Ordine della Bandiera rossa del lavoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ordine della Bandiera rossa del lavoro
Орден Трудового Красного Знамени
Order of the Red Banner of Labour OBVERSE.jpg
Distintivo
Flag of the Soviet Union.svg
Unione Sovietica
Status cessato
Istituzione 28 dicembre 1920
Cessazione 1991
Precedenza
Ordine più alto Ordine della Rivoluzione d'ottobre
Ordine più basso Ordine dell'Amicizia tra i popoli
Orderredbannerlabor rib.png
Nastro dell'Ordine

L'Ordine della Bandiera rossa del lavoro (in cirillico e in lingua russa Орден Трудового Красного Знамени, o Orden Trudovogo Krasnogo Znameni) è stata un’onorificenza dell’Unione Sovietica al lavoro e ai meriti civili. Si può considerare l'equivalente civile dell'Ordine della Bandiera rossa, attribuito per meriti militari.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Bandiera rossa del lavoro divenne una medaglia dell'RSFS Russa il 28 dicembre, 1920; mentre lo statuto che stabiliva la possibilità della sua assegnazione a tutte le persone dell’Unione passò il 7 settembre, 1928.

Mostrina[modifica | modifica sorgente]

La medaglia consiste in una mostrina d'argento dalla forma di ruota dentata riportante il motto in lingua russa «Proletari del mondo, unitevi!». Un disco centrale contiene l’emblema in oro della falce e martello sopra una diga nella quale uno smalto blu riproduce l’acqua, il tutto circondato da una corona di foglie di quercia. Sopra di questa è riprodotta la Bandiera rossa riportante le iniziali russe “CCCP” (URSS), e sotto c’è una stella rossa fiancheggiata da spighe di grano dorate.

È stata originariamente ideata come mostrina da indossare sul petto, per poi essere stata modificata con l'aggiunta di una banda blu chiara interrotta da strisce blu scure sulle estremità.

Assegnatari[modifica | modifica sorgente]

Il primo ad aver ricevuto questa onorificenza nell'RSFS Russa è stato Nikita Menčukov, per aver salvato un importante ponte dall'essere distrutto da una forte corrente di acqua e ghiaccio.

La prima medaglia dell'Ordine della Bandiera rossa dei lavoro nell'URSS è stata presentata ai lavori di Pulitov (prima Kirov) a Leningrado (adesso San Pietroburgo). I primi a essere stati premiati sono stati V. Fedetov, A. Šelagin e M. Kjatkovskij per il recupero e salvataggio di una spedizione al Polo.

Fima Šljak (1929-2007) ricevette la medaglia della Bandiera rossa dei lavoratori per le sue scoperte sulla tecnologia della misurazione con il laser.

Nel 1982 fu attribuita l'onorificenza allo scrittore Vasilij Ivanovič Belov.

Michail Gorbačëv ricevette la Medaglia della Bandiera rossa dei lavoratori come riconoscimento al raccolto record prodotto nella comune di famiglia nel 1947, quando aveva solo 16 anni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]