Solbiatese Arno Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solbiatese Arno Calcio
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Azzurro e Nero (Strisce).png nero-azzurro
Inno Paese di gol
Sergio Cammariere
Dati societari
Città Solbiate Arno
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Fondazione 1911
Scioglimento 2012
Stadio Felice Chinetti
(4.500 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Solbiatese Arno Calcio è stata una società calcistica italiana con sede a Solbiate Arno, in provincia di Varese; nata nel 1911 si è fusa nel 2012 con la Sommese, originando l'Associazione Sportiva Dilettantistica Solbiasommese Calcio. La Solbiatese non va confusa con un'altra società che ha avuto per diversi anni una denominazione simile (U.C. Solbiatese) con sede a Solbiate Olona, sempre in provincia di Varese.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali della società sono il nero e l'azzurro.

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Il campo di gioco è lo Stadio Felice Chinetti di Solbiate Arno, impianto da 4500 posti. Presenta una tribuna coperta e una gradinata opposta scoperta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalle origini agli anni '80[modifica | modifica wikitesto]

La fondazione della società della Solbiatese Arno Calcio, è avvenuta nel 1911 quando Mario Duchini, Emilio Riganti, Giacomo Macchi e Angelo Prevosti allestirono una squadra competitiva con Mario Chinetti come primo allenatore, il quale disputò il suo primo vero campionato ufficiale nel 1928-29 nella Prima Categoria U.L.I.C. di Busto Arsizio.

Il primo decennio, per la società nerazzurra si svolse nei campionati regionali gestiti dall'Unione Libera del Calcio tra Prima e Terza Categoria lombarda fino alla sospensione delle attività agonistiche a causa della Seconda Guerra Mondiale nel 1941. Terminato il conflitto bellico, nel 1946 la società riprese le attività sportive ufficiosamente, in quanto la vera ripartenza ci fu due anni dopo, quando nel 1948 la neocostituita Associazione Sportiva Solbiatese si affiliò alla Lega Regionale Lombarda della F.I.G.C. ripartendo dalla Prima Divisione.

Nel 1955 con Danilo Carabelli alla presidenza dei nerazzurri, venne inaugurato lo Stadio Felice Chinetti e arrivò il salto in Promozione, poi, due anni dopo, nel 1957, arrivò anche una storica promozione nel Campionato Interregionale, rinominato successivamente Serie D, dove durante la permanenza nella massima divisione dilettantistica nella stagione 1958-1959 la Solbiatese pur arrivando prima nel girone B non venne promossa in Serie C perché ritenuta non idonea dalla F.I.G.C. per esiguo bacino di utenza.

La prima storica promozione in Serie C, arrivò nel 1963 quando la Solbiatese arrivò prima nel girone B della Serie D. Il primo lustro in Serie C per i nerazzurri, fu tutto sommato positivo: la squadra arrivò più volte a sfiorare la promozione in Serie B e concluse sempre tra le prime dieci posizioni del campionato.

Durante la lunga militanza in Serie C con Molina sulla panchina nerazzurra di Molina, la Solbiatese, nella stagione 1968-1969, vide l'arrivo dell'allenatore Osvaldo Fattori, ex centrocampista dell'Inter. Con la stagione 1973-1974 iniziò la carriera di allenatore nella Solbiatese Osvaldo Bagnoli; ebbe però poca fortuna nel suo esordio, venendo esonerato a campionato in corso e sostituito da Angelo Franzosi.

Il campionato successivo fu fatale per la Solbiatese poiché al termine del campionato di Serie C arrivò diciottesima, retrocedendo nel campionato Serie D dopo 12 anni tra i professionisti. Al termine della stagione 1978-1979, Danilo Carabelli, dopo 23 anni alla guida della società, lasciò la poltrona di presidente del sodalizio neroazzurro ad Augusto Bonetti insieme a Cassani e Descrovi che per un lustro riuscì a mantenere alto il blasone dei neroazzurri tra i Dilettanti, tenendosi però lontano dalle zone alte per la promozione in Serie C: infatti, la Solbiatese arrivò al 10° posto in compagnia del Saronno e della Pro Tolmezzo con 32 punti con Giorgio Maestroni in panchina.

Anni '80[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '80, la Solbiatese nel massimo campionato dilettantistico già da un lustro, si posizionò quasi sempre a metà classifica facendo al contempo esordire nuovi volti come Davide Buzzi, Moreno Bertoli, Valeriano Colombo, Fabrizio Mazzonetto, Marco Santoro e Sandro Sottocorno che nel campionato di Serie D 1980-1981 portarono la società all'11° posto finale. Nella stagione successiva, con l'arrivo di Giuseppe Longoni sulla panchina nerazzurra, la squadra sfiorò la promozione in Serie C2 terminando al 2° posto a sei lunghezze dall'Ospitaletto capolista.

Nelle annate successive, la Solbiatese non riuscì ad arrivare nelle posizioni di testa e arrivò quasi sempre dall'undicesimo al tredicesimo piazzamento, tra l'addio di Tino Bonetti e il passaggio di consegne della società all'industriale Dino Aliprandi con Ernesto Sommaruga in panchina.

Al termine della stagione 1988-1989, la Solbiatese, dopo aver vinto lo spareggio contro la Pro Lissone a Crema per 1-0 vinse il girone B del Campionato Interregionale e venne promossa in Serie C2 dopo una lunga assenza dal calcio professionistico durata ben 14 anni.

Anni '90[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '90, dopo la promozione in Serie C2 dei nerazzurri, sulla panchina solbiatese si susseguirono vari allenatori, quali Luciano Zecchini che nell'annata 1993-1994 prese il posto di mister Campagna verso la metà della stagione, e due anni dopo, nel campionato di Serie C2 1996-1997, Carlo Muraro che venne esonerato dopo nove giornate dal presidente Enrico Giudice.

In quei nove anni nella quarta divisione professionistica, a Solbiate Arno, iniziarono la carriera di General Manager Lele Oriali e Ottorino Piotti insieme a quella di Ivano Bordon come preparatore dei portieri.

Altri volti noti che iniziarono la carriera a Solbiate Arno furono Pasquale Sensibile nella stagione 1995-1996 con Andrea Morini. Successivamente, dopo nove anni di permanenza consecutiva in Serie C2 al termine della stagione 1997-1998, retrocessero in nel Campionato Nazionale Dilettanti dopo aver perso i play-out contro il Giorgione cui seguì una nuova retrocessione in Eccellenza al termine del Campionato Nazionale Dilettanti 1998-1999.

Anni 2000 ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni 2000, dopo che il sodalizio nerazzurro si fuse con l'A.S. Arno Calcio, nacque la Solbiatese Arnocalcio S.r.l. che conservò la categoria di merito della vecchia Solbiatese disputando con regolarità la Serie D, dopo una tripla promozione avvenuta nel giro di tre anni dalla Promozione Regionale alla Serie D nella stagione 2003-2004. i nerazzurri disputarono il campionato tra alti e bassi fino alla stagione 2011-2012, per poi retrocedere in Eccellenza e fondersi con la Società Sportiva Sommese Calcio, dando vita alla nuova Associazione Sportiva Dilettantistica Solbiasommese Calcio.[1]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Solbiatese Arno Calcio
  • 1911 - Fondazione dell'Associazione Sportiva Solbiatese.
  • 1911/13 - Attività sportiva in ambito alto-milanese.
  • 1913 - La società si affilia al Comitato Regionale Lombardo della F.I.G.C.[2]
  • 1913-15 - La società disputa solo tornei ufficiali, senza prendere parte ad alcun campionato.
  • 1915/18 - Attività sospesa per cause belliche.
  • 1919 - Il 29 marzo, si ricostituisce la squadra di calcio[3], viene omologato il proprio campo di gioco dal C.R.L. e viene iscritta la società al campionato di Terza Categoria.
  • 1919-20 - 1ª nel girone A della Terza Categoria Lombarda. Ammessa al girone finale: arriva 5ª nel girone vinto dal Monza riserve. Promossa in Promozione Lombarda.
  • 1920 - La società non si iscrive ad alcun campionato F.I.G.C. e rimane inattiva. La squadra giovanile partecipa a tornei in ambito locale.
  • 1920/27 - La squadra giovanile partecipa a tornei in ambito locale anche a livello U.L.I.C..
  • 1927 - L'Associazione Sportiva Solbiatese si iscrive al suo primo campionato ufficiale nel nascente Comitato U.L.I.C. di Busto Arsizio.[4]
  • 1927-28 - ?ª nel girone unico della Prima Categoria del Comitato U.L.I.C. di Busto Arsizio.
  • 1928-29 - ?ª nel girone B della Prima Categoria del Comitato U.L.I.C. di Busto Arsizio.
  • 1929-30 - ?ª nel girone unico della Prima Categoria del Comitato U.L.I.C. di Busto Arsizio.
  • 1930-31 - ?ª nel girone A della Prima Categoria del Comitato U.L.I.C. di Gallarate.
  • 1931-32 - ?ª nel girone A della Prima Categoria del Comitato U.L.I.C. di Gallarate.
  • 1932-33 - ?ª nel girone A della Prima Categoria del Comitato U.L.I.C. di Gallarate. Retrocessa in Seconda Categoria.
  • 1933-34 - ?ª nel girone B della Seconda Categoria del Comitato U.L.I.C. di Gallarate.
  • 1934-35 - ?ª nel girone unico della Seconda Categoria S.P. del Comitato di Gallarate.
  • 1935-36 - ?ª nel girone A della Seconda Categoria S.P. del Direttorio di Busto Arsizio.
  • 1936/38 - La società rimane inattiva a causa della partenza di diversi giocatori per la guerra in Africa Orientale e nel 1938 si riaffilia ripartendo dalla Seconda Categoria.
  • 1938-39 - 1ª nel girone B della Seconda Categoria S.P. del Direttorio di Gallarate. In finale batte la Borsanese e vince il titolo di Campione di Seconda Categoria S.P. del Direttorio di Gallarate.
  • 1939-40 - ?ª nel girone unico della Prima Categoria S.P. del Direttorio di Gallarate.
  • 1940 - La Associazione Sportiva Solbiatese, per motivi contingenti, non continua l'attività sportiva e il Segretario Politico Fascista, rilevati i giocatori non in età militare, costituisce la Sezione Calcio della G.I.L. di Solbiate Arno affiliandola al Direttorio S.P. di Gallarate.
  • 1940-41 - ?ª nel girone unico della Seconda Categoria S.P. del Direttorio di Gallarate.
  • 1941 - La G.I.L. di Solbiate Arno cessa l'attività sportiva.
  • 1941/48 - Attività sospesa per cause belliche.
  • 1948 - La società si affilia alla Lega Regionale Lombarda della F.I.G.C. con la denominazione Associazione Sportiva Solbiatese ripartendo dalla Prima Divisione[5].
  • 1948-49 - 13ª nel girone L della Prima Divisione Lombarda.
  • 1949-50 - 10ª nel girone G della Prima Divisione Lombarda.
  • 1950-51 - 14ª nel girone L della Prima Divisione Lombarda. Retrocessa e successivamente ripescata.
  • 1951-52 - ?ª nel girone H della Prima Divisione Lombarda. La squadra non si qualificata alla nuova Promozione e viene ammessa nella nuova e declassata Prima Divisione.
  • 1952-53 - 8ª nel girone G della Prima Divisione Lombarda.
  • 1953-54 - 9ª nel girone G della Prima Divisione Lombarda.
  • 1954-55 - 1ª nel girone H della Prima Divisione Lombarda. Promossa in Promozione. Perde la semifinale per il titolo di Campione di Promozione contro la Siemens di Milano.
  • 1955-56 - 6ª nel girone D della Promozione Lombarda.
  • 1956-57 - 1ª nel girone D della Promozione Lombarda. Promossa nel Campionato Interregionale - Seconda Categoria. Perde il primo turno per il titolo di Campione di Promozione contro la Ponte San Pietro.
  • 1957-58 - 7ª nel girone B del Campionato Interregionale - Seconda Categoria.
  • 1958-59 - 1ª nel girone B del Campionato Interregionale. La società non viene promossa in Serie C, perché ritenuta inidonea dalla FIGC per esiguo bacino d'utenza e viene ammessa nella nuova Serie D.
  • 1959-60 - 2ª nel girone B della Serie D.
  • 1960-61 - 14ª nel girone B della Serie D.
  • 1961-62 - 2ª nel girone B della Serie D.
  • 1962-63 - 1ª nel girone B della Serie D. Promossa in Serie C.
  • 1963-64 - 4ª nel girone A della Serie C.
  • 1964-65 - 3ª nel girone A della Serie C.
  • 1965-66 - 8ª nel girone A della Serie C.
  • 1966-67 - 10ª nel girone A della Serie C.
  • 1967-68 - 5ª nel girone A della Serie C.
  • 1968-69 - 3ª nel girone A della Serie C.
  • 1969-70 - 6ª nel girone A della Serie C.
  • 1970-71 - 5ª nel girone A della Serie C.
  • 1971-72 - 4ª nel girone A della Serie C.
  • 1972-73 - 10ª nel girone A della Serie C.
  • 1973-74 - 11ª nel girone A della Serie C.
  • 1974-75 - 18ª nel girone A della Serie C. Retrocessa in Serie D.
  • 1975-76 - 10ª nel girone B della Serie D.
  • 1976-77 - 14ª nel girone B della Serie D.
  • 1977-78 - 11ª nel girone B della Serie D.
  • 1978-79 - 10ª nel girone A della Serie D.
  • 1979-80 - 10ª nel girone B della Serie D.
  • 1980-81 - 11ª nel girone B della Serie D. Ammessa nel nuovo Campionato Interregionale.
  • 1981-82 - 2ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1982-83 - 5ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1983-84 - 11ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1984-85 - 10ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1985-86 - 13ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1986-87 - 4ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1987-88 - 4ª nel girone B del Campionato Interregionale.
  • 1988-89 - 1ª nel girone B del Campionato Interregionale dopo aver battuto 1-0 la Pro Lissone. Promossa in Serie C2.
  • 1989-90 - 5ª nel girone A della Serie C2.
  • 1990-91 - 3ª nel girone B della Serie C2. Perde lo spareggio-promozione contro la S.P.A.L.
  • 1991-92 - 15ª nel girone A della Serie C2.
  • 1992-93 - 3ª nel girone A della Serie C2.
  • 1993-94 - 8ª nel girone A della Serie C2.
  • 1994-95 - 9ª nel girone A della Serie C2.
  • 1995-96 - 9ª nel girone A della Serie C2.
  • 1996-97 - 14ª nel girone A della Serie C2. Vince i play-out contro il Pavia.
  • 1997-98 - 17ª nel girone A della Serie C2. Perde i play-out contro il Giorgione. Retrocessa nel Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1998-99 - 15ª nel girone A del Campionato Nazionale Dilettanti. Retrocessa in Eccellenza.
  • 1999-00 - 12ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda.
  • 2000 - La Solbiatese si fonde con l'Associazione Sportiva Arno Calcio semplicemente con il cambio di denominazione della prima e la sospensione dell'attività ufficiale della seconda dando vita alla Solbiatese Arnocalcio S.r.l. che conserva la categoria di merito (Eccellenza) della vecchia società.[6]
  • 2000-01 - 16ª nel girone A dell'Eccellenza Lombardia. Retrocessa in Promozione.
  • 2001-02 - 1ª nel girone A della Promozione Lombardia. Promossa in Eccellenza.
  • 2002-03 - 1ª nel girone A dell'Eccellenza Lombardia. Promossa in Serie D.
  • 2003-04 - 9ª nel girone B della Serie D.
  • 2004-05 - 15ª nel girone B della Serie D. Vince i play-out contro il Robbio.
  • 2005-06 - 10ª nel girone A della Serie D.
  • 2006-07 - 6ª nel girone B della Serie D.
  • 2007-08 - 4ª nel girone B della Serie D. Perde il primo turno dei play-off contro la S.V. Turate.
  • 2008-09 - 10ª nel girone B della Serie D.
  • 2009-10 - 12ª nel girone B della Serie D.
  • 2010-11 - 18ª nel girone B della Serie D. Retrocessa in Eccellenza.
  • 2011-12 - 16ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda. Perde i play-out contro il Magenta. Retrocessa in Promozione.
  • 2012 - La società non si iscrive ad alcun campionato e si fonde con la Società Sportiva Sommese Calcio nella nuova Associazione Sportiva Dilettantistica Solbiasommese Calcio.

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Calciatori della Solbiatese Arno Calcio

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Allenatori della Solbiatese Arno Calcio

Stagioni[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le voci sui singoli soggetti sono elencate nella Categoria:Stagioni della Solbiatese Arno Calcio

Campionati disputati[modifica | modifica wikitesto]

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 12 1963-1964 1974-1975 12
Campionato Interregionale - Seconda Categoria 1 1957-1958 18
Campionato Interregionale 1 1958-1959
Serie D 7 1959-1960 1977-1978
Serie C2 9 1989-1990 1997-1998
Campionato Interregionale 8 1981-1982 1988-1989 20
Campionato Nazionale Dilettanti 1 1998-1999
Serie D 11 1978-1979 2010-2011

Campionati Regionali e Provinciali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blog di Alleniamo.com: Solbiatese Arno Calcio
  2. ^ Elenco delle Società affiliate alla F.I.G.C. pubblicate dal 1° Annuario Italiano del Football 1913-14 edito dalla De Agostini di Novara, compilazione a cura di Guido Baccani (dirigente della Società Podistica Lazio) e conservato presso la Biblioteca Universitaria di Modena.
  3. ^ Elenco delle Società affiliate alla F.I.G.C. pubblicate dal 3° Annuario Italiano del Football 1919-20 edito dalla De Agostini di Novara, compilazione a cura di Guido Baccani (dirigente della Società Podistica Lazio) e conservato presso la Biblioteca Estense Universitaria di Modena.
  4. ^ I Comunicati Ufficiali sono stati pubblicati dal giornale Cronaca Prealpina nelle pagine della edizione di Busto Arsizio ed in seguito di Gallarate. I risultati dei campionati uliciani erano pubblicati dalla Gazzetta dello Sport il venerdì ed il sabato, pubblicando le classifiche a punti.
  5. ^ Dati e piazzamenti relativi ai campionati regionali lombardi sono conservati presso l'Archivio Storico del Comitato Regionale Lombardia presso la sede in Via Pitteri 95/2 a Milano.
  6. ^ Con Comunicato Ufficiale n. 4 del 28 luglio 2000 a pag. 121 il Comitato Regionale Lombardia ha pubblicato il cambio della denominazione della Solbiatese Calcio S.r.l., numero di matricola 49700. L'A.S. Arno calcio (n.matricola 68343) è nell'elenco delle società inattive pubblicato dallo stesso comunicato a pag. 125 (pubblicato dai siti www.datasport.it/crl e www.lnd-crl.it, entrambi i siti a suo tempo cancellati.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]