The Times of India

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Times of India
StatoIndia India
Linguainglese
Periodicitàquindicinale (dal 1938 al 1950) quotidiano (dal 1950)
Generestampa nazionale
Formatobroadsheet
Fondazione1838
SedeNuova Delhi
EditoreBennett, Coleman & Co. Ltd.
Diffusione cartacea2 700 000 (2005)
DirettoreJaideep Bose
Sito web
 

The Times of India (TOI) è uno dei più importanti quotidiani dell'India ed è il giornale in lingua inglese di largo formato (broadsheet) con la più grande tiratura al mondo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il giornale fu fondato nel 1838 come The Bombay Times and Journal of Commerce come giornale dei residenti britannici nell'India occidentale. Nacque come quindicinale e divenne un quotidiano nel 1850. Nel 1861 si fuse con il Bombay Standard e il Bombay Telegraph & Courier assumendo il nome attuale e divenendo un quotidiano nazionale. Nel 1892 fu acquisito dalla Bennett, Colemen & Co. Ltd. Nel 1946 venne acquisito da Ramakrishna Dalmia e per la prima volta la proprietà passò ad un indiano. L'ultimo direttore inglese è stato Ivor S. Jehu che si dimise nel 1950. Nel 2000 il giornale ha superato per la prima volta la tiratura di due milioni di copie.

Struttura attuale[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato in otto città indiane, ha una tiratura di oltre 2 milioni di copie ed è letto da oltre 7 milioni di lettori. Fa parte del gruppo multimediale indiano The Times Group, che appartiene alla società indiana Bennett, Coleman & Co. Ltd.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN130678648 · ISNI (EN0000 0001 2157 604X