del duo bonus, un ragazzo e una ragazza del Minimondo che affiancano il concorrente di sesso opposto durante la classica tripletta di domande poste dal conduttore: nella prima edizione la loro presenza permetteva di cambiare il primo pidigozzo, mentre dalla seconda essa comporta il raddoppiamento del contenuto dello stesso.

Uno dei personaggi del Minimondo, introdotto nella seconda edizione, pone la propria domanda solo se si pesca il relativo rotolo: Lo iettatore. In questo caso, il montepremi del concorrente si azzera e il giocatore è costretto a rispondere alla domanda dello iettatore, per non essere eliminato. In caso di risposta esatta, il giocatore potrà comunque ripescare un altro pidigozzo.

Anche Luca Laurenti pone una propria domanda, La domanda di Luca. Nella prima edizione, essa aveva un meccanismo sui generis: in caso di risposta corretta il contenuto del pidigozzo veniva raddoppiato, mentre in caso contrario il contenuto del pidigozzo veniva sottratto al montepremi del giocatore, senza che lo stesso venisse eliminato. Dalla seconda edizione, invece, la domanda è considerata come una qualsiasi domanda del Minimondo.

Nel caso in cui il concorrente decide di fermarsi, prende il posto di potenziale campione, lasciando il posto a un altro giocatore, che per prenderne il posto deve superare la cifra da questi raggiunta.

Se il giocatore, nel pescare il pidigozzo, trova La Pariglia, eguaglia la somma raggiunta dal potenziale campione ed è tenuto a prendere parte a uno spareggio con quest'ultimo. Il conduttore pone una domanda, senza opzioni di risposta, allo sfidante e al potenziale campione. Lo sfidante, per prendere il posto di potenziale campione, è tenuto a rispondere correttamente entro 10 secondi, altrimenti viene eliminato. Il potenziale campione non è obbligato a rispondere, ma può attendere che il suo sfidante sbagli la risposta o lasci trascorrere i 10 secondi senza fornirne una; se invece si prenota, è tenuto a rispondere correttamente, eliminando lo sfidante, altrimenti lascerà il posto a quest'ultimo. Nel caso in cui La Pariglia viene pescata quando non c'è nessun potenziale campione il montepremi del concorrente torna a 0 €; il concorrente può comunque decidere se fermarsi o andare avanti.

Da notare, però, che la domanda di spareggio viene fatta solo nel caso in cui il concorrente peschi La Pariglia. Infatti, se il concorrente raggiunge la cifra del potenziale campione in modo normale, ossia pescando dei pidigozzi contenenti somme di denaro, egli sarebbe costretto ad andare avanti fino a superare la cifra del potenziale campione. D'altra parte infatti se uno pesca La Pariglia ha sì raggiunto la cifra del potenziale campione, ma non può proseguire, deve rispondere alla domanda di spareggio. In altri termini, si trova di fronte ad un bivio: o prende il posto del potenziale campione, o viene eliminato.

Se si pesca Avanti un altro!, il giocatore viene automaticamente eliminato.

Nella prima edizione, un timer segnava gli ultimi 5 minuti di gara, al termine dei quali si sarebbe svolta la fase finale, mentre dalla seconda edizione un allarme, seguito da una voce preregistrata, segnala che quella che si sta per porre sarà l'ultima domanda. In alcune puntate della terza edizione, la voce preregistrata è sostituita da Laurenti che, con voce inquietante, dice «Attenzione! Ultima domanda. Bonolis lo so chi sei», con riferimento a una gag della trasmissione, quella del disturbatore telefonico. Nel caso di pesca de Lo iettatore, però, viene comunque posta la domanda di quest'ultimo personaggio. Anche in caso di pesca de La Pariglia si tiene ugualmente lo spareggio. Se l'ultimo concorrente non riesce a raggiungere la cifra raggiunta dal potenziale campione, viene eliminato, anche se risponde correttamente alle domande.

Al termine della fase iniziale, il potenziale campione accederà alla fase finale.

Se nel corso della fase iniziale non ci sarà nessun potenziale campione, i concorrenti che vi hanno preso parte pescheranno, uno per volta, un pidigozzo e sarà campione il concorrente che pescherà il pidigozzo con la cifra più alta. Hanno valore nullo in questa fase i pidigozzi Avanti un altro!, Lo iettatore e La Pariglia. Se due o più concorrenti in questa fase pescano un pidigozzo dello stesso valore, essi sono tenuti a pescarne un altro, fino a stabilire chi sarà il campione.

Fase finale[modifica | modifica sorgente]

Nella fase finale, il campione emerso alla fine della fase iniziale vedrà aggiungere 100 000 € al proprio montepremi. Il gioco finale consiste nel dare la risposta sbagliata consecutivamente a 21 domande con due opzioni di risposta. Il tempo concesso per ogni risposta è di due secondi: in caso di errore o di risposta fuori tempo, il giocatore deve ricominciare da capo. Al termine dei primi 150 secondi, in cui è possibile vincere l'intero montepremi raggiunto, il giocatore avrà 100 secondi aggiuntivi con un montepremi che parte da 100 000 € e decresce di 1 000 € per ogni secondo passato. Il montepremi si ferma nel momento in cui il giocatore riuscisse a completare il percorso, e la cifra raggiunta corrisponde alla vincita.

A partire dalla seconda edizione, il concorrente giunto alla fase finale, può scegliere di "congelare" il montepremi negli ultimi 50 secondi di gioco premendo un pulsante apposito e giocare per la somma fin lì raggiunta, a patto che dia le 21 risposte errate tutte d'un colpo, senza possibilità di errore.

Nel corso della prima edizione al campione che non vince nulla è concesso di essere il primo concorrente della puntata del giorno dopo.

Il cast[modifica | modifica sorgente]

La conduzione è stata affidata fino al 30 marzo 2014 a Paolo Bonolis, affiancato da Luca Laurenti che segue la trasmissione da un piano sopraelevato da cui interviene, mentre dal 31 marzo 2014 la conduzione è affidata a Gerry Scotti sempre con la partecipazione di Laurenti.

La trasmissione[modifica | modifica sorgente]

Conduzione Bonolis[modifica | modifica sorgente]

Generalmente, dopo l'introduzione da parte di Bonolis, Laurenti canta, insieme al pubblico, la canzone Ricordati che devi morire. Più avanti, il maestro canta una canzone, durante la quale, nelle prime due edizioni e, a volte, nella terza, Bonolis balla con una signora del pubblico. Nella terza edizione, come detto, questo momento musicale è stato collegato a una domanda. Non di rado all'interno del programma è possibile assistere a vari sketch tra Bonolis e Laurenti, tra cui il disturbatore telefonico, il misterioso armadio e la gara di poesie, in cui Bonolis recita dei versi di alcune famose poesie della letteratura italiana e Laurenti lo sfida non riuscendo mai a vincere. Durante le puntate Bonolis vaga spesso in mezzo al pubblico che porta sempre del cibo, che a volte mangia durante la trasmissione. Molto spesso, Paolo Bonolis chiede al concorrente se vuole attingere alla "fonte", ovvero dare una pacca al suo posteriore per buon auspicio, riferendosi ad esso, tra gli altri nomi, come lo sportello del Monte dei Paschi di Schiena. Quando poi la pescata è effettivamente fruttuosa, Bonolis usa sempre fare un inchino a tutto il pubblico accompagnato da una musica da circo. In alcune occasioni, alcuni concorrenti hanno attinto anche alla fonte dei giudici Salvati, Jurgens, Arrighi, di Laurenti, di alcuni personaggi del Minimondo come il bonus o lo iettatore, del valletto di turno o di una persona del pubblico, mentre alcune richieste di poter attingere alla fonte delle ragazze del Minimondo, la bonas e la supplente, sono sempre state respinte da Bonolis. In una puntata un concorrente milanese voleva attingere alle "palle del toro", così ha toccato gli organi genitali di Paolo, facendo una pescata fruttuosa. Questa "nuova fonte" è stata usata soltanto in presenza di concorrenti di sesso maschile. A volte, prima dell'inizio del gioco finale, quando c'è in palio per la sfida una cifra molto alta, Bonolis introduce un coro di preghiera che scherzosamente si dice proveniente dalla cappella di Arcore, dove tutti i dirigenti e i massimi esponenti di Mediaset si augurano che il concorrente non porti a casa il montepremi (e quando poi il montepremi congelato è basso, Bonolis si ricollega con Arcore e parte la canzone Disco Samba). È presente in studio anche Big Jimmy, come responsabile della sicurezza. Anch'egli viene spesso coinvolto nei meccanismi della trasmissione, trasportando l'alieno fuori dallo studio dopo che ha posto la sua domanda, a volte mettendolo KO. A volte succede che aiuta Paolo Bonolis e Luca Laurenti a "picchiarlo" dietro le quinte.

Il Minimondo[modifica | modifica sorgente]

Uno dei motivi principali del successo della trasmissione è sicuramente la presenza di alcuni personaggi caratteristici che possono porre particolari domande su determinati argomenti al posto del conduttore. L'insieme di tali personaggi è chiamato Minimondo. Attualmente, il cast è composto da:

  • La domanda di Luca: introdotto dalla canzone Ricordati che devi morire in versione remix, Luca Laurenti pone una domanda al concorrente, di genere diverso nel corso delle edizioni:
    • nella prima edizione il giocatore doveva rispondere a una domanda di logica.
    • nella seconda edizione, la domanda riguarda una notizia curiosa presa da una determinata fonte, italiana o internazionale, alla quale erano stati dati due finali diversi; il giocatore doveva quindi indovinare quale sia quello vero.
    • nella terza edizione Laurenti racconta una storia tragicomica avente per protagonista "una vecchia", seguita da una domanda quasi mai inerente al racconto, sebbene il giudice Marco Salvati sostenga che nel racconto vi siano spesso riferimenti nascosti inerenti alla domanda stessa.

Mentre il maestro Laurenti scende dalla propria postazione grazie a un palo da pompiere, Bonolis sceglie una persona del pubblico (spesso un uomo) per farla ballare con lui e quasi sempre Laurenti non gradisce. Sebbene Laurenti abbia un ruolo molto più ampio nella trasmissione, la domanda di Luca è considerata, dalla seconda edizione, ai fini del gioco, come le altre domande dei personaggi del Minimondo. E' l'unica domanda che è stata posta in tutte le puntate (eccetto quella in cui Laurenti ha interpretato un cowboy) di tutte e tre le edizioni, fino a febbraio 2013, in cui è stata sostituita da altri sketch di Laurenti (come quello della telefonata del maniaco o della brasiliana).

  • Il duo Bonus: a seconda del sesso del giocatore, affianca il concorrente un ragazzo bonus o una ragazza bonas, per massaggiarlo durante la tripletta e poter così raddoppiare il pidigozzo. La bonas è interpretata da Paola Caruso[2], ed è accompagnata dalla canzone Sexy dei French Affair. Il bonus era interpretato nella prima edizione da Valerio Schiavone, accompagnato anch'egli dalla canzone Sexy, mentre dalla seconda da Daniel Nilsson[3] accompagnato da Surfin' USA dei Beach Boys. All'ingresso del bonus Nilsson si assiste spesso a un'invasione di ragazze (ma a volte anche donne più anziane e anche uomini) del pubblico che vanno ad abbracciarlo, cosa che, nella terza edizione, ha fatto nascere una gag in cui Bonolis, dotato di una clava giocattolo, disperde la folla. Gerry Scotti invece, per disperdere la folla, usa una pistola ad acqua.
« Guardi che pezzo di mammifera! »
(Paolo Bonolis all'ingresso della bonas)
  • La supplente: introdotta dalla musica Shaft 2 di Isaac Hayes, la supplente Claudia Ruggeri[4] fa una domanda al concorrente su argomenti a tema scolastico. È soprannominata da Bonolis la vedova nera del Minimondo, in quanto molti concorrenti vengono eliminati da lei. È presente sin dalla prima edizione. Dalla seconda edizione, si assiste spesso a un gruppo di ragazzi (o anche adulti) del pubblico che si alza in piedi al suo ingresso, con Bonolis che chiama Jimmy per farli allontanare dallo studio. Nella terza edizione, la supplente indossa un vestito a tema a seconda della categoria di domande proposta (con le lettere per le domande inerenti alla letteratura e la grammatica, con i numeri per quelle di matematica, da antica patrizia romana per le domande di storia, con una cartina geografica per le domande di geografia e così via).
« Ecco la nostra supplente, il nostro corpo docente, più corpo che docente! »
(Paolo Bonolis)
  • Le mimo: accompagnato dalla sigla de Le nuove avventure di Lupin III, Lupin (fisarmonica), il mimo Simone Barbato[5] mimerà un oggetto che il giocatore deve indovinare dopo che Paolo Bonolis gli ha dato un indizio. È presente sin dalla prima edizione. È stato l'unico personaggio del Minimondo a essere accreditato nei titoli di coda fino all'introduzione dell'avvocato del diavolo, nella terza edizione.
« Uh-la-la-la, uh-la-la-la. Le petit omette tout vestì de noir, come un bacaross... De la France, le mimo! »
(Paolo Bonolis)
  • Sing & Yasko: il concorrente deve indovinare il titolo di una canzone, cantata in cinese e in giapponese, dal cinese Sing (Jing Qi Li[6]) e dall'attrice geisha giapponese Yasko Fujii[7] (chiamata scherzosamente Fiasco da Bonolis), introdotti dalla canzone dello Zecchino d'Oro del 1969, Cin Ciu-E (di Laura Zanin, Pinchi e Giordano Bruno Martelli). In origine, a partire dalla prima edizione, il duo era chiamato Sing & Song in quanto Sing era, appunto, affiancato dal connazionale Song (Yunfeng Su), che, nel corso della seconda edizione, venne sostituito per alcuni periodi da una cantante cinese e da Yasko, che ne prese definitivamente il posto. Dalla seconda edizione il duo interpreta anche film.
« Dall'Oriente[8], arrivano i depositari della millenaria tradizione musicale planetaria... »
(Paolo Bonolis)
  • L'alieno: introdotto dalla sigla del telefilm Ai confini della realtà (The Twilight Zone), un uomo basso (Leonardo Tricarico[9]), che impersona un alieno, fa al concorrente una domanda a risposta multipla con quattro opzioni di risposta. Le opzioni di risposta sono generalmente in lingua diversa dall'italiano o comunque dalla pronuncia molto difficile, e la caratteristica principale della domanda sta nelle difficoltà di lettura delle stesse da parte dell'alieno. È presente dalla seconda parte della prima edizione diventando uno dei personaggi più amati dal pubblico. Durante la seconda edizione l'alieno subisce un infortunio al malleolo, entrando sorretto da Jimmy. Viene poi sostituito per 3 puntate dal suo presunto cugino[10]: al suo rientro ha luogo una sorta di epica battaglia galattica con tanto di spade contro il sostituto, dopodiché riprende il suo posto, continuando a entrare portato da Jimmy o dal bonus. Riprende poi a entrare da solo nel corso degli episodi aggiuntivi della seconda edizione. Molto spesso, dalla terza stagione, viene coinvolto in alcune gag in cui viene picchiato da Jimmy o da Bonolis e poi trascinato dietro le quinte, oppure viene picchiato dietro le quinte, a volte con l'aiuto di Laurenti. Nella puntata del 15 ottobre 2013, viene rivelata la sua altezza, pari a 3 paraioni nella fantomatica unità di misura del pianeta Domopak, corrispondenti a 1,38 m.[9]
« Dalla lontana galassia, dal pianeta Domopak, arriva il nostro alieno, profondo conoscitore dei misteri dell'universo. »
(Paolo Bonolis)
« Io sono arrivato con voi! Io sono Alieno! Voi chi siete, voi chi siate, da dove veniate, quando arrivate, dove andiate, quando scendete, quando si arriva, quando si ferma? Ma che ora sono? Che ora sono? Quando si mangia, quando si mangia? Ho bisogno di mangiare! Sono tanti i misteri dell'Universo, voi fate domande, io tengo le risposte! Che sono Alieno! Prego,ah ah ah ah! »
(L'alieno)
  • La dottoressa e il malato: il giocatore deve rispondere a una domanda fatta dalla dottoressa (Maria Mazza[11]), con tre o quattro opzioni di risposta su un argomento o una curiosità di medicina riguardante i sintomi riscontrati dal malato (Alessandro Patriarca[12]); il duo, presente dalla seconda edizione, arriva introdotto dalla Marcia di Esculapio di Piero Piccioni. Nel corso della terza edizione, viene posto anche un nuovo tipo di domanda: il malato indossa un costume con dei numeri (da 0 a 44) che identificano le varie parti del corpo; il concorrente è tenuto a localizzare correttamente due delle tre parti del corpo umano richieste dalla dottoressa.
  • Lo scienziato pazzo: introdotto prima della sua uscita dalla frase del Dottor Frankenstein: "Si – può – fare!", nel film del 1974 Frankenstein Junior, e poi dal brano originale della Cavalcata delle Valchirie, uno scienziato pazzo dall'accento tedesco chiamato Otto Merkel (Romano Talevi[13]) rivolge una domanda scientifica al concorrente. Nella seconda edizione, in cui il personaggio ha fatto la sua prima apparizione, la domanda riguardava il galleggiamento degli oggetti e la risposta veniva verificata tramite un esperimento con l'oggetto o gli oggetti in questione immersi in acqua. Nella terza edizione, invece, la domanda riguarda gli argomenti scientifici più vari, per amore di scienza, come li definisce lo scienziato.
« Dalla Foresta Nera arriva lo psicopatico »
(Paolo Bonolis)
  • Il talent-man: egli viene introdotto uscendo dall'armadio di Luca Laurenti con la canzone del Largo al factotum dall'opera Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Un ballerino, cantante e attore, pone domande relative al ballo, al teatro e allo spettacolo in genere. Interpretato da Mirko Ranù[14], è presente dalla terza edizione.
  • Italia's not talent: il titolo è una parodia del programma Italia's Got Talent. Uno tra i tanti personaggi (che si dicono scartati dai vari talent show) porta a Bonolis una busta con dentro la domanda e, dopo essersi presentato, fa la sua esibizione nella speranza che lo stesso Bonolis e il giudice Salvati lo possano prendere.
  • Jep Pappardella: interpretato da Ugo Conti, in precedenza già nel ruolo dell'Avvocato del diavolo, è la parodia del personaggio portato sugli schermi da Toni Servillo nel film La grande bellezza. Ha fatto il suo esordio nella terza edizione durante la conduzione Scotti. Introdotto dalla canzone Far l'amore, pone domande sul cinema.
  • Il Re Degli Ignoranti: introdotto dalla canzone di adriano celentano Prisencolinensinainciusol, il re degli ignoranti è il sosia molleggiato di adriano e prova a imitarlo mentre canta,pone domande semplici.
  • Lo iettatore: introdotto dalla seconda edizione, la sua entrata è accompagnata dall'ululato di un lupo e una musica funerea con i rintocchi a morto di una campana. È l'unico personaggio a fare il suo ingresso solo quando il concorrente nella pesca del pidigozzo trova il rotolo corrispondente: in questo caso, il montepremi del concorrente viene portato a zero e lo iettatore (Franco Pistoni[15]), chiamato scherzosamente Beccamorto, Uccellaccio del malaugurio o Necrofago da Bonolis, gli rivolge la domanda con tema riguardante la morte, le disgrazie, le uccisioni, ecc. senza opzioni di risposta. In caso di risposta sbagliata, egli verrà eliminato dal gioco e andrà via con lui, mentre in caso di risposta esatta, potrà pescare subito un altro pidigozzo. Quando lo iettatore fa il suo ingresso, tutto il pubblico fa il gesto delle corna con la mano. Bonolis a quel punto chiede sempre allo iettatore di trattare di un argomento allegro e gioioso, e lo iettatore sembra sempre illudere tutti nel parlare in generale dell'argomento, ma quando Bonolis gli chiede quale sia l'argomento nello specifico, lo iettatore riconduce tutto appunto a morte, disgrazie ecc. Nella terza edizione del programma, Bonolis lo insulta,cosa che però sembra far piacere allo iettatore. Mentre tutti i personaggi del Minimondo fanno il loro ingresso dalla porta principale, lo iettatore entra dalla via d'uscita dei concorrenti. Durante la conduzione Scotti, Gerry al contrario di Bonolis faceva i complimenti allo iettatore ma quest'ultimo si riteneva sempre offeso dal conduttore.
« Buonasera, signor Bonolis! »
(Lo iettatore)

Altri personaggi che, in passato, hanno fatto parte del Minimondo sono:

  • Lo straniero: introdotto dalla canzone di Georges Moustaki lo straniero, una persona straniera fa una domanda a risposta multipla con quattro opzioni al concorrente in un italiano non corretto. È stato presente nella prima parte della prima edizione del programma. Viene sostituito dal look-maker in seguito.
  • Il look-maker: dopo un'appariscente entrata sulle note di You Make Me Feel di Sylvester James, un look-maker (Diego Longobardi) fa al concorrente una domanda a risposta multipla con quattro opzioni di risposta sulla moda oppure sul gossip. È stato presente nella seconda metà della prima edizione del programma.
  • Il napoletano: un maestro napoletano fa il gioco delle tre carte ed il concorrente ha tre tentativi per indovinare dove si trova la carta rossa. È stato presente all'inizio nella prima edizione del programma. Viene sostituito dal personaggio de L'alieno in seguito.
  • Il quotista SNAI: introdotto dalla canzone Guardo gli asini che volano nel ciel di Alberto Sordi, il concorrente deve rispondere ad una domanda con tre o quattro opzioni di risposta su un argomento o una curiosità di statistica introdotto dal quotista (Adam Grapes). Introdotto nella seconda edizione, viene sostituito dal Duo Novembre in seguito.
  • Il cowboy: interpretato ancora da Luca Laurenti, si introduce con due sigle nella prima edizione, il buono il brutto e il cattivo, mentre nella terza edizione, per qualche dollaro in più, fa domande relative al genere western. È apparso per porre una domanda in una sola occasione negli episodi aggiuntivi della seconda edizione. È comunque presente anche in altre puntate, senza porre domande, ma solo come personaggio comico.
  • Il Duo Novembre: composto da due scatenate signore anziane, è introdotto da 4 musiche (You Make Me Feel, il remix della Sinfonia n. 5 di Beethoven, Crazy di Cee Lo Green e per finire Stayin' Alive dei Bee Gees) e pone una domanda con tre opzioni di risposta su argomenti giovanili. Nelle prime apparizioni, il duo era chiamato Noi Giovani. Introdotto nel corso della seconda edizione in sostituzione del quotista, il duo non è stato riconfermato per l'edizione successiva. La signora Francesca Masullo del duo ha poi partecipato come concorrente alla puntata del 6 gennaio 2014, dedicata alle Befane, riuscendo ad arrivare al gioco finale con 125 000 €, non vincendo poi la somma.
« La risposta italiana alle gemelle Kessler… Il Duo Novembre! »
(Paolo Bonolis)
  • Atleta totale italiano: il concorrente deve rispondere a una domanda con tre opzioni di risposta su argomenti sportivi, contenuta in una busta portata da un personaggio molto magro e di bassa statura, interpretato da Stefano Martinelli, che si dichiara essere frutto di un esperimento segreto del CONI per rappresentare l'Italia in tutte le discipline olimpiche. È introdotto dalle note di Olympic Fanfare And Theme di John Williams. Fa parte del cast negli episodi aggiuntivi della seconda edizione, non venendo riconfermato per l'edizione successiva. È stato poi invitato tra il pubblico nella puntata del 21 gennaio 2014.
  • Il menestrello: introdotto dalla sigla del programma Rai Almanacco del giorno dopo (Chanson Balladée), il personaggio, interpretato dal liutaio statunitense di origini italiane Viviano Vivaldi[16], pone la "domanda del giorno", ovvero domande su argomenti inerenti a particolari ricorrenze che cadono nel giorno in cui la trasmissione va in onda. È stato presente nella prima parte della terza edizione.
  • Il personaggio misterioso: uno o più personaggi coperti da un lungo manto con cappuccio, introdotti dalle note di Una notte sul Monte Calvo di Musorgskij; il concorrente, quando il personaggio si toglierà il manto, dovrà rispondere a una domanda su caratteristiche fisiche, qualità o abilità della persona. Primo personaggio del Minimondo a essere interpretato ogni volta da una persona diversa, è stato presente nella prima parte della terza edizione.
  • Il balbuziente: un uomo, indicato come conduttore del futuro (che dovrebbe sostituire Bonolis, e su cui Mediaset sta puntando molto), pone una domanda sul mondo dello spettacolo. Essendo balbuziente crea divertenti doppi sensi, quando si "blocca" tutto il pubblico lo aiuta (sostenendolo con un coro e il tremolio delle mani) a "riprendersi" per terminare la domanda. Interpretato da Antonio Caracciolo[17], è stato presente nella prima parte della terza edizione, dopodiché è stato cancellato per le proteste dell'associazione balbuzienti.
  • L'avvocato del diavolo: l'avvocato Massimo Della Pena, interpretato da Ugo Conti[18], ha fatto la sua prima apparizione nel dicembre 2013, nel corso della terza edizione. Introdotto dalla canzone Disco Inferno dei The Trammps e poi mentre se ne va, zucchero diavolo in me, fa domande riguardanti il "male" e racconta un peccato fatto da Bonolis nella fanciullezza. È solito dare del "pirla" a Bonolis e a dare delle grosse pacche sulla schiena del conduttore. Viene sostituito da Jep Pappardella, interpretato ancora da Conti.

I valletti[modifica | modifica sorgente]

Nella prima edizione le vallette del programma erano Jessica Brugali e Carlotta Maggiorana, mentre dalla seconda la valletta o il valletto viene scelto tra il pubblico presente in studio. Il ruolo del valletto è accompagnare il potenziale campione alla propria postazione e, nella seconda edizione, leggere la domanda per i telespettatori (ruolo che nella prima edizione era comunque affidato a una persona del pubblico). All'inizio della terza edizione al valletto, al rientro dalle interruzioni pubblicitarie, è chiesto di fare un resoconto orale di ciò che è successo durante la puntata per i telespettatori che si sono appena collegati, aiutandosi con degli appunti scritti presi su un blocco fornito da Bonolis a inizio trasmissione. Successivamente, invece, al valletto di turno vengono chieste opinioni sugli argomenti più vari. Tutto ciò suscita molto divertimento nel pubblico poiché non sempre il valletto riesce nello scopo.

I giudici[modifica | modifica sorgente]

I giudici di gara presenti in studio sono Marco Salvati e Stefano Jurgens, affiancati nelle prime due edizioni da Carla Giuliano (detta ingegner Carla) e attualmente da Paola Arrighi (detta signorina Paola)[19]. Essi hanno un ruolo attivo nella trasmissione, intervenendo con battute e venendo, a volte, come accennato, coinvolti in situazioni comiche.

Avanti un altro! Pure di domenica…[modifica | modifica sorgente]

Avanti un altro! Pure di domenica… è la versione domenicale di Avanti un altro!, in cui prendono parte al gioco specifiche categorie di concorrenti, solitamente impreziosite dalla partecipazione di personaggi più o meno popolari del panorama televisivo italiano e non. Oltre ad attirare maggiormente il pubblico, le eventuali vincite dei personaggi famosi vengono donate in beneficenza. Ciò si è verificato per la prima volta nella puntata domenicale del 2 dicembre 2012, quando il gruppo dei Gemelli DiVersi ha vinto 35 000 euro, somma interamente devoluta al Telefono Azzurro.

In queste puntate, i concorrenti possono partecipare anche in gruppi di due o più persone, ma in caso di arrivo alla fase finale solamente un rappresentante del gruppo parteciperà al gioco. In presenza di gruppi con persone di sesso diverso, è possibile che facciano il loro ingresso insieme entrambi i ragazzi del duo bonus.

Nella terza edizione, alcune puntate vengono dedicate alle regioni italiane. Finora sono state dedicate puntate al Veneto, al Lazio, alla Campania, all'Emilia-Romagna e alla Puglia.

Puntate speciali[modifica | modifica sorgente]

  • Nella puntata domenicale del 6 gennaio 2013, in occasione dell'Epifania, i concorrenti della puntata sono i bambini. Anche il gioco è stato impostato in modo diverso. Il bambino (o i bambini) che totalizza più "punti" partecipa al gioco finale, in cui sono in palio 70 000 € in gettoni d'oro, vinti poi dai bimbi Teodoro e Sofia, somma interamente devoluta alla ricostruzione di una mensa a Medolla (MO), comune colpito dal terremoto dell'Emilia del 2012. Alla fine tutti i ragazzi ricevono una PlayStation 3 con il videogioco Wonderbook.
  • Nella puntata del 10 marzo 2013, ultima della seconda edizione, i concorrenti sono stati alcuni dei "valletti" apparsi nel corso della stagione e i personaggi del Minimondo hanno dato vita a un divertente sketch scambiandosi i vari ruoli fra di loro. Così Sing è apparso nei panni del mimo, lo scienziato pazzo nei panni della supplente, la supplente nei panni della bonas, il malato nei panni del bonus, il Duo Bonus nei panni della dottoressa e del malato, e infine il mimo e la dottoressa rispettivamente nei panni di Sing e Yasko. Sono rimasti nei propri ruoli il Duo Novembre (che, però, ha fatto solo una veloce comparsa, senza porre domande), Laurenti (al quale Bonolis ha anche "concesso" di ballare con una bella ragazza come lui aveva sempre desiderato) e l'alieno, apparso per ultimo a chiudere la trasmissione.
  • Nella puntata del 30 marzo 2014, dedicata alle vecchie glorie della trasmissione, durante una categoria di domande, il conduttore Bonolis, palesemente pensieroso, si rivolge a Salvati chiedendogli quante puntate avessero registrato in quelle tre edizioni e dichiarandosi stanco e in cerca di aiuto; alla richiesta di Bonolis, sulle note di Ecce homo qui est faba (sigla di Mr. Bean) entra in studio Gerry Scotti, che manda il conduttore, in trance e depresso, a sedersi con i giudici e termina la puntata. Alla fine della trasmissione, una volta che lo studio si è svuotato, Paolo Bonolis, che fino a quel momento era rimasto seduto nello studio deserto con lo sguardo basso, si alza, ringrazia tutti e se ne va esclamando Mo' so cazzi tua, Gerry Scotti!. La puntata del 30 marzo 2014 è stata infatti l'ultima puntata condotta da Bonolis per la stagione televisiva 2013-2014: il conduttore romano è stato infatti sostituito proprio da Scotti (che ne aveva già condotto in via sperimentale la puntata del 25 marzo 2014).

Vincite e record[modifica | modifica sorgente]

  • La somma più alta vinta in tutte le tre edizioni è stata di € 225 000, vinti da un impiegato cinquantenne, Paolo D'Angelo da Napoli, l'11 febbraio 2013. Questa è la vincita più alta della storia del programma. Curiosamente, il record precedente di € 220 000, vinti il 17 ottobre 2012, apparteneva a un altro signor D'Angelo, Stefano D'Angelo da Collebrincioni (AQ). I due non sono, però, parenti.
  • La vincita potenziale più alta mai raggiunta in tutte le tre edizioni è di € 475 000, ottenuti nella puntata del 29 aprile 2014 grazie a un pidigozzo da € 150 000, raddoppiato grazie alla presenza del bonus, € 75 000 raggiunti nella serie di domande precedenti e gli € 100 000 aggiunti nella fase finale. La concorrente non è poi riuscita a portare a casa la somma.
  • La vincita potenziale più bassa mai raggiunta in tutte e tre le edizioni è di € 101 000, ottenuti nella puntata del 20 dicembre 2013, in cui solo due concorrenti hanno pescato dal pidigozzaro: il primo pidigozzo pescato era Avanti un altro! e l'altro era, appunto, quello da € 1 000 che ha portato la concorrente di turno al gioco finale. La concorrente è riuscita a portarsi a casa € 59 000.
  • Un solo concorrente è riuscito finora a pescare tutti e tre i rotoli contenenti Lo iettatore, venendo eliminato alla terza occasione. Ciò è accaduto nella puntata del 16 settembre 2012.
  • Il record di pariglie pescate da un singolo concorrente, quando ancora non c'è un potenziale campione (unico caso in cui è possibile pescarne più di una, a meno di cambiarle dopo aver risposto correttamente a una domanda del Minimondo), è di tre pariglie su cinque (di cui la prima cambiata): ciò è accaduto nella puntata del 14 dicembre 2012.
  • La somma più bassa mai vinta è stata di 0 €, il concorrente partiva da una somma di 205.000 € senza rendersene conto del tempo e della possibilità di fermarlo, si ritrovò a rispondere alle 21 domande in modo corretto e concludere il gioco con la cifra di 0 €.

Format[modifica | modifica sorgente]

Il format è stato realizzato interamente in Italia da Mediaset ed Endemol, ed è nata da un'idea di Paolo Bonolis e Stefano Santucci. Gli autori sono: Sergio Rubino, Marco Salvati, Simona Forlini, Christian Monaco e Lamberto Ciabatti, con la collaborazione di Paola Arrighi, Carmine D'Andreano, Armando Vertorano e Riccardo Favato. La regia è affidata a Stefano Vicario, la scenografia è di Marco Calzavara e il direttore della fotografia è Massimo Pascucci.

Il format è stato esportato in Spagna, con il nome di Avanti ¡que pase el siguiente!, in onda dal 27 aprile 2012 su Antena 3 condotto da Carlos Sobera e successivamente anche in Albania dal 15 ottobre 2012, con il nome di Tjetri! in onda su Top Channel presentato da Eduart Manushi.

Dal 2 settembre 2013 il programma è in onda anche in Ungheria[20], mentre dal 19 settembre successivo il format del programma è stato esportato anche in Vietnam, con il nome di Người kế tiếp in onda su VTV 6 e condotto da Thanh Bạch[21]. Tre giorni dopo la trasmissione debutta anche in Brasile[22][23].

Dal 5 ottobre 2013, il format è stato acquistato anche in Bulgaria.

Avanti un altro! nel mondo[modifica | modifica sorgente]

Paese Nome Canale Data debutto Presentatore
Spagna Spagna Avanti ¡que pase el siguiente! Antena 3 27 aprile 2012 Carlos Sobera
Albania Albania Tjetri! Top Channel 15 ottobre 2012 Eduart Manushi
Ungheria Ungheria A következő! M1 2 settembre 2013 Gábor Gundel Takács
Vietnam Vietnam Người kế tiếp VTV 6 19 settembre 2013 Thanh Bạch
Brasile Brasile Tem gente atrás Rede Globo 22 settembre 2013 Fausto Silva
Bulgaria Bulgaria Следващият, моля (Sledvashtijat, Molja) TV7 5 ottobre 2013 Bashar Rahal

Altri media[modifica | modifica sorgente]

  • Il 5 dicembre 2012 è stata lanciata l'applicazione ufficiale del gioco sull'App Store[24]. L'anno successivo, viene lanciata la nuova app Avanti un altro! - La sfida! su App Store e Android.
  • Nella puntata del 17 dicembre 2012 è stata presentata la canzone natalizia Palle di Natale cantata da Paolo Bonolis con Luca Laurenti e tutti i personaggi del Minimondo, disponibile gratuitamente sul sito internet della trasmissione.
  • L'11 dicembre 2013 è stato pubblicato, in vendita insieme al settimanale Chi, il calendario 2014 della trasmissione con Paolo Bonolis, Luca Laurenti e tutti i personaggi del Minimondo.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

  • Nella terza edizione del programma, la categoria di domande Il Filippino, in cui Bonolis interpreta un domestico filippino, ha suscitato l'indignazione della comunità filippina in Italia; in particolare l'uso dell'Inno nazionale delle Filippine come introduzione della categoria, con il conduttore che lo ascolta con uno straccio al cuore. Inoltre, per pura coincidenza, la categoria è stata proposta anche nelle puntate andate in onda nei giorni in cui il Paese veniva colpito dal tifone Yolanda, che ha causato oltre 10 000 vittime[25].
  • Sempre nella terza edizione, il personaggio de Il balbuziente ha suscitato le proteste dell'Associazione Italiana Balbuzie, in particolare per il divertimento e gli incitamenti del pubblico a completare la frase. Dopo le prime scuse da parte del conduttore in una delle apparizioni del personaggio, in cui egli ha espresso ai balbuzienti l'idea di come sorridere del problema potesse un po' aiutare a superarlo, e in cui ha tra l'altro ricordato di aver sofferto egli stesso di balbuzie, l'Associazione sostiene di aver ottenuto la rimozione del personaggio dalle puntate in onda da dicembre 2013[26], cosa poi effettivamente avvenuta.
  • Nella puntata del 20 novembre 2013, prima dell'inizio del gioco finale, Bonolis rivelò che lo staff del programma aveva ricevuto una telefonata da parte della segreteria del Senato della Repubblica che chiedeva una rettifica. In una puntata di qualche giorno prima, proprio nel gioco finale fu chiesto alla concorrente di turno: Che camera occupa la seconda carica dello Stato?. La risposta corretta è il Senato, quindi, la risposta giusta da dare, per il regolamento della trasmissione, è Camera dei deputati, come giustamente aveva fatto la concorrente. Dopo il chiarimento, che suscitò le risate del pubblico, Bonolis chiese ai senatori: Mò stamo come stamo qua in Italia… magari, lì al Senato dateve da fa’ su qualcosa di un po’ più… Come possiamo uscire dal gorgo che ci avviluppa se manco il regolamento del gioco finale di Avanti un altro hanno capito questi?[27], con chiaro riferimento alla crisi economica su cui versa il Paese.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Alcuni dei personaggi del Minimondo avevano in precedenza partecipato a Ciao Darwin: l'attore che impersona l'alieno è stato rappresentante della categoria "Vizi" nella sesta edizione[9], l'attore che impersona il paziente ammalato è stato rappresentante della categoria "Studenti" nella quarta edizione ed è stato rappresentante della categoria "Ottusi" nella quinta edizione mentre nella sesta edizione era sempre nel cast del programma come comparsa.[12] e l'attore che interpretava il campione sportivo ha partecipato allo show come rappresentante nella categoria "Brutti" sempre nella quinta edizione. Il menestrello, invece, ha partecipato a Jump! Stasera mi tuffo, in cui Bonolis è stato presidente di giuria[16]. L'uomo talent ha partecipato come concorrente alla seconda edizione di Avanti un altro travestito da drag queen.
  • Alcuni dei giochi proposti all'interno di Avanti un altro! sono ripresi da precedenti trasmissioni di Bonolis e Laurenti: ad esempio, le domande di logica proposte nella prima edizione venivano sottoposte ai concorrenti anche nelle trasmissioni Ciao Darwin e Fattore C, mentre il quesito de Lo scienziato pazzo era stato proposto nell'edizione 2003-2004 di Domenica In condotta dallo stesso Bonolis. Inoltre, il personaggio del cowboy era stato già interpretato dallo stesso Laurenti in Buona Domenica.
  • In numerose puntate ci sono riferimenti scherzosi al diretto competitor L'eredità, in onda su Rai 1.
  • Nella puntata dell'11 ottobre 2012 un concorrente, dopo essere stato eliminato, è inciampato e, appoggiandosi al pidigozzaro, l'ha distrutto.
  • Nella puntata del 13 ottobre 2012 ha partecipato come concorrente anche la moglie di Cino Tortorella, mentre nella puntata del 16 dicembre 2013 ha partecipato l'astrologa Luisa De Giuli, la curatrice dell'oroscopo di TG5 Prima Pagina.
  • A partire dal 10 giugno 2013 sono andate in onda le repliche della seconda edizione sempre nella fascia preserale, con il titolo Avanti un altro estate, fino al 7 luglio quando a causa degli ascolti disastrosi sono state sostituite dalle repliche di The Money Drop.
  • Nella seconda e nella terza edizione, in occasione delle festività natalizie il colore dei "pidigozzi" è diventato rosso al posto del classico blu.
  • Nella puntata del 21 dicembre 2012, Paolo Bonolis ironizza sulla fine del mondo predetta dai Maya, facendo aprire il pidigozzaro allo iettatore. Inoltre, molte domande sono basate sul calendario Maya.
  • Nella puntata del 16 gennaio 2013, nel corso del gioco finale è stato chiesto «Il Papa o Mario Monti, chi scrive su Twitter?», quando alla data di trasmissione entrambi erano dotati di un proprio account sul social network, essendosi entrambi registrati nel mese di dicembre 2012. La puntata è stata probabilmente registrata dopo lo sbarco di Benedetto XVI su Twitter e prima di quello del senatore a vita.
  • Nella puntata domenicale del 17 febbraio 2013, prima di pescare il pidigozzo, Giulia Montanarini chiede di "attingere alla fonte" dello iettatore, pescando poi il rotolo contenente Lo iettatore, tra le risate del pubblico e dello stesso Bonolis che si stende a terra.
  • Nella puntata del 27 febbraio 2013 la valletta di turno, cantando una canzone, mette le mani tra le gambe di Bonolis, mentre era seduto nella sua postazione, facendo arrossire lo stesso Paolo e facendo ridere a crepapelle giudici e pubblico in sala, ripetendosi poi a fine puntata con Jimmy.
  • Nella puntata del 2 marzo 2013 è stata ospite in studio la Nazionale di pallanuoto, che ha introdotto l'Atleta Totale Italiano, inginocchiandosi davanti a lui. Il ct Alessandro Campagna gli mette al collo la medaglia d'argento vinta alle Olimpiadi di Londra 2012.
  • Il 4 ottobre e il 22 novembre 2013 la trasmissione non è andata in onda a causa del lutto nazionale rispettivamente per le vittime della tragedia di Lampedusa, avvenuta il 3 ottobre, in cui hanno perso la vita trecentosessantasei immigrati, e per le vittime dell'alluvione che ha colpito la Sardegna il 17 novembre.[28] La puntata del 4 ottobre è andata poi in onda il 26 ottobre seguente, e lo si evince da alcuni dettagli: dal fatto che la domanda del giorno del menestrello riguarda San Francesco d'Assisi, che la Chiesa cattolica celebra il 4 ottobre; dal fatto che viene proposta la categoria di domande English Lesson n.2 (quando pochi giorni prima era stata proposta English Lesson n.4) e dal fatto che al valletto viene chiesto di redigere la breve sintesi su ciò che è accaduto (quando già da diverse puntate Bonolis invece chiede ai valletti di dare la propria opinione sugli argomenti più vari).
  • Nella puntata del 9 gennaio 2014, una concorrente ha chiesto al suo fidanzato, presente tra il pubblico, di sposarla. Dopo un momento di divertimento e battute da parte del conduttore, il ragazzo ha risposto "Sì".
  • Nelle puntate del 23 aprile e del 4 maggio 2014, condotte da Gerry Scotti, è ricomparso in studio Paolo Bonolis come partecipante in alcuni sketch con il cast del programma, silenziosamente. E' apparso nuovamente nella puntata del 5 giugno 2014, la penultima della terza edizione, per salutare il pubblico (conducendo anche per pochi istanti la trasmissione) e dare appuntamento per la nuova edizione del programma prevista per il 15 settembre 2014.
  • La terza edizione era inizialmente programmata fino al 18 luglio 2014, ma a causa dei bassi ascolti riscontrati durante la conduzione di Scotti, è stata interrotta il 6 giugno e al suo posto sono andati in onda gli episodi inediti de Il segreto.

Ascolti[modifica | modifica sorgente]

Prima edizione[modifica | modifica sorgente]

Avanti un altro! ha registrato, nel corso della prima edizione, un ascolto medio pari a 3 433 000 telespettatori (media prima e seconda parte) pari al 18,64% di share. La puntata più seguita è stata quella di domenica 27 novembre con 4 839 000 telespettatori (22,1% di share, seconda parte) mentre il dato più basso è stato quello della prima parte della prima puntata (formalmente Avanti il primo! per motivi di Auditel) con 1 283 000 telespettatori (10,92% di share)[29], ottenuti lunedì 5 settembre 2011.

Il profilo medio dei telespettatori che hanno seguito Avanti un altro! è composto per il 36,57% da uomini e per il 63,43% da donne[29]. Per quanto riguarda l’età del pubblico abbiamo per l’1,90% il target 4-7 anni, per il 3,46% 8-14 anni, 6,97% 15-24 anni, 10,13% 25-34 anni, 14,54% 35-44 anni, 17,86% 45-54 anni, 17,87% 55-64 anni e per il 27,28% dagli over 65[29].

La regione in cui Avanti un altro! ha ottenuto la percentuale di share più alta è la Calabria con il 26,83% di share, seguita dalla Basilicata con il 24,34% e la Campania con il 24,25% mentre le regioni in cui ha ottenuto le percentuali di share più basse sono il Trentino Alto Adige con il 12,56%, la Liguria con il 12,60% e la Toscana con il 13,59% di share[29].

Seconda edizione[modifica | modifica sorgente]

Nella seconda edizione Avanti un altro! ha migliorato i propri risultati di ascolto, arrivando a un ascolto medio di 3 995 000 spettatori con uno share medio del 19,96%[30]. Gli ascolti sono andati crescendo nel corso dell'edizione. La puntata più seguita è stata, infatti, quella di lunedì 11 febbraio 2013 con 5 619 000 telespettatori e il 23,15% di share (share del 28,06% sul target commerciale)[31][30], mentre il dato più basso è relativo ad Avanti il primo! del 15 settembre 2012, con 1406000 spettatori[30]. Anche nella seconda edizione tra i telespettatori vi è una maggioranza di donne, il 61,09%, contro il 38,91% degli uomini[30]. Per quanto riguarda l’età del pubblico si registra l’1,83% per il target 4-7 anni, per il 3,42% 8-14 anni, 7,54% 15-24 anni, 10,25% 25-34 anni, 14,09% 35-44 anni, 18,04% 45-54 anni, 18,18% 55-64 anni e il 26,69% per gli over 65[30].

La regione in cui Avanti un altro! ha ottenuto la percentuale di share più alta è ancora una volta la Calabria con il 26,11% di share, seguita stavolta dalla Sicilia con il 25,54% e dal Molise con il 25,23%. Le regioni che hanno fatto registrare il dato più basso sono la Liguria con il 10,46%, la Toscana con l'11,54% e l'Emilia-Romagna con il 14,67% di share[30].

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Servizi SMS.
  2. ^ Bonas. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  3. ^ Bonus. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  4. ^ La supplente. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  5. ^ Il mimo. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  6. ^ Sing. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  7. ^ Yasko. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  8. ^ "Dalla lontana Cina" quando il duo era composto da Sing e Song
  9. ^ a b c L'alieno. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  10. ^ Avanti un altro, ecco il nuovo Alieno
  11. ^ La dottoressa. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  12. ^ a b Il malato. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  13. ^ Lo scienziato pazzo. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  14. ^ L'uomo talent. URL consultato l'8 novembre 2013.
  15. ^ Lo iettatore. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  16. ^ a b Il menestrello. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  17. ^ Il balbuziente. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  18. ^ L'avvocato del diavolo. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  19. ^ La sig.na Paola. URL consultato il 28 ottobre 2013.
  20. ^ (HU) A következő!
  21. ^ (VI) Người kế tiếp
  22. ^ TEM GENTE ATRÁS - Último episódio
  23. ^ Entenda a dinâmica do novo game do Domingão 'Tem Gente Atrás' - notícias em Tem Gente Atrás - Domingão do Faustão
  24. ^ E' arrivata la app di Avanti un altro!.
  25. ^ Paolo Bonolis nei panni del «Filippino» fa indignare la comunità residente in Italia, Corriere della Sera.it, 15 novembre 2013. URL consultato il 16 novembre 2013.
  26. ^ Il Minimondo di Avanti un Altro! - Dietro le quinte. URL consultato il 16 novembre 2013.
  27. ^ Avanti un altro, Paolo Bonolis smaschera la gaffe del Senato: "Manco il regolamento del gioco finale hanno capito"
  28. ^ Tragedia Lampedusa, come cambia il palinsesto di Canale 5: saltano Uomini e Donne, Avanti un altro e Striscia
  29. ^ a b c d Focus Ascolti –Bilancio 2011-2012: I preserali di Canale5: Avanti un altro.
  30. ^ a b c d e f Focus Ascolti – Avanti un altro: Bilancio seconda serie (Canale 5), 12 marzo 2013. URL consultato il 19 marzo 2013.
  31. ^ ASCOLTI TV DI LUNEDI 11 FEBBRAIO 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione