Patricia Arquette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Patricia T. Arquette (Chicago, 8 aprile 1968) è un'attrice statunitense, nota per aver interpretato la protagonista Allison DuBois nella serie televisiva Medium, che le fece ottenere 3 nomination ai Golden Globe. Ha vinto il Golden Globe, lo Screen Actors Guild, il Bafta, l'Indipendent Spirit Award e l'Oscar alla miglior attrice non protagonista grazie alla sua interpretazione in Boyhood[1].

Ha ottenuto il successo negli anni novanta per la collaborazione con grandi registi in Lupo solitario (1991) di Sean Penn, Una vita al massimo (1993) di Tony Scott, Strade perdute (1997) di David Lynch e Al di là della vita (1999) di Martin Scorsese, a fianco dell'ex marito Nicolas Cage.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arquette nasce a Chicago, nell'Illinois. Appartiene a una delle più famose famiglie di attori statunitensi: figlia di Lewis Arquette, nipote di Cliff Arquette, suoi fratelli sono gli attori Rosanna Arquette, Richmond Arquette, Alexis Arquette e David Arquette.

Esordisce sul grande schermo nel 1987 con Nightmare 3: I guerrieri del sogno, ma acquista notorietà negli anni '90, diventando attrice di culto, con film come Una vita al massimo (1993), diretto da Tony Scott, dove interpreta Alabama, la prostituta protagonista della pellicola, Ed Wood, (1994) diretto da Tim Burton, Oltre Rangoon (1995) di John Boorman, Strade perdute di David Lynch (1997), nel doppio ruolo di Renee/Alice, uno dei suoi più celebri e amati, e soprattutto il controverso Stigmate, (1999) diretto da Rupert Wainwright. È stata inoltre protagonista del videoclip dei Rolling Stones Like A Rolling Stone (1995), diretto dall'estroso Michel Gondry, con cui lavorerà nuovamente nel 2001 in Human Nature.

Nel 2002 interpreta il curioso documentario diretto dalla sorella Rosanna, Searching for Debra Winger, che raccoglie interviste a varie attrici tra cui Jane Fonda, Daryl Hannah e Emmanuelle Beart. Sempre in quell'anno veste i panni dell'attrice Linda Lovelace nel film biografico Deeper than deep.

Tra il 2005 e il 2011 è stata la protagonista della serie televisiva Medium, dove interpreta il ruolo di Allison DuBois, una sensitiva. Per questo ruolo (per il quale è maggiormente nota) ha ricevuto un alto numero di candidature a vari premi, vincendo nel 2005 i prestigiosi Saturn Award e l'Emmy Award. Nel 2013 entra nel cast della serie tv Boardwalk Empire.

Nel 2015 è nel cast della serie televisiva CSI: Cyber nel ruolo dell'agente speciale FBI Avery Ryan. Nello stesso anno esce Boyhood, film che ha visto l'Arquette e il resto del cast impegnati nella lavorazione per 12 anni, dal 2002, cristallizzando i relativi percorsi di crescita anagrafica. Per questo ruolo l'attrice viene pluripremiata, ottenendo, fra gli altri riconoscimenti, il BAFTA, il Satellite Award, l'Independent Spirit Award, il Golden Globe e l'Oscar.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 gennaio 1989 dà alla luce il figlio Enzo Rossi, avuto con l'allora fidanzato, il musicista Paul Rossi[2]. Nel 1995 si sposa con Nicolas Cage. Si separeranno 9 mesi dopo, anche se in pubblico fingono di essere una coppia fino al 2000, anno in cui divorzieranno definitivamente. Il 25 giugno 2006 sposa a Venezia l'attore Thomas Jane, con cui ha avuto una figlia, nata il 23 febbraio 2003. La coppia ha divorziato nel 2011.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar

Golden Globe

Emmy Award

  • 2005 - Miglior attrice in una serie drammatica per Medium
  • 2007 - Nomination per la miglior attrice in una serie drammatica per Medium

BAFTA Award

Saturn Award

Satellite Award

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Patricia Arquette è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Oscar 2015, tutti i vincitori, ilpost.it, 23 febbraio 2015. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  2. ^ Patricia Arquette, vogue.it. URL consultato il 23 febbraio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Oscar alla miglior attrice non protagonista Successore
Lupita Nyong'o
per 12 anni schiavo
2015
per Boyhood
In carica
Controllo di autorità VIAF: (EN85128648 · LCCN: (ENno95029007 · ISNI: (EN0000 0001 2141 952X · GND: (DE140617957 · BNF: (FRcb14022521z (data) · NLA: (EN35449036