Jöns Jacob Berzelius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jöns Jacob Berzelius

Jöns Jacob Berzelius (Väversunda, 20 agosto 1779Stoccolma, 7 agosto 1848) è stato un chimico svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Tra le sue scoperte il rilevamento di elementi della tavola periodica quali cerio, silicio, selenio e torio. Nel 1807 introdusse il termine "chimica organica" differenziando i composti prodotti dal regno animale da quelli di natura minerale. Nel 1813 cambiò la scrittura attuale della formula chimica introducendo i simboli letterali. Diede il nome agli elementi chimici.

È considerato tra i padri della chimica moderna insieme a John Dalton, Louis Proust e Antoine Lavoisier. Nel 1837 è diventato membro dell'Accademia Reale Svedese delle Scienze, della quale divenne Segretario permanente. Fu iniziato alla Massoneria nel 1805 nella Loggia St. Erik di Stoccolma.[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze svedesi[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore di Gran Croce dell'Ordine di Vasa - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore di Gran Croce dell'Ordine di Vasa
Cavaliere dell'Ordine della Stella Polare - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Stella Polare

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite (classe di pace) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite (classe di pace)
— 1842

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe Seganti, Massoni Famosi - Atanòr Roma 2005 ISBN 88-7169-223-3.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41868753 LCCN: n79065879