Seleniuro di idrogeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seleniuro di idrogeno
La struttura dell'acido selenidrico
Nome IUPAC
seleniuro di idrogeno
Nomi alternativi
acido selenidrico
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare H2Se
Massa molecolare (u) 81,0
Aspetto gas incolore
Numero CAS [7783-07-5]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/l, in c.s.) 3,310
Costante di dissociazione acida a 298 K Ka1 1,3·10−4
Ka2 1,0·10−11
Solubilità in acqua 7,0 g/dm3
Temperatura di fusione −65,73 °C (207,42 K)
Temperatura di ebollizione −41,25 °C (231,9 K)
Tensione di vapore (Pa) a 293 K 912000
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
infiammabile gas compresso tossicità acuta pericoloso per l'ambiente
Frasi H 220 - 280 - 330 - 410
Consigli P --- [1]

Il seleniuro di idrogeno è un composto binario di selenio e idrogeno di formula minima H2Se e massa molecolare di 81,0 uma. Il selenio ha stato di ossidazione pari a -2.

Allo stato gassoso è composto da molecole discrete, l'angolo di legame H-Se-H è di 91°, la distanza H-Se è di 146 pm e l'entalpia di legame H-Se è di 306 kJ/mol. Le molecole non formano legami a idrogeno.

Il composto, date le proprietà acide, è noto anche come acido selenidrico. Si tratta di un gas incolore, maleodorante e facilmente infiammabile.

I prodotti della combustione variano a seconda della concentrazione di ossigeno: in difetto di comburente si forma il selenio mentre in eccesso il biossido.

Viene preparato in vari modi:

Al2Se3 + 6 H+ → 3 H2Se + 2 Al 3+
FeSe + 2 H+ → H2Se + Fe2+
  • per idrolisi di seleniuri:
Al2Se3 + 6 H2O → 3 H2Se + 2 Al(OH)3
  • per sintesi diretta dagli elementi al di sopra dei 350 °C:
Se + H2 → H2Se

In acqua si comporta da acido biprotico debole:

H2Se + H2O → HSe- + H3O+ pKa = 3,89

Le soluzioni acquose raggiungono la saturazione a 1 M circa e si ossidano rapidamente a contatto con l'aria:

2 H2Se + O2 → 2 Se + 2 H2O

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del composto su IFA-GESTIS

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia