Tenet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tenet (disambigua).
Tenet
Tenet film.png
Robert Pattinson e John David Washington in una scena del film
Lingua originaleinglese, russo, ucraino, estone
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Regno Unito
Anno2020
Durata150 min
Rapporto2,39:1 (35 mm)
2,20:1 (70 mm)
1,90:1 (IMAX digitale)
1,43:1 (IMAX 70 mm)
Genereazione, fantascienza, spionaggio, thriller
RegiaChristopher Nolan
SoggettoChristopher Nolan
SceneggiaturaChristopher Nolan
ProduttoreChristopher Nolan, Emma Thomas
Produttore esecutivoThomas Hayslip
Casa di produzioneSyncopy Films, Warner Bros.
Distribuzione in italianoWarner Bros.
FotografiaHoyte van Hoytema
MontaggioJennifer Lame
Effetti specialiAndrew Jackson, Andrew Lockley, Scott R. Fisher
MusicheLudwig Göransson
ScenografiaNathan Crowley
CostumiJeffrey Kurland
TruccoElodie Taquet
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Tenet è un film del 2020 scritto e diretto da Christopher Nolan. Co-produzione anglo-statunitense, è interpretato da John David Washington, Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Dimple Kapadia, Michael Caine e Kenneth Branagh. La trama segue le azioni di un agente segreto (John David Washington) che sfruttando lo scorrere del tempo cerca di impedire lo scatenarsi di una Terza guerra mondiale.

La stesura della sceneggiatura ha richiesto più di cinque anni di lavoro, dopo un'iniziale elaborazione durata più di un decennio. La fase di pre-produzione è iniziata sul finire del 2018, quella di casting nel marzo 2019. Le riprese si sono svolte da maggio a novembre 2019 in Danimarca, Estonia, India, Italia, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti. Il direttore della fotografia Hoyte van Hoytema ha utilizzato per le riprese una pellicola 70 mm e IMAX. Il film ha richiesto l'utilizzo di un centinaio di navi e di un migliaio di comparse.

Rinviato tre volte a causa della pandemia da COVID-19, Tenet è uscito nel Regno Unito il 26 agosto 2020 e il 3 settembre negli Stati Uniti in IMAX, 35 mm e 70 mm. Il film è stato la prima grande produzione hollywoodiana ad essere distribuita nelle sale cinematografiche dopo le chiusure forzate a causa della pandemia, arrivando ad incassare oltre 341 milioni di dollari in tutto il mondo e divenendo così il terzo film per incassi del 2020.[1] Ha ricevuto giudizi generalmente positivi dai critici, che hanno lodato le interpretazioni e gli effetti visivi, nonostante alcuni abbiano espresso dubbi sulla chiarezza della trama e sul missaggio audio.

Il titolo e diversi nomi di personaggi, luoghi ed organizzazioni citati nel film sono ispirati all'enigmatica iscrizione palindroma in latino del quadrato del Sator. Inoltre, la parola "tenet" in lingua inglese ha il significato di "dottrina" e "dogma" e può essere intesa anche come un riferimento palindromico al numero dieci ("ten" in inglese), il quale è ricorrente nella pellicola.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un agente della CIA, il "Protagonista", partecipa a un'operazione russa sotto copertura per salvare un agente compromesso e rubare un oggetto non identificato durante un assedio terroristico al Teatro dell'Opera di Kiev. Dopo aver salvato l'agente e recuperato l'oggetto, il protagonista invia parte della sua squadra attraverso un'uscita segreta. Poco dopo il protagonista viene salvato da un uomo armato mascherato, con un filo rosso sullo zaino, il quale apparentemente uccide un uomo sparando un proiettile "al contrario". Il protagonista si unisce nuovamente ai russi, che, resisi conto di essere stati ingannati, lo torturano, ma il giovane resiste all'interrogatorio e inghiotte una pillola avvelenata. Al risveglio, il protagonista scopre che la pillola era falsa e che i russi hanno catturato e ucciso tutti i membri della sua squadra, appropriandosi dell'oggetto non identificato.

Il Protagonista viene informato che l'operazione a Kiev era una prova per valutare il suo grado di lealtà e di essere stato reclutato da un'organizzazione segreta chiamata "Tenet", la cui missione riguarda in qualche modo la salvezza del genere umano. Il Protagonista viene poi condotto in un laboratorio segreto dove incontra Laura, una scienziata che si sta dedicando allo studio di proiettili la cui entropia risulta "invertita" e che pertanto si muovono all'indietro nel tempo. La scienziata ritiene che nel futuro sia stata sviluppata una tecnologia che consente agli oggetti di invertire la loro entropia e di spostarsi indietro nel tempo per mezzo dell'inversione del flusso temporale e che esista un'arma in grado di distruggere il passato.

Il protagonista traccia le cartucce dei proiettili fino alla trafficante di armi Priya Singh residente a Mumbai. Nella città indiana incontra e recluta il fisico e agente segreto Neil, grazie al quale si infiltra nell'edificio della trafficante di armi, la quale risulta essere anche lei un membro di Tenet. Priya informa il Protagonista che i proiettili da lei prodotti erano stati acquistati e invertiti dall'oligarca russo Andrei Sator, il quale sembra essere in grado di comunicare con il futuro.

Per raggiungere Sator, il protagonista si avvicina con un pretesto a sua moglie, Kat, una gallerista che tempo prima aveva venduto a Sator un falso di Goya. Venuto a conoscenza del falso, Sator la ricatta per tenerla lontana dal figlio e manipolarla. Per assicurarsi l'aiuto di Kat, il Protagonista organizza, insieme a Neil e a un suo amico di nome Mahir, il furto del falso, custodito in un magazzino d'opere d'arte presso l'aeroporto di Oslo, usando come diversivo un incidente aereo.

Una volta entrati nella struttura, i due trovano una macchina con due portelli rotanti, dalla quale escono due uomini mascherati, di cui uno dei due è invertito. Mentre il protagonista combatte con uno dei due uomini, Neil smaschera quello normale (che non viene inquadrato) ed impedisce al protagonista di uccidere quello invertito, dicendo di aver sistemato l'altro. L'operazione quindi fallisce. In seguito Priya spiega loro che la macchina era un "Tornello" (un dispositivo di inversione del tempo sviluppato in futuro) e che i due uomini mascherati che li hanno attaccati erano probabilmente la stessa persona.

Il Protagonista mente a Kat, dicendole che il dipinto è stato distrutto, e lei organizza quindi un incontro con Sator, il quale però rivela alla moglie di aver spostato il dipinto, salvandolo, prima dell'incidente all'aeroporto. Durante un viaggio in barca Kat tenta di far annegare Sator, ma il Protagonista lo salva, offrendogli un accordo: ruberà per Sator una cassa di plutonio-241 in cambio dell'incolumità di Kat.

A Tallinn, il Protagonista e Neil assaltano un convoglio blindato e riescono a rubare il plutonio, ma si rendono conto del fatto che in realtà si tratta di un artefatto identico a quello perduto durante l'operazione al Teatro dell'Opera di Kiev. La fuga è poi compromessa dalla presenza di due veicoli guidati da soggetti "invertiti", uno dei quali è Sator, che tiene in ostaggio Kat. Il Protagonista consegna a Sator una valigetta vuota. L'oligarca se ne va, lasciando Kat da sola in auto in piena velocità. Dopo averla salvata, il Protagonista viene catturato e portato in un magazzino di proprietà di Sator, dove si trova un altro Tornello. In un confuso interrogatorio, un Sator invertito, che ferisce gravemente Kat con un proiettile, a sua volta invertito, chiede insistentemente il luogo dove si trova l'artefatto. Il Protagonista mente. Ad un certo punto una squadra di membri di Tenet, guidata da Ives, arriva e libera il Protagonista, facendo fuggire Sator e rivelando poi che Neil è in realtà uno degli agenti di Tenet.

Per salvare Kat dalla morte, il Protagonista e Neil la portano attraverso il Tornello di Sator, invertendosi. Il Protagonista ritorna così al luogo dell'inseguimento e insegue Sator. Il suo veicolo viene fatto ribaltare e Sator gli dà fuoco. Salvato di nuovo dalla squadra di Ives, gli viene rivelato che Neil è un membro di Tenet. I tre tornano indietro di una settimana, sino all'incidente dell'aeroporto di Oslo, con il fine di ripristinare la loro entropia sfruttando il Tornello lì presente. Mentre si infiltrano nuovamente nel magazzino, il Protagonista invertito combatte contro il suo io non invertito, prima di raggiungere il Tornello e re-invertirsi, tornando alla normalità. Neil porta Kat attraverso il Tornello, re-invertendosi entrambi.

Priya spiega che gli artefatti sono parti di un "Algoritmo" sviluppato nel futuro e in grado di invertire catastroficamente il mondo intero. La razza umana del futuro sta usando Sator per assemblarlo e attivarlo, pensando così di poter prevenire gli effetti drammatici del riscaldamento globale. Priya rivela che Sator è ormai in possesso di tutti gli artefatti che compongono l'Algoritmo. Kat spiega poi che Sator sta morendo di un cancro al pancreas inoperabile; deducono quindi che l'algoritmo si attiverà al momento della sua morte, tramite un dispositivo al polso, mascherato da misuratore del battito cardiaco, essendo convinto che il mondo debba morire con lui. Kat crede che Sator sceglierà di morire nel loro ultimo giorno felice, su uno yacht al largo del Vietnam. Il Protagonista, Neil, Kat e le forze di Tenet si invertono e tornano indietro a quel giorno, in modo che Kat possa ritardare il suicidio di Sator mentre le squadre di Tenet mettono al sicuro l'Algoritmo, il quale è stato rintracciato presso la città siberiana di Stalsk-12.

Nell'abbandonata cittadina siberiana Ives e i suoi uomini iniziano una "manovra a tenaglia temporale", dove metà delle loro truppe si muove avanti nel tempo verso la zona di fuoco, mentre l'altra metà si muove all'indietro. In Vietnam Kat trova Sator sul suo yacht e finge di essere la sé stessa più giovane. A Stalsk-12, il Protagonista non riesce a raggiungere l'Algoritmo, che si trova dietro un cancello chiuso a chiave; ad un certo punto un cadavere mascherato che si trovava lì, con lo zaino contrassegnato dal familiare filo rosso, muovendosi al contrario, torna in vita e salva il protagonista da un colpo di pistola, sbloccando il cancello. Kat uccide prematuramente Sator, proprio mentre il protagonista e Ives stanno recuperando l'algoritmo, tuffandosi poi dallo yacht, venendo notata dalla sé stessa del passato.

Il Protagonista, Neil e Ives suddividono i componenti dell'algoritmo e si separano. Prima che Neil parta, il protagonista nota nuovamente un filo rosso sul suo zaino: Neil gli rivela così che una versione futura del protagonista lo aveva reclutato per Tenet anni prima, e che questa missione è la fine di una lunga amicizia che il protagonista deve ancora sperimentare.

A Londra Priya tenta di uccidere Kat, in quanto quest'ultima conosce i segreti dei viaggi nel tempo, ma viene uccisa dal Protagonista, che ha compreso che in futuro sarà lui stesso il creatore di Tenet.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Pre-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato annunciato all'inizio del 2019.[3] Inizialmente è stato usato il titolo di lavorazione di Merry Go Round.[4] Nolan ha dichiarato che: «partiremo dal punto di vista di un film di spionaggio, ma andremo verso mete differenti. Attraverseremo generi diversi in una formula, spero, fresca ed emozionante».[5]

John David Washington è entrato a far parte del cast nel marzo del 2019,[3] scelto da Nolan nel ruolo del protagonista per via della sua interpretazione in BlacKkKlansman (2018).[6] Lo stesso mese, Elizabeth Debicki e Robert Pattinson si sono aggiunti al cast.[7] Quest'ultimo ha dichiarato di essersi ispirato ai modi dello scrittore Christopher Hitchens per il suo personaggio.[8] La sceneggiatura del film è stata tenuta quanto più possibile segreta, per evitare fughe di notizie; sia a Washington che a Pattinson è stato permesso di leggerla solo in una stanza chiusa a chiave,[9][10] mentre Michael Caine, le cui scene sono state girate in un solo giorno, ha ricevuto esclusivamente le pagine coi suoi dialoghi, senza ulteriori spiegazioni.[11]

Budget[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è stato di 205 milioni di dollari, il più alto del regista.[12][13]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese principali del film, che hanno impiegato una troupe di circa 250 persone,[8] sono cominciate nel maggio del 2019 e si sono tenute in sette diversi paesi:[14] Danimarca, Estonia, India, Italia, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti d'America.[15]

Le riprese in Estonia si sono tenute a Tallinn nei mesi di giugno e luglio, comportando la chiusura del Linnahall, delle vie adiacenti e dell'autostrada T4.[16][17] Dopo che il sindaco della città Mihhail Kõlvart aveva espresso preoccupazione riguardo all'originaria pianificazione delle riprese, che prevedeva la chiusura della strada principale del distretto di Lasnamäe per un mese,[16] la produzione ha raggiunto un compromesso tramite un blocco solo parziale e l'uso di deviazioni.[18][19] Kõlvart ha poi concesso alla produzione due giorni aggiuntivi di riprese.[18][19][20] La sessione estone di riprese è costata 16,4 milioni di euro,[21] tra cui un rimborso fiscale pagato dalla Warner a Film Estonia, che ne ha poi rimborsato il 30%.[22]

Ad agosto, le riprese si sono spostate ad Amalfi, in Costiera amalfitana, e poi a Londra, nel quartiere di Hampstead, tra cui anche nel palazzo di Cannon Hall.[23][24] Il mese seguente si sono tenute ad Oslo, al Teatro dell'Opera e nel quartiere di Tjuvholmen, per poi trasferirsi in Danimarca, a Rødbyhavn e nel parco eolico offshore di Rødsand.[25][26]

Sempre a settembre, le riprese si sono tenute per cinque giorni a Mumbai,[15] dove Nolan si era recato nei mesi di febbraio e aprile per ragioni di location scouting; [27] stabilendo un record, i permessi per girare gli sono stati concessi in meno di una settimana.[4] La sessione di riprese indiana è stata completata nella metà del tempo previsto.[15] Durante le riprese di una scena al Portale dell'India, la troupe ha contribuito a salvare un uomo che ha tentato il suicidio gettandosi dall'adiacente Taj Mahal Palace Hotel.[28][29] Le riprese poi si sono spostate in California,[15] tenendosi nella città di Victorville.[10]

Per girare il film, il direttore della fotografia Hoyte van Hoytema ha usato una combinazione di pellicola 70 millimetri e IMAX.[30]

Post-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Jennifer Lame ha montato il film, sostituendo l'abituale collaboratore di Nolan Lee Smith, impegnato nella post-produzione di 1917 (2019).[31] Gli effetti visivi sono stati curati dalla britannica Double Negative.[32]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Tenet: Original Motion Picture Soundtrack
ArtistaLudwig Göransson
Tipo albumColonna sonora
Pubblicazione3 settembre 2020
Durata1:26:30
GenereColonna sonora
EtichettaWaterTower Music
ProduttoreLudwig Göransson, WondaGurl, Travis Scott
FormatiDownload digitale, streaming
Ludwig Göransson - cronologia
Album successivo

La colonna sonora del film è stata composta da Ludwig Göransson, in sostituzione dello storico collaboratore di Nolan Hans Zimmer, già impegnato come compositore di Dune (2021).[33][34]

Testi di Ludwig Göransson, Travis Scott e WondaGurl, musiche di Göransson.

  1. Rainy Night in Tallinn – 8:01
  2. Windmills – 5:16
  3. Meeting Neil – 2:16
  4. Priya – 3:24
  5. Betrayal – 3:56
  6. Freeport – 3:39
  7. 747 – 7:05
  8. From Mumbai to Amalfi – 4:26
  9. Foils – 3:11
  10. Sator – 2:51
  11. Trucks in Place – 5:32
  12. Red Room Blue Room – 3:29
  13. Inversion – 3:32
  14. Retrieving the Case – 3:20
  15. The Algorithm – 5:58
  16. Posterity – 12:42
  17. The Protagonist – 4:48
  18. The Plan – 3:05

Durata totale: 86:31

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo teaser trailer del film è stato pubblicato nell'agosto del 2019 e il 19 dicembre dello stesso anno è stato distribuito in rete il trailer esteso, mentre il 21 maggio 2020 è stato distribuito in rete il secondo trailer.[35] Durante il mese di maggio la produzione ha modificato il logo del film, dato che le ultime due lettere invertite per creare l'effetto del palindromo, sono praticamente identiche a quelle di Tenet Components, un brand di componenti per biciclette.[36] Il 22 agosto 2020 è stato rilasciato il trailer finale.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La data d'uscita del film era inizialmente fissata per il 17 luglio 2020 nelle sale cinematografiche statunitensi, anche in IMAX, 35 e 70 millimetri.[37] A causa della pandemia di COVID-19 del 2019-2020, questa è stata posticipata prima al 31 luglio[38] e successivamente al 12 agosto,[39] prima di venire fissata definitivamente per il 3 settembre 2020.[40]

In Italia, il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche a partire dal 26 agosto 2020,[41] dopo essere stato inizialmente previsto per il 18 settembre e in seguito anticipato al 3 agosto.[42][43]

Divieti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, la visione del film è stata vietata ai minori di 13 anni non accompagnati a causa di «sequenze intense di violenza e/o azione, alcuni riferimenti allusivi e breve utilizzo di linguaggio forte».[44]

In Gran Bretagna il film ha subìto il taglio di 9 secondi di una scena ritenuta troppo forte, per non dover rientrare in una classificazione più restrittiva del "Vietato ai minori di 12 anni non accompagnati".[45]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film debutta sugli schermi italiani con un incasso di oltre 404 mila euro nel primo giorno di uscita.[46] Durante il primo weekend raccoglie quasi 2 milioni di euro al box office italiano e 35 milioni sui mercati internazionali.[47] La settimana seguente debutta con oltre 20 milioni al box office americano e raggiunge quasi 150 milioni globali, rappresentando l'inizio della via per il recupero per le sale cinematografiche dopo la pandemia di COVID.[48]

Tenet ha incassato 52,5 milioni di dollari in Nord America e 289,1 milioni nel resto del mondo, per un totale di 341,6 milioni.[49]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 71% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 7 su 10 basato su 273 critiche,[50] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 69 su 100 basato su 47 critiche.[51]

Paolo Mereghetti del Corriere della Sera ha dato al film un giudizio positivo, scrivendo che «il regista prende in contropiede i sensi dello spettatore per offrire uno spettacolo non ancora visto» ma aggiungendo che «per seguire la trama servono un paio di lauree in Fisica teorica».[52] Gabriele Niola su Wired ha elogiato le capacità e le trovate tecniche del film precisando però che «una volta privato del meccanismo e dei misteri, a Christopher Nolan sembra davvero non rimanere altro. E anche il rapporto tra i protagonisti, che solo a quel punto diventa importante, non è supportato da niente».[53] Per Benedetta Bragadini di Rolling Stone invece «Tenet è la quintessenza di Nolan, una sorta di summa di tutti i suoi film precedenti e di tutte le sue manie» anche se inferiore ad altre pellicole del regista come Inception.[54]

Al CinemaScore il film riceve una B da una scala che va da F ad A+, il punteggio più basso per un film di Nolan dai tempi di The Prestige.[55]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 2020 Worldwide Box Office, su boxofficemojo.com. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  2. ^ “Tenet”, spiegato – ilpost.it
  3. ^ a b (EN) Justin Kroll, John David Washington to Star in Christopher Nolan's Next Film (Exclusive), in Variety, 19 marzo 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 19 marzo 2019).
  4. ^ a b (EN) Fenil Seta, EXCLUSIVE: In a FIRST ever instance, Christopher Nolan was granted permission to shoot Tenet in Mumbai within A WEEK!, su bollywoodhungama.com, 7 ottobre 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato l'8 ottobre 2019).
  5. ^ Christopher Nolan rivela: 'È Tenet il mio film più ambizioso', su mondofox.it.
  6. ^ (EN) Kate Storey, The Untold Story of John David Washington, su Esquire, 28 maggio 2020. URL consultato il 5 giugno 2020 (archiviato il 28 maggio 2020).
  7. ^ (EN) Justin Kroll, Elizabeth Debicki and Robert Pattinson Join Christopher Nolan's Next Film (Exclusive), in Variety, 20 marzo 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 7 giugno 2019).
  8. ^ a b (EN) Zach Baron, Robert Pattinson: A Dispatch From Isolation, in GQ, 12 maggio 2020. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 12 maggio 2020).
  9. ^ (EN) Zack Sharf, Robert Pattinson Got 'Locked in a Room' to Read Christopher Nolan's New Movie, Says It's 'Unreal', su indiewire.com, 4 aprile 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 5 aprile 2019).
  10. ^ a b (EN) Matt Maytum, Time to Spy, in Total Film, n. 299, giugno 2020, pp. 30–35.
  11. ^ (EN) Zack Sharf, Michael Caine Stars in 'Tenet' but Says He's Clueless About Christopher Nolan's New Film, su indiewire.com, 13 marzo 2020. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 17 marzo 2020).
  12. ^ (EN) Rebecca Rubin e Adam B. Vary, Box Office Predictions for 2020: From Surefire Hits to Potential Busts, in Variety, 9 gennaio 2020. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 10 gennaio 2020).
  13. ^ (EN) Zack Sharf, With a Budget Over $200 Million, Nolan Is Planning Something Massive With 'Tenet', su indiewire.com, 10 gennaio 2020. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato l'11 maggio 2020).
  14. ^ (EN) Adam Bankhurst, Christopher Nolan Begins Filming New Espionage Action Movie, Tenet, su IGN, 22 maggio 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 7 giugno 2019).
  15. ^ a b c d (EN) Renuka Vyavahare, Christopher Nolan wraps up his ten-day Mumbai schedule in just five days; leaves for LA, in The Times of India, 22 settembre 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 22 settembre 2019).
  16. ^ a b (EN) Andrew Whyte, Tartu keen on Nolan movie filming should Tallinn fall through, su Eesti Rahvusringhääling, 7 giugno 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato l'8 giugno 2019).
  17. ^ (EN) Aili Vahtla, Gallery: Christopher Nolan, John David Washington arrive in Tallinn, su Eesti Rahvusringhääling, 11 giugno 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 14 giugno 2019).
  18. ^ a b (EN) Dario Cavegn, Tallinn, film studio reach agreement about Laagna Road closure, su Eesti Rahvusringhääling, 28 giugno 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 29 giugno 2019).
  19. ^ a b (EN) Aili Vahtla, Tallinn grants 'Tenet' producers two extra days for filming on Laagna Road, su Eesti Rahvusringhääling, 22 luglio 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 22 luglio 2019).
  20. ^ (EN) Aili Vahtla, Allfilm: Nolan, Tallinn reach deal on Laagna Road use, su Eesti Rahvusringhääling, 13 giugno 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 14 giugno 2019).
  21. ^ (EN) Christopher Marc, Christopher Nolan's Spy Movie 'Tenet' Reportedly Budgeted To Be Around A Massive $220M+, su hnentertainment.co, 19 gennaio 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 19 giugno 2019).
  22. ^ (EN) Andrew Whyte, Government meeting Thursday to mull €5 million loan in Nolan movie support, su Eesti Rahvusringhääling, 18 giugno 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 18 giugno 2019).
  23. ^ (EN) Nick Vivarelli, How Italy Entices Big-Budget Film and TV Projects to Shoot on the Peninsula, in Variety, 23 agosto 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 26 dicembre 2019).
  24. ^ (EN) Tenet film crews shoot movie scenes in Hampstead, in Camden New Journal, 28 agosto 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2019).
  25. ^ (NO) Øystein Tronsli Drabløs, Espen Alnes e Helga Tunheim, Hollywood-stjerner i Oslo, su Norsk rikskringkasting, 5 settembre 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 17 settembre 2019).
  26. ^ (DA) Jonathan Møller Nielsen, Stjerneinstruktør optager i hemmelighed ny film i Danmark - stort område afspærret, su TV2, 10 settembre 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 21 settembre 2019).
  27. ^ (EN) Avinash Lohana, Exclusive! Christopher Nolan to shoot Tenet in Mumbai in September, in Mumbai Mirror, 30 maggio 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato l'8 giugno 2019).
  28. ^ (EN) Chistopher Nolan's Tenet Crew Rescues Man Attempting Suicide, su CNN-News18, 17 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2019).
  29. ^ (EN) Prathamesh Bandekar e Ismat Tahseen, EXCLUSIVE - Christopher Nolan and Robert Pattinson captured shooting at Gateway of India, Mumbai, in The Times of India, 16 settembre 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 16 settembre 2019).
  30. ^ (EN) Filming is Underway on "Tenet," a New Film from Christopher Nolan, su businesswire.com, 22 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2019).
  31. ^ (EN) Borys Kit, Christopher Nolan Taps 'Hereditary' Editor Jennifer Lame for His New Movie (Exclusive), in The Hollywood Reporter, 5 aprile 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 7 giugno 2019).
  32. ^ (EN) Film VFX Shows, su dneg.com. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato l'11 maggio 2020).
  33. ^ (EN) Jacob Stolworthy, Tenet: Title, cast and more details of new Christopher Nolan film revealed, in The Independent, 23 maggio 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato l'8 giugno 2019).
  34. ^ (EN) Charles Barfield, Hans Zimmer Explains Why He Chose 'Dune' Over Christopher Nolan's Latest & Says He Never Saw The David Lynch 1984 Film, su theplaylist.net, 16 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2019).
  35. ^ La redazione di Comingsoon.it, Tenet: ecco il nuovo full trailer italiano del film di Christopher Nolan, su comingsoon.it, 22 maggio 2020. URL consultato il 22 maggio 2020.
  36. ^ Tenet: il logo del film di Christopher Nolan è cambiato, su Movieplayer.it. URL consultato il 26 maggio 2020.
  37. ^ (EN) Zack Sharf, 'Tenet' First Trailer: Christopher Nolan Returns With a Time-Bending Espionage Epic, su indiewire.com, 19 dicembre 2019. URL consultato il 22 maggio 2020 (archiviato il 20 dicembre 2019).
  38. ^ (EN) Rebecca Rubin, ‘Tenet,’ ‘Wonder Woman 1984’ Push Back Theatrical Releases, su Variety, 12 giugno 2020. URL consultato il 13 giugno 2020.
  39. ^ Marita Toniolo, Tenet: posticipata di nuovo la data d'uscita del film di Nolan, su Best Movie, 26 giugno 2020. URL consultato il 26 giugno 2020.
  40. ^ Giorgio Melani, Tenet: data di uscita in Italia per il film di Christopher Nolan, negli USA arriverà dopo, su Multiplayer.it, 27 luglio 2020. URL consultato il 27 luglio 2020.
  41. ^ https://www.comingsoon.it/cinema/news/tenet-ufficiale-la-nuova-data-di-uscita-italiana-per-il-film-di-christopher/n107587/
  42. ^ https://zon.it/tenet-sale-italiane-3-agosto-conferma/amp/
  43. ^ https://news.cinecitta.com/IT/it-it/news/53/82174/il-trailer-di-tenet-presentato-su-fortnite.aspx
  44. ^ Tenet, l'ultimo spot svela il visto censura per il film di Christopher Nolan, su badtaste.it, 24 giugno 2020. URL consultato il 24 giugno 2020.
  45. ^ 8 cose che forse non sapevate su Tenet, su cinefacts.it, 4 settembre 2020. URL consultato il 4 settembre 2020.
  46. ^ Valentina D'Amico, TENET RILANCIA I CINEMA ITALIANI E INCASSA OLTRE 400 MILA EURO IN UN GIORNO, su Movieplayer.it, 27 agosto 2020. URL consultato il 27 agosto 2020.
  47. ^ Valentina D'Amico, TENET SFIORA I 2 MILIONI AL BOX OFFICE ITALIANO E INCASSA 35 MILIONI SUI MERCATI INTERNAZIONALI, su Movieplayer.it, 31 agosto 2020. URL consultato il 31 agosto 2020.
  48. ^ Valentina D'Amico, TENET INCASSA 20,2 MILIONI AL BOX OFFICE USA, MA WARNER BROS. AVVERTE "MANCA IL CONTESTO", su Movieplayer.it, 7 settembre 2020. URL consultato il 7 settembre 2020.
  49. ^ (EN) Tenet, su Box Office Mojo. URL consultato il 28 ottobre 2020. Modifica su Wikidata
  50. ^ (EN) Tenet, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 23 ottobre 2020. Modifica su Wikidata
  51. ^ (EN) Tenet, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 14 settembre 2020. Modifica su Wikidata
  52. ^ Paolo Mereghetti, «Tenet», gli 007 di Nolan «dribblano» il tempo per salvare il futuro del mondo, in Corriere della Sera, 25 agosto 2020. URL consultato il 27 agosto 2020.
  53. ^ Gabriele Niola, Tenet di Nolan è un film classico, ma raccontato come mai prima d'ora, su Wired, 25 agosto 2020. URL consultato il 27 agosto 2020.
  54. ^ Benedetta Bragadini, ‘Tenet’ soddisferà tutte le vostre aspettative, ma probabilmente non andrà oltre, su Rolling Stone Italia, 26 agosto 2020. URL consultato il 27 agosto 2020.
  55. ^ Patrizia Monaco, TENET: SU CINEMASCORE IL PUNTEGGIO PIÙ BASSO DAI TEMPI DI THE PRESTIGE, su Movieplayer.it, 6 settembre 2020. URL consultato il 6 settembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]