Acido arsenioso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acido arsenioso
Formula strutturale
Modello 3D
Nome IUPAC
Acido triossoarsenico (III)
Nomi alternativi
Triossoarseniato (III) di triidrogeno
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare H3AsO3
Massa molecolare (u) 125,94
Aspetto esiste solo in soluzione acquosa
Numero CAS [13464-58-9]
PubChem 545
DrugBank DB04456
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
Tossico Pericoloso in ambiente

L'acido arsenioso è un composto inorganico con formula H3AsO3. Il composto è noto per formarsi in soluzione acquosa , ma non è mai stato isolato come materiale puro, sebbene questo fatto non tolga significato alla formula As(OH)3.[1]

Proprietà[modifica | modifica wikitesto]

L'acido arsenioso è una molecola piramidale formata da 3 gruppi idrossilo legati all'arsenico. Lo spettro RMN di 1H della soluzione di acido arsenioso è costituito da un unico segnale coerente con l'alta simmetria della molecola. [2]

Reazioni[modifica | modifica wikitesto]

La preparazione dell'acido arsenioso consiste in una lenta idrolisi del triossido di arsenico in acqua. L'aggiunta di una base converte l'acido arsanioso negli ioni arsenito [AsO(OH)2]-, [AsO2(OH)]2-, e [AsO3]3-. La prima costante di dissociazione acida è 9.2.

\mathrm{As_2O_3 + 3 \ H_2O \longrightarrow 2 \ H_3AsO_3}

Le reazioni attribuite al triossido di arsenico in soluzione acquosa, sono dovute all'acido arsenioso e alle sue basi coniugate.

Tossicologia[modifica | modifica wikitesto]

I composti che contengono arsenico sono altamente tossici e cancerogeni. La forma anidride dell'acido arsenioso è attiva come erbicida e insetticida.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ King, R. Bruce "(ed.)", Encyclopedia of Inorganic Chemistry, John Wiley & Sons, 1994.
  2. ^ András Kolozsi, Andrea Lakatos, Gábor Galbács, Anders Østergaard Madsen, Erik Larsen, and Béla Gyurcsik, (Inorg. Chem) A pH-Metric, UV, NMR, and X-ray Crystallographic Study on Arsenous Acid Reacting with Dithioerythritol, vol. 47, 2008, pp. 3832–3840.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia