Komsomol'skaja Pravda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Комсомо́льская пра́вда
Komsomól'skaja Pravda
StatoRussia Russia
Linguarusso
PeriodicitàQuotidiano
FormatoTabloid
Fondazione1925
SedeMosca
EditoreKomsomolskaïa Pravda
Tiratura700.000[1]
Record vendite22.000.000[2]
ISSN0233-433X (WC · ACNP)
Sito webwww.kp.ru
 

La Komsomól'skaja Pravda, in russo Комсомо́льская пра́вда, in italiano Verità del Komsomol, è un quotidiano russo a copertura nazionale, fondato nel 1925 come organo ufficiale del Komsomol, l'organizzazione giovanile del Partito Comunista dell'Unione Sovietica.

A seguito della dissoluzione dell'Unione Sovietica e del Komsomol nel 1991, si è trasformata in un quotidiano indipendente mantenendo la sua linea editoriale.

Tiratura[modifica | modifica wikitesto]

In passato ebbe una tiratura media giornaliera di circa 20.354.000 copie, che lo rendevano il secondo quotidiano, per tiratura, della Russia dopo il Trud che con 21.500.000 copie entrò nel Guinness Book of Records. Il record di tiratura per la Komsomól'skaja Pravda si ebbe nel 1990 con quasi 22 milioni di copie.[2] Attualmente rimane il quotidiano più venduto in Russia con una tiratura che varia da 700.000 a quasi 3 milioni di copie.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN176196400 · WorldCat Identities (EN176196400