Acido fosforoso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido fosforoso
formula di struttura dell'acido fosforoso
modello tridimensionale dell'acido fosforoso
Nome IUPAC
acido triossofosforico (III)
Nomi alternativi
fosfito di idrogeno
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare H3PO3
Peso formula (u) 82
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [13598-36-2]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 1,65
Costante di dissociazione acida a 298 K Ka1: 1,00 × 10-2 

Ka2: 2,60 × 10-7 

Solubilità in acqua completa
Temperatura di fusione 343,35 (70,1 °C)
Temperatura di ebollizione decomposizione
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
corrosivo irritante

pericolo

Frasi H 302 - 314
Consigli P 280 - 305+351+338 - 310 [1]

L'acido fosforoso è uno degli ossiacidi del fosforo con stato di ossidazione + 3.

Si trova all'equilibrio con il suo tautomero: l'acido fosfonico HP(O)(OH)2. L'equilibrio di questa tautomeria è maggiormente spostato verso la formazione dell'acido fosfonico HP(O)(OH)2 piuttosto che verso quella dell'acido fosforoso P(OH)3.

Phosphorous-acid-tautomerism-2D.png
Tautomeria della molecola di H3PO3: acido fosfonico HP(O)(OH)2 (a sinistra) e acido fosforoso P(OH)3 (a destra)

Nonostante questo, si è affermata la pratica comune di definire entrambi i tautomeri con il termine fuorviante di "acido fosforoso", e di attribuire loro la formula bruta H3PO3 (che non rende ragione di nessuna delle due formule di struttura).

In chimica organica, invece, la differenza tra gli esteri del "vero" acido fosforoso e quelli dell'acido fosfonico diventa più marcata e più importante: i primi vengono detti univocamente fosfiti, gli ultimi fosfonati. Inoltre, con il termine acidi fosfonici viene indicata una classe di composti chimici che contengono il gruppo funzionale -PO(OH)2.

Fosfito: estere organico dell'acido fosforoso

Proprietà acido-base[modifica | modifica wikitesto]

L'acido fosfonico (a differenza dell'acido fosforico) è dunque un acido diprotico, poiché l'idrogeno direttamente legato all'atomo di fosforo non è facilmente ionizzabile. La sua prima costante di dissociazione (pKa1 = 2.0) lo classifica tra gli acidi medio-forti:

HP(O)(OH)2 → HP(O)2(OH) + H+

La seconda dissociazione acida (pKa2 = 6.7) vede la deprotonazione dello ione idrogenofosfonato HP(O)2(OH) (oppure HPHO3) in ione fosfonato HPO32− (oppure PHO32−):

HP(O)2(OH) → HPO32− + H+

Anche per questo motivo, quindi, le formule brute HP(O)(OH)2 e H2PHO3 sono da preferirsi alla più comune H3PO3 (che fa apparire erroneamente questo acido come triprotico).

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

L'acido fosfonico è prodotto mediante idrolisi dell'anidride fosforosa P4O6:

P4O6 + 6 H2O → 4 HP(O)(OH)2
Scritta più semplicemente (anche se in forma meno corretta):
P4O6 + 6 H2O → 4 H3PO3

Il metodo più comune di preparazione dell'acido fosfonico consiste nell'idrolisi, con acqua o vapore, del tricloruro di fosforo:

PCl3 + 3 H2O → HP(O)(OH)2 + 3 HCl

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 24.07.2012

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia